Sony PlayStation 3: produzione, Blu-ray e retrocompatibilità

Sony PlayStation 3: produzione, Blu-ray e retrocompatibilità

Si avvicina il giorno del lancio in Europa di PlayStation 3. Come accade di sovente, si discute in attesa della disponibilità della console. Produzione, Blu-ray e retrocompatibilità i temi più dibattuti.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:12 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 
Il fatto che i negozi americani abbiano in abbondanza unità di PlayStation 3 è segno di un ottimo processo di produzione piuttosto che di scarse vendite. E' quanto sostiene Jack Tretton, direttore esecutivo di Sony Computer Entertainment America, in un'intervista pubblicata dall'agenzia di stampa Reuters.

Tretton interviene sul dibattito scaturito da alcune posizioni di analisti di mercato, i quali sostengono la tesi per cui l'elevato numero di PlayStation 3 a disposizione negli Stati Uniti sarebbe dovuto a difficoltà nel vendere in volumi la console. Invece, "è la prova che stiamo producendo e consegnando unità ad un ritmo più alto rispetto a qualsiasi altra console", sostiene Tretton.

"Il nostro obiettivo è di riempire i negozi degli Stati Uniti". Inoltre, "avere negozi vuoti equivale ad avere acquirenti in meno". Secondo Tretton, entro la fine di marzo saranno vendute 2 milioni di console negli Stati Uniti. Inoltre, "non ci saranno problemi a rifornire i negozi almeno fino a maggio".

Next-Gen.biz, invece, si occupa della questione Blu-ray attraverso un'intervista a Dave Karraker, direttore delle pubbliche relazioni di SCEA. Sony ha recentemente annunciato che introdurrà un lettore da tavolo Blu-ray sensibilmente più economico rispetto alla soluzione precedente. Next-Gen ha, dunque, chiesto a Karraker se ciò possa in qualche modo danneggiare PlayStation 3, con la quale si punta in maniera decisa proprio sul supporto Blu-ray. Ecco la risposta di Karraker: "L'annuncio di Sony allarga le opzioni per chi ama il cinema e contribuirà all'espansione del formato Blu-ray, quindi ci saranno benefici sia per i consumatori che per la compagnia". Inoltre, "Le nostre ricerche indicano che il motivo principale per cui si compra PS3 è il videogiocare in alta definizione. Principalmente, PS3 è un dispositivo per giocare".

Infine, tiene ancora banco la discussione sulla retrocompatibilità. Nei giorni scorsi, Sony ha fatto sapere che le edizioni PAL della console non comprenderanno il chip Emotion Engine, il quale si occupa, nelle controparti NTSC, della retrocompatibilità con i giochi PlayStation 2. Sony fornisce ulteriori dettagli sull'hardware della PlayStation 3 PAL sul blog site Three Speech.

"Sulle confezioni delle PlayStation 3 europee ci sarà un piccolo logo con la dicitura 'PAL' per denotare che la PS3 è costruita per il mercato europeo (i modelli nordamericano e giapponese hanno il logo 'NTSC'). Sulla confezione ci sarà anche il numero del modello, il quale inizia con CECHC ed è seguito da due numeri". Il numero del modello comparirà anche alla fine del numero seriale del sistema.

Ecco i numeri dei modelli per i diversi territori PAL: Europe: CECHC04, Gran Bretagna e Irlanda: CECHC03, Australia e Nuova Zelanda: CECHC02, Russia e India: CECHC08. Infine, Sony ribadisce che, al di là del chip Emotion Engine/Graphics Emulator, non ci sono ulteriori differenze hardware tra i modelli PAL e NTSC. Rimane ancora incerto il numero di giochi PlayStation 2 che saranno compatibili con la PlayStation 3 europea.

105 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7001 Marzo 2007, 09:19 #1
Originariamente inviato da: Tretton
Invece, "è la prova che stiamo producendo e consegnando unità ad un ritmo più alto rispetto a qualsiasi altra console", sostiene Tretton.


Però il Wii vende di più, la cosa non è molto chiara.
gas7801 Marzo 2007, 09:22 #2
Questa storia che nella versione europea non e' presente il chip x la retrocompatibilita' con la ps2 non e' che mi convinca un gran che.. speriamo che sappiano quello che fanno. e che lo facciano bene
Paganetor01 Marzo 2007, 09:28 #3
ok, ricapitoliamo:

la paghiamo di più delle versioni jappo-americane
abbiamo meno hardware (no chip PS2)
la compatibilità con i titoli PS2 sarà solo software (con evidenti mancanze)
da noi la distribuiscono 4 mesi dopo della versione NTSC


solo a me sa di fregatura per noi del "terzo mondo"? Perchè ho l'impressione che l'Europa, dai produttori giapponesi, sia considerata tale...
dark.shark.dsk01 Marzo 2007, 09:29 #4
Cito dall'articolo:

Inoltre, "Le nostre ricerche indicano che il motivo principale per cui si compra PS3 è il videogiocare in alta definizione. Principalmente, PS3 è un dispositivo per giocare".

Ma non avevano strillato per mesi che la ps3 costa un occhio della testa proprio perché fa talmente tante cose che il fatto che ci girino anche dei giochi è solo una delle funzioni della console...
Adesso vengono a dire che la gente compra la ps3 par giocare...
Che bravi...
Magari tra qualche mese capiscono pure che se fanno una ps3 senza blue ray a 200 euro di meno, la gente è ancora più contenta...
diabolik198101 Marzo 2007, 09:30 #5
Inoltre, "Le nostre ricerche indicano che il motivo principale per cui si compra PS3 è il videogiocare in alta definizione. Principalmente, PS3 è un dispositivo per giocare".


Da questo si evincono alcune cose:

1) Se PS3 è un dispositivo per giocare costa uno sproposito, perchè per l'HD si paga meno con x360

2) Come lettore BD ammettono che come per quelli del passato avrà una qualità bassa (e questo non è che ci volesse molto a caprilo)

3) Dal momento che serve per giocare potevano usare un DVD che ha tempi di accesso inferiori e transfer rate migliori dell'attuale BD ed avrebbero venduto vagonate di PS3 perchè a prezzo più basso.
removedrdsaduasdsasdtyasd7asdd1asd01 Marzo 2007, 09:30 #6
x kintaro70

nei dati delle vendite non ci sarà mai niente di chiaro. le aziende calcolano le consegne verso i magazzini, i magazzini verso i negozi ed i negozi verso i clienti. tra un anno le cose forse diventeranno un pò più chiare. per quanto mi riguarda ti posso dire che vado spesso da auchan, mediaworld ed ebgames e ci sono un sacco di x360 e wii disponibili (quindi non vendute). penso che dopo Natale le vendite abbiano avuto un brusco arresto (almeno dalle mie parti) e poi ti sembrerà strano ma molte persone stanno aspettando la ps3 (addirittura pronte a consegnare ad ebgames la propria x360 - valutata moltissimo - per averla)
Aryan01 Marzo 2007, 09:30 #7
L'Emotion Engine era il procio della Play2...

L'hanno tolto per risparmiare, e demandare all'emulazione sw l'uso dei vecchi giochi piuttosto che quella hw che garantiva la quasi totale compatibilità...

Converebbe comprare una versione NTSC e poi ...
Marcus Scaurus01 Marzo 2007, 09:32 #8
Originariamente inviato da: Paganetor
ok, ricapitoliamo:

la paghiamo di più delle versioni jappo-americane
abbiamo meno hardware (no chip PS2)
la compatibilità con i titoli PS2 sarà solo software (con evidenti mancanze)
da noi la distribuiscono 4 mesi dopo della versione NTSC


solo a me sa di fregatura per noi del "terzo mondo"? Perchè ho l'impressione che l'Europa, dai produttori giapponesi, sia considerata tale...


E poi fai conto che negli ultimi anni tutta questa diferenza tra mercato asiatico e americano da una parte ed europeo dall'altra è venuta a mancare...

Io a questo punto se avessi avuto i soldi e la volontà di prendere una console non sarei certo rimasto ad aspettare sony (pur essendo felice possessore tanto di ps1 che di ps2).
Kintaro7001 Marzo 2007, 09:36 #9
Originariamente inviato da: rusty71
per quanto mi riguarda ti posso dire che vado spesso da auchan, mediaworld ed ebgames e ci sono un sacco di x360 e wii disponibili (quindi non vendute).


ERRATO!!! Nintendo e M$ dalle tue parti sono molto efficienti nella produzione, 1 metro 1 misura ricorda.
sslazio01 Marzo 2007, 09:44 #10
solo una cosa, Sony stai sbagliando tutto, ti sei bruciata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^