Si chiama Blackroom il nuovo sparatutto di John Romero e Adrian Carmack

Si chiama Blackroom il nuovo sparatutto di John Romero e Adrian Carmack

Si ricompone il mitico duo dei fondatori di id Software e responsabili di sparatutto che sono rimasti nella storia dei videogiochi come DooM e Quake.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:35 nel canale Videogames
 

Era già stato anticipato dalle indiscrezioni, ma adesso diventa ufficiale con una campagna lanciata su Kickstarter. Blackroom è il nuovo sparatutto in prima persona dal mitico duo John Romero/Adrian Carmack (nessun legame di parentela con John). Con componenti single player e multiplayer, e previsto per PC e Mac, Blackroom offrirà gameplay classico e ritmi sostenuti all'interno di un'esperienza FPS "viscerale".

Blackroom

I due hanno fondato una nuova startup, che si chiama The Night Work Games, attraverso la quale cercano di raccogliere 700 mila dollari da Kickstarter. L'annuncio è stato anticipato da un simpatico video, che parodizza una famosa scena del recente film di Star Wars. Non è un caso, inoltre, che Blackroom venga annunciato a ridosso dell'uscita di DooM, visto che entrambi i titoli si rifaranno al gameplay di Quake III Arena, pur perseguendo due filosofie differenti.

Blackroom

"Avremo ritmi molto veloci e un gameplay che premierà la skill", dice Romero, che prevede di rilasciare il suo gioco nell'inverno 2018. "Torneranno rocket jumping e circle strafing. Inoltre, utilizzeremo un tipo di narrativa originale che ci permetterà di fare alcune cose interessanti".

John Romero ha recentemente creato una nuova mappa per l'originale DooM, il che ha segnato il suo ritorno sul gioco che lo ha reso così famoso dopo 21 anni di lontananza. La mappa, chiamata Tech Gone Bad, ha avuto circa un milione di visualizzazioni ed è servita per riportare in auge il nome di Romero come creatore di contenuti di gioco.

Blackroom si contraddistinguerà per l'intensità dei suoi ritmi di gioco e, in single player, prevederà esplorazione, velocità e ovviamente combattimenti. Sia nel single player che nel multiplayer, il giocatore sarà chiamato a schivare con prontezza il fuoco del nemico e a usare rocket jump e strafe circolare per minimizzare i colpi subiti. Il gioco sarà completamente modificabile su PC e gli sviluppatori lavoreranno in tutte le fasi a stretto contatto con i giocatori.

Sarà ambientato in un futuro non meglio definito all'interno di un mondo simulato che è una sorta di evoluzione degli ambienti di realtà virtuale che vanno di moda oggi. Questo offrirà agli sviluppatori la possibilità di inserire innovative meccaniche di gameplay e di andare oltre gli schemi classici della fisica reale.

Blackroom offrirà diverse modalità di gioco multiplayer, come gioco cooperativo, deathmatch 1 vs 1 e la classica arena free-for-all. Fra le ambientazioni delle mappe troviamo percorsi militari, luoghi infernali e lo spazio interstellare. Ci saranno 6 mappe nella prima versione del gioco, ma altre potranno essere aggiunte dalla community che avrà a disposizione i modding tools. Blackroom supporterà i server dedicati.

Blackroom

La campagna single player durerà circa 10 ore e alternerà ambienti selvaggi, palazzi vittoriani, galeoni pirata e città fantasma. Il protagonista sarà Santiago Sonora, Chief hNode Engineer della Hoxar Inc., la principale compagnia al mondo artefice di simulazioni olografiche.

All'interno di una gigante stanza nera, la tecnologia Blackroom riesce a ricreare esperienze olografiche totalmente indistinguibili dalla realtà. Ma a un certo punto la Hoxar perde il controllo sulle sue tecnologie di memoria predittiva e finisce per fondere virtuale e reale. Il protagonista viene inviato a investigare attraverso una pericolosa serie di simulazioni olografiche sviluppate originariamente per gli utenti della Blackroom, dai castelli medievali agli scenari horror.

Sembra presentarsi come un'idea brillante che consentirà agli autori di offrire scenari variegati tra di loro. Anche perché i giocatori potranno usare un dispositivo conosciuto come Boxel, attraverso il quale potranno influenzare la simulazione e modificare l'ambiente, così come le armi e i nemici. Il Boxel è il controller della simulazione e per questo permetterà di modificare molti parametri, e di rallentare il tempo.

Romero è il game designer e level designer di Blackroom, mentre Adrian Carmack occupa la posizione di direttore artistico. I due fondarono id Software insieme a Tom Hall, che adesso lavora per Glu Mobile, e John Carmack, ora in Oculus VR. "È incredibile tornare a lavorare con Adrian dopo tutti questi anni", ha detto Romero. "Stiamo sviluppando il gioco che gli appassionati di sparatutto si aspettano. È un genere di gioco che conosciamo bene e che noi stessi amiamo giocare. Uno shooter che premia la skill, dai movimenti alle armi alla conoscenza della mappa".

Blackroom non userà un sistema di DRM e sarà distribuito tramite Steam. Se la campagna su Kickstarter andrà bene, Romero cercherà di formare un team di sviluppo composto almeno da 20 persone. "È più divertente lavorare con team piccoli". E daranno una mano anche Brenda, la moglie, e il figlio Donovan, che nel frattempo sta completando il suo proprio progetto (non senza un aiuto da parte del padre), Gunman Taco Truck.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pino9026 Aprile 2016, 10:40 #1
Ho avuto un momento di infinito quando ho visto "Romero/Carmack"... poi sono tornato sulla terra ed ho finito il paragrafo.
nitro8926 Aprile 2016, 11:19 #2
E' da un po' che seguo Romero e mi sembra sempre fuori contesto.
Mi e' venuto per un attimo un brivido pensando alla coppia, ma poi quasi mi hanno fatto peccato.

Dal mio punto di vista sono rimasti in stasi dai primi anni 90, e non hanno saputo differenziarsi come ha fatto John Carmack o altri grandi del settore. Per ragioni culturali il mondo pc odierno e' totalmente diverso, e pertanto si rischia con queste mentalita' un buco nell'acqua. Non investirei sulla campagna su KS nonostante abbia grande stima per quello che son riusciti a fare in passato.
ROBHANAMICI26 Aprile 2016, 18:32 #3
eh e fino alla fine del 2018 hai voglia te, ne passerà di acqua sotto i ponti, come si dice in questi casi meglio presto che mai. Fate un pò buon lavoro mitica coppia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^