Seriously?!: l'autore di Pong lancia una campagna Kickstarter per un nuovo progetto basato su Siri

Seriously?!: l'autore di Pong lancia una campagna Kickstarter per un nuovo progetto basato su Siri

Al Alcorn, uno dei pionieri di Atari e autore del primo grande successo commerciale in ambito videoludico, ovvero Pong, ha lanciato una nuova campagna di crowdfunding su Kickstarter per raccogliere fondi per un nuovo gioco mobile che si chiama Seriously?!

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:01 nel canale Videogames
Atari
 

Al Alcorn, l'autore dell'originale versione di Pong, ha creato una nuova software house con un altro veterano della Silicon Valley, Roger Hector (che ha lavorato su più di 100 titoli, tra cui Sonic the Hedgehog e Madden NFL), chiamata uGetit. I due stanno cercando di ottenere un finanziamento dal pubblico del valore di 100 mila dollari tramite Kickstarter per portare avanti un nuovo progetto per dispositivi mobile, Seriously?!.

Al Alcorn e Roger Hector

Al Alcorn e Roger Hector

"È un progetto perfetto per Kickstarter", ha detto Alcorn. "Il gioco funziona attraverso un mazzo di carte speciali, e promette di offrire un'esperienza di gioco innovativa e divertente per le piattaforme mobile".

Seriously?! sarà disponibile insieme al mazzo di carte in questione e funzionerà attraverso la realtà aumentata. Il gioco è strutturato intorno a Siri: bisogna prendere una carta dal mazzo e rispondere alla domanda a essa associata. Poi basta appoggiare la carta sullo smartphone, il quale è in grado di risalire alla domanda riconoscendo un codice stampato sulla carta stessa. A quel punto Siri pronuncerà la sentenza sulla correttezza della risposta.

Gli utenti possono inviare le loro domande personalizzate a uGetit, e poi il team di sviluppo valuterà se usare lo schema di domande e risposte qualora venga valutato abbastanza divertente.

Nel video su Kickstarter si può trovare anche un cameo di Nolan Bushnell, il fondatore di Atari e colui che approvò il gioco di Alcorn nel 1972. Quest'ultimo è un'icona della Silicon Valley. Ha lasciato Atari nel 1981 e in seguito ha lavorato per Apple, mentre nel 1998 ha fondato Zowie Intertainment, poi acquisita da Lego. Nel 2011 ha iniziato a organizzare il festival tecnologico Hack the Future.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
crespo8015 Luglio 2013, 13:41 #1
direi che il nome del gioco è davvero appropriato...
Seriously?!
Un gioco di carte ad annedoti dove l'unica cosa che fa lo smartphone è leggere un codice a barre e pronunciare una riposta più o meno umoristica?
A questo punto rispolvero trivial pursuit...
JackZR15 Luglio 2013, 13:59 #2
Magari se ne può riparlare quando Siri avrà una voce decente.
Khronos15 Luglio 2013, 14:02 #3
O RLY?
II ARROWS15 Luglio 2013, 18:11 #4
Maledizione, credo di meritarmi dei soldi per avere visto parte di quel video...

Ci si mette di meno a Trivial e a tutti quei giochi, visto che non devi metterci un iphone in mezzo...
maumau13815 Luglio 2013, 23:28 #5
Originariamente inviato da: crespo80
direi che il nome del gioco è davvero appropriato...
Seriously?!
Un gioco di carte ad annedoti dove l'unica cosa che fa lo smartphone è leggere un codice a barre e pronunciare una riposta più o meno umoristica?
A questo punto rispolvero trivial pursuit...


Mi hai tolto le parole di bocca, avrebbe avuto più senso fare un Kickstarter per portare Pong in HD.
Zenida16 Luglio 2013, 13:19 #6
Mio dio un progetto su kickstarter da 100.000$ per sviluppare un software le cui tecnologie su cui si basa sono già a portata di mano???

Allora forse sono le carte "speciali" che costano così tanto...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^