Sony e Ubisoft verso Online Pass contro mercato usato

Sony e Ubisoft verso Online Pass contro mercato usato

Secondo fonti non ufficiali, Sony e Ubisoft sarebbero in procinto di aggiungersi alla lista delle compagnie che cercano di limitare il mercato dell'usato, che già comprende Electronic Arts e THQ.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:11 nel canale Videogames
SonyUbisoftElectronic Arts
 

"Stiamo valutando nuovi programmi per la nostra offerta di gioco online, e a partire da settembre, quando rilasceremo Resistance 3, lanceremo un programma di network pass per i giochi PS3 che hanno capacità online. Questo programma sarà specifico per i videogiochi. I titoli che faranno parte del programma includeranno un codice di registrazione che si può usare solamente una volta e che garantisce al possessore dell'account a cui è abbinato il pieno accesso alle potenzialità online di quel titolo. È un'iniziativa importante che accelererà il nostro impegno nel migliorare i servizi premium online per i giochi first-party".

È il comunicato ufficiale di Sony che rivela l'introduzione di un sistema simile all'Online Pass di Electronic Arts per i giochi PlayStation 3. Questi sistemi puntano a ridimensionare il mercato dell'usato, spingendo i giocatori a comprare nuove copie dei giochi.

Nella confezione dei giochi che aderiscono all'iniziativa, infatti, si trova un codice che può essere associato a un unico account. Nel momento in cui si vende il gioco diventa dunque necessario acquistare un nuovo codice per continuare a giocare online. L'acquisto di un secondo Online Pass, nei casi di EA e THQ, le due compagnie che hanno già avviato l'iniziativa, costa circa 10 euro.

Sony non è l'unico produttore vicino a introdurre questo tipo di sistema. Secondo voci non ufficiali, infatti, anche Ubisoft starebbe pensando a una struttura simile, definita Uplay Passport. Sembra che Passport verrà introdotto con Driver San Francisco, in uscita l'1 settembre 2011, ma è probabile che verrà esteso agli altri giochi del produttore francese.

Electronic Arts utilizza Online Pass da Tiger Woods PGA Tour 11, uscito nel giugno del 2010. È adesso presente nella maggior parte dei giochi del catalogo EA come Dead Space 2, Need for Speed Hot Pursuit e Medal of Honor (non in Crysis 2). Anche THQ limita l'accesso al multiplayer a coloro che acquistano giochi usati nei casi di UFC Undisputed e Homefront. Online Pass è presente solo nei giochi per console.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Markk11715 Luglio 2011, 17:17 #1
Queste politiche non mi piacciono poichè una volta acquistato il prodotto posso farci quello che voglio, anche rivenderlo, un gioco nuovo costa 69€ in poco tempo si trova a 35-40€ se ci mettono anche i 10€ di online pass è una fragatura solo per il consumatore.

Tanto vale continuare a prendere i giochi all'estero dove con 30€ riesci ancora a prenderli originali, poi si lamentano che da noi non si vende...
Glasses15 Luglio 2011, 17:17 #2
è tempo che anche i consolari inizino a boycottare certi publisher
scaccomatto8515 Luglio 2011, 17:37 #3
Non è possibile, è ora che ci facciamo sentire. È assurdo che sempre più SH siano intenzionate ad uccidere il mercato dell'usato -_-
fdA40-9915 Luglio 2011, 17:52 #4
Prima accusano la pirateria di danneggiare pesantemente le loro vendite, per poi scoprire negli ultimi due anni che queste hanno inciso in maniera minima sul settore; allora inseriscono sistemi di sicurezza di cui non si capisce la ragione; tengono i prezzi alti in maniera poco giustificata; attaccano il mercato dell'usato e le aziende che lo promuovono. E dopo tutto questo, spacciano le loro "novità" come un miglioramento della situazione e parlano di "mercato libero".

Non è che è tempo che si rendano conto che hanno sbagliato tutto?
Tututa15 Luglio 2011, 17:58 #5

Appena lo fanno...

....possono già sicuramente contare un cliente in meno!!

Chi compra un bene è signore e padrone del bene stesso, ed ha tutti i diritti di rivenderlo, e di non essere limitato da nessuno in questo!!

Se si azzardano a farlo, l'unica possibilità che ci resta sarà boicottare i loro prodotti: solo così capiranno che dopo tutti i sistemi protezione anticopia odiosissimi (ultimo quello di Assassins creed2, che infatti non ho comprato), QUESTO E' ANCORA PIU' detestabile ed odioso!

walk on
sasadf
Lupin_8715 Luglio 2011, 18:05 #6
Non riescono a rendersi conto che all' utenza finale ormai conviene la pirateria più che l'originale non tanto per il prezzo quanto per i grattacapi dati da sti inutili metodi di protezione?

E' un pò come quello che tiene accesa la lampada di notte per paura dei fantastmi: Un problema inesistente risolto con una spesa inutile.
AlexanderIII15 Luglio 2011, 18:34 #7
E' una forma di sciacallaggio assurdo. Possono pure chiudere per il sottoscritto.
harry-popper15 Luglio 2011, 21:27 #8
ma dai, fanno uscire giochi a 70€ che il più delle volte sono delle beta, a questi aggiungiamoci i dlc che fanno pagare sui 10/12€ e uno non può aspettare di comprare un gioco usato? assurdo!!!!
queste sh sembrano sempre più dei pusher, sanno che la gente è tossica di videogames e mettono in vendita ciò che vogliono, tanto la massa compra sempre, come per tutte le cose, per colpa della massa caprona ci vanno di mezzo tutti!!!
io da un paio d'anni a questa parte , compro sempre in uk , i negozi italiani non mi vedono più......
VILLO198815 Luglio 2011, 21:29 #9
E quindi così com'è successo per fifa che ho acquistato nuovo ci gioco online, e con gl'altri giochi che prendo usati il pass glielo metto in quel posto..

Se nessuno accetta queste politiche, queste politiche cadono nel cesso..
TRF8315 Luglio 2011, 22:56 #10
Non capisco tutto questo scaldarsi.. Il 99% dei giochi usati li si compra da gamestop o simili, non dall'amico o da uno sconosciuto su internet, siamo obiettivi.. E se non è il 99, è il 95. Ora...se io compro un gioco al day one, lo pago circa 70€. Lo rivendo dopo due mesi, e se mi danno 20€ è grasso che cola (parlo delle suddette catene). Ovviamente lo rivendono a 40-50. Cosa cambierà dopo questo balzello? Che ti daranno 20€ (per meno, nessuno lo venderebbe così presto, piuttosto lo metti su ebay), e lo venderanno a 30-40, perchè devi aggiungerci 10€ per l'online pass. Quanto mi è costata la versione usata? 40-50€, esattamente come prima. Tecnicamente gli unici a smenarci sono quelli di gamestop e simili. Se poi questi ci provano e o ti danno di meno (comunque un gioco di due mesi, non possono pagarlo meno di 18€...anche se già 20-25 è un furto) oppure lo rivendono sempre a 40-50€ (50-60€ dopo aver comprato l'online pass), la colpa sarebbe di chi continuerebbe a comprare lì! Un gioco di due mesi, usato, non lo pago 50+10...per tanto così, lo compro nuovo! (e non è raro trovare Burnout Paradise usato a 30€, quando con gli stessi soldi ci si compra NUOVA la ultimate box...). Gli unici che si devono svegliare siamo noi e fare due conti prima di svendere i nostri prodotti o comprarli ad un prezzo decisamente maggiore del valore di mercato!

Che poi dall'inghilterra i giochi li si compri per 45€ nuovi al day one, è un altro paio di maniche!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^