Sony: dati biometrici per identificare gli utenti

Sony: dati biometrici per identificare gli utenti

Sony ha presentato un brevetto su un articolato dispositivo che è in grado di riconoscere chi sta giocando in base ai suoi dati biometrici.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:03 nel canale Videogames
Sony
 

È stato rinvenuto un brevetto depositato da Sony che riguarda "un procedimento e relativa apparecchiatura per identificare automaticamente l'utente di dispositivi elettronici". Secondo il documento, Sony intende principalmente superare il problema della distinzione tra i diversi utenti che accedono al medesimo dispositivo.

Nel caso di PS Vita, ad esempio, la console portatile permette l'utilizzo di un solo account Psn, mentre bisogna provvedere al reset del sistema per utilizzare un altro profilo sul sistema. Con la nuova tecnologia depositata da Sony, invece, si sarebbe in qualsiasi momento in grado di verificare chi sta utilizzando il dispositivo elettronico.

Sony osserva che i sensori di impronte digitali attuali vengono unicamente impiegati per la procedura di sblocco dei sistemi, mentre, una volta superata questa fase, il dispositivo può essere utilizzato da chiunque.

I sensori biometrici di Sony includeranno il sensore di impronte digitali, un sistema per il riconoscimento del volto, lo scanner della retina, analizzatori della voce e del dna. Il sensore raccoglierebbe tali dati "durante il consueto utilizzo del dispositivo. In certe varianti un'unità di identificazione dell'utente potrebbe essere incorporata in un modulo di controllo del dispositivo".

Fonte: Free Patents Online

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NighTGhosT25 Settembre 2012, 09:18 #1
E fu cosi' che quando uno e' a casa in malattia con l'influenza e i dati biometrici falsati, la PS4 non si avvia......e giu' di cristoni dato che era l'unico momento per poter dedicare piu' tempo al gioco xxxxx.....

optijet98025 Settembre 2012, 09:20 #2
Cioè se io compro la PS Vita con questa diavoleria, se poi voglio farla usare due minuti al cuginetto, non posso ?
paulgazza25 Settembre 2012, 09:23 #3
la usa, ma con un suo account
questo significa che poi i giochi sono legati al tuo dna e non puoi più rivenderli
(a proposito di dna, ma che ti fanno fare? sputare sulla console?)
pirlano25 Settembre 2012, 09:33 #4
Originariamente inviato da: NighTGhosT
E fu cosi' che quando uno e' a casa in malattia con l'influenza e i dati biometrici falsati, la PS4 non si avvia......e giu' di cristoni dato che era l'unico momento per poter dedicare piu' tempo al gioco xxxxx.....



Certo, perchè quando sei malato tu hai impronte, retina e dna diversi...
NighTGhosT25 Settembre 2012, 09:36 #5
Originariamente inviato da: pirlano
Certo, perchè quando sei malato tu hai impronte, retina e dna diversi...


La mia era una battuta...non posso connettermi a gamermag dall'ufficio quindi non posso legger la notizia.

Ho fatto solo una battuta.
Crisa...25 Settembre 2012, 09:53 #6
Rimane il fatto che è l'ennesimo brevetto fuffa che registrano queste multinazionali(nessuna esclusa)
sarebbe una limitazione assurda vederla applicata ad una console di gioco
biometallo25 Settembre 2012, 10:01 #7
-------
I sensori biometrici di Sony includeranno il sensore di impronte digitali, un sistema per il riconoscimento del volto, lo scanner della retina, analizzatori della voce e del dna. Il sensore raccoglierebbe tali dati "durante il consueto utilizzo del dispositivo. In certe varianti un'unità di identificazione dell'utente potrebbe essere incorporata in un modulo di controllo del dispositivo".
-------

WUTLOL?
Ma si parla di videogiochi o di proteggere i documenti super segreti dell'Area 51??

Che poi la gravità del problema delle persone diverse che accedono alla stessa console lo percepiscono solo loro... -_-
cronos199025 Settembre 2012, 10:32 #8
Ti trinci la carotide e prelevi del sangue. Poi se muori dissanguato la Sony non è responsabile
calabar25 Settembre 2012, 12:28 #9
"problema della distinzione tra i diversi utenti che accedono al medesimo dispositivo." ???

Ma quasi nessuno qui nota l'assurdità di un'affermazione del genere?
A mio parere, almeno in Europa, le leggi dovrebbero tutelare i consumatori da questo tipo di politiche commerciali, che utilizzano i dati personali (e in questo caso quelli biometrici) per limitare l'uso con lo scopo di spremere ancora di più i clienti.
La cosa tragica è che molti compreranno inconsapevoli di queste limitazioni, e nel frattempo si cercherà di renderle accettabili e farle passare per normale politica commerciale.
marco.sim25 Settembre 2012, 13:57 #10
Dati biometrici per identificare gli utenti??? per farseli rubare anche quelli dal PSN? Non gli bastano la mia mail e password? Brevettare qualche protezione per i loro server no eh?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^