SOE: i MMO come EverQuest Next sono il futuro

SOE: i MMO come EverQuest Next sono il futuro

John Smedley, presidente di Sony Online Entertainment, ha dichiarato che il modello proposto dagli attuali titoli massive multiplayer online non è più sostenibile.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 13:43 nel canale Videogames
Sony
 

Il presidente di Sony Online Entertainment, John Smedley, ha dichiarato che il modello di gioco proposto dagli attuali titoli massive multiplayer online non è più sostenibile. Tramite le pagine del suo blog il leader di SOE ha spiegato che i creatori di MMO devono fare i conti con World of Warcraft con i suoi nove anni di nuovi contenuti alle spalle. Un avversario, il titolo di Blizzard, con cui continua ad essere complicato competere.

“Non fraintendetemi… qualcuno con le tasche larghe può ancora farcela. TESO (The Elder Scrolls Online) sembra che seguirà questo modello di contenuti e avrà un sacco di giocatori. Sono disposto a scommettere che incontrerà gli stessi problemi di SWTOR (Star Wars: The Old Republic)”.

Nome immagine

Smedley intende perseguire un criterio che permetta ai giocatori di partecipare attivamente ai contenuto dedicati alla community. SOE è attualmente al lavoro su EverQuest Next, nuovo MMO free to play che riserverà grande spazio alla creatività dei giocatori e permetterà loro di creare oggetti e inserirli nel mondo di gioco.

Smedley ha riflettuto sul successo ottenuto da EVE Online e non a caso anche EverQuest Next porrà i fan al centro dell’universo di gioco, permettendo di costruire lo scenario circostante, di edificare villaggi e strutture.

“In SOE crediamo che sia più intelligente muoversi in questa direzione adesso piuttosto che attendere”, ha proseguito Smedley. “Vogliamo innovare e lasciare che gli appassionati siano parte di tutto quanto facciamo, inclusa la realizzazione del gioco. Stiamo prendendo il concetto di gioco sandbox e lo stiamo mettendo al centro di tutto quello che stiamo realizzando”.

“Ovviamente continueremo a realizzare materiale per i giocatori, ma punteremo molto in alto per quanto riguarda la possibilità di far diventare i giocatori parte del sistema di gioco. Tanto maggiore sarà la quantità dei contenuti sandbox emergente, tanto minore sarà la prevedibilità dell’esperienza”.

In EverQuest Next i giocatori potranno creare qualsiasi tipo di oggetto presente nel mondo virtuale, ad esempio i mattoni delle case, per poi presentarli al resto della community. Gli oggetti che otterranno i migliori voti verranno poi presi in considerazione dal team di sviluppo per essere inclusi nel mondo principale.

Secondo il team di sviluppo, EverQuest Next rappresenta l'evoluzione del gioco originale con una rivisitazione dei personaggi, le storie e gli scenari dell'universo EverQuest. "Ci siamo assicurati con grande cura di rispettare la straordinaria influenza che EverQuest ha avuto in questo settore. Fu un gioco molto coraggioso perché diverso da tutto quello che venne prima", aveva dichiarato il direttore dello sviluppo Dave Georgeson nello scorso mese di agosto, quando il progetto venne svelato per la prima volta.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MadMax of Nine13 Febbraio 2014, 18:07 #1
Buongiorno eh ! Con Ultima Online queste cose c'erano già 15 anni fa ormai, migliore gameplay di sempre e abbandonato per inserire mille cose inutili come quest chain, millemila item incantabili, incastonabili, livellabili e chi più ne ha più ne metta. Per non parlare poi di decine se non centinaia di livelli che o non hai un c.... da fare nella vita o giochi per ammazzare due galline per conto del quest giver della città dove spawni

ok, nostalgia mode [Off]
plunderstorm13 Febbraio 2014, 20:25 #2
Darkfall tutta la vita
Darkon14 Febbraio 2014, 09:50 #3
Gli MMO hanno purtroppo perso completamente l'ispirazione del gioco di ruolo e il "ruolo" è diventato un mero "sono della classe X".

Prendiamo anche moltissimi ultimi giochi... Tera? Va bene... fai il crafting? Non serve praticamente a niente. Livelli? Praticamente tutto grinding. Fai professioni? Vedi crafting... tempo quasi totalmente sprecato.

Vogliamo prendere altri MMO? Grand Fantasia? Aura Kingdom? Dite voi tanto son tutti uguali. Il craft e le professioni sono ridotti a essere o una ricerca perenne di materiali utile solo in end-game o del tutto inutile.

È ovvio che bisogna rivedere il modello e tornare a dare un'esperienza di gioco che sia più realistica nel suo essere fantasy o qualsiasi altra ambientazione. È ovvio che non ci deve essere "la build" che rende i pg tutti fotocopia. E al tempo stesso anche l'equip dev'essere ragionevolmente personalizzabile e vario. Se al level cap l'unica scelta che hai è il set A o il set A che divertimento c'è!?

Molto di tutto questo è avvenuto proprio a causa del fatto che si è voluto semplificare tutto... quest che ti portano automaticamente dal mob, puro farming/grinding di massa, nessun reale livello di personalizzazione dei pg ma solo apparente possibilità di scelta.
The_Real_Poddighe14 Febbraio 2014, 10:29 #4
Troppi niubbi, troppa massa, troppi soldi.
Sono finiti i tempi dei reskill, se fai scappare il niubbo il server perde un player, quindi i niubbi devono essere salvaguardati e allora insurance, e allora skill no brain, e allora colori sgargianti e allora io gioco ad altro...
Spider Baby14 Febbraio 2014, 10:58 #5
@The_Real_Poddighe: non so che razza di PK o altro tu fossi, ma i "reskill" sono sempre stati da lamer e decisamente mal visti da tutti. Atti unicamente ad abbassare la "fama" della vittima, quindi solo per fare un dispetto al giocatore in real e non al personaggio: ergo per niente RPG. Ergo, sei/eri un lamer :-P
marezza14 Febbraio 2014, 12:07 #6
Il reskill era parte integrante del gioco...se non volevi essere reskillato sloggavi o ti ressavi da un altra parte...i niubbi se non li picchi forte non imparano mai i player di adesso andrebbero percossi per giorni e giorni...e giorni...e giorni...
Un ultima online oggi non avrebbe piu le sesse fortune perche NESSUNO E' disposto a perdere tutto morendo, sono abituati alle quest fighettine gne gne ed essere lvl cap e full equip in 2 settimane (vedi GW2, Tera, Wow, equellochetiparetantoèuguale)
Darkfall aveva dato una sferzata a questo mondo ma era crollato miseramente davanti all'idiozia dei programmatori che avevano sottovalutato quanto possono essere lamer i giocatori (ed è cosi che deve essere)lasciando libera di dichiarare guerra in citta ed attaccare subito per poi rimuovere la flag dopo un secondo o ancora incastrare i mob in posti assurdi e killarli in 2 ore facendo mille punti skill...
Everquest Next ha delle buone basi...ma stiamo parlando di un gioco che ancora deve uscire...su carta son tutti fighissimi, anche perche siamo fomentati dal fatto che non c'è una mazza di decente con cui giocare, personalmente ho provato tutti i giochi fino all'end game e continuerò a provarne altri sperando di trovare un degno erede ad ultima (che non si svuoti dopo un mese di gioco)
Spider Baby14 Febbraio 2014, 15:33 #7
Chiariamo: reskill vuol dire risuscitare+riuccidere, per diverse volte. Senza dare la possibilità di scappare (perché appena resuscitato si era senza difese) né di sloggare (a meno che si fosse in città, ma i PK lamer neanche ci entravano in città.

Il reskill di un giocatore alle prime armi è solo fastidioso. Vuoi indurre un giocatore a sloggare, cioè a smettere di giocare? Ma che gioco di ruolo sarebbe questo? Lamer è proprio il termine per chi giocava così.
Il vero reskill è quello contro nemici forti, che facendo GDR alzavano Fama e Karma. Reskillando, quindi uccidendo diverse volte, si mirava ad abbassare artificiosamente la Fama del nemico, e questo è davvero poco GDR. Quindi anche in questo caso... lamer.
Mi spiace davvero di scoprire che questo forum sia così mal frequentato... ma so per certo che qui bazzicano anche alcuni ex-giocatori di ben altro livello.

Ossequi da 'Lord' Iron Man ;-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^