Sei dei giocatori di Fifa più famosi su YouTube sono stati attaccati da un gruppo di hacker

Sei dei giocatori di Fifa più famosi su YouTube sono stati attaccati da un gruppo di hacker

Gli hacker sono in grado di rubare i crediti della modalità Fifa Ultimate Team, anche agli utenti normali oltre che alle star di Youtube.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:12 nel canale Videogames
Electronic ArtsFifa
 

Gli hacker hanno rubato milioni di crediti per Fifa Ultimate Team, secondo quanto riporta la BBC. Si tratta di crediti ottenibili sia giocando che scambiando valuta reale per potenziare le squadre virtuali e acquistare giocatori più forti. Inoltre, i malitenzionati sono riusciti a rimuovere alcuni giocatori molto importanti, e per questo di grande valore, dalle squadre create dai giocatori.

Fifa 16

Le star di Youtube AnesonGib, W2S, Nepenthez, Nick28T, Bateson87, matthdgamer, le quali contano complessivamente oltre 5 milioni di iscritti, non sono state le uniche ad essere attaccate, visto che gli hacker hanno sottratto una quantità di crediti ancora non meglio determinata anche ad utenti tradizionali.

Secondo la BBC, gli hacker sono riusciti a ingannare Electronic Arts, il produttore di Fifa 16 e del servizio Origin, inducendolo a trasferire crediti virtuali dagli account delle star di Youtube ad altri account sotto il loro controllo, oppure a cancellare giocatori regolarmente acquistati. "Qualcuno ha fatto finta di essere me e ha sottratto ciò che poteva sottrarre dal mio account", ha detto Nick28T in uno dei suoi video.

"Mi risulta che almeno 10 account siano stati attaccati, compreso quello del sottoscritto", ha detto Matthew Craig, che sulla rete si fa chiamare matthdgamer, alla BBC. Craig ha detto di aver perso Cristiano Ronaldo dalla sua squadra, un giocatore che ha un valore di 3,4 milioni di crediti virtuali, pari a circa mille euro. Ha poi aggiunto che il gruppo di hacker potrebbe prima attaccare quei giocatori che si trovano nelle prime posizioni delle classifiche online.

C'è una prima risposta ufficiale da parte di Electronic Arts: "Incoraggiamo sempre tutti i giocatori a proteggere i loro account con differenti step di autenticazione e di verifica. Stiamo costantemente lavorando con i nostri team di customer experience per proteggere gli account e per assicurarci che i giocatori abbiano la giusta sensibilità sui problemi di sicurezza".

Craig ha detto che Electronic Arts si è messa immediatamente in contatto con lui subito dopo l'attacco, aiutandolo a prendere le contromisure necessarie. "Hanno riottenuto il controllo sul mio account, preso quattro o cinque misure di sicurezza, dopo di che tutto è filascio liscio", ha detto alla BBC.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
*aLe08 Ottobre 2015, 17:27 #1
Craig ha detto di aver perso Cristiano Ronaldo dalla sua squadra, un giocatore che ha un valore di 3,4 milioni di crediti virtuali, pari a circa mille euro.
Non volevo dirvelo, ma... Meglio che non diate certe idee alla gente.
I crediti (comunemente detti coins) non si possono acquistare in cambio di denaro vero. Almeno, non legalmente.
Col denaro vero ci acquisti solo i FIFA points, che poi servono ad aprire i pacchetti, in cui se sei fortunato trovi qualche giocatore decente che rivendi sul mercato per qualche migliaio/milione di FUT coins.

Che poi ci sia dietro tutto un mercato nero che la metà basta (su cui EA fa finta di vigilare ma su cui ha sempre chiuso un occhio e mezzo), e che su questo mercato nero si possano acquistare coins per soldi veri, è un altro discorso.

In ogni caso sui forum ufficiali (spero 'sta cosa non sia vera) dicono che gli account vengono sottratti non tramite hacking ma tramite tecniche di 'social engineering' sfruttando anche la dubbia preparazione del customer service EA.
[Kommando]08 Ottobre 2015, 18:05 #2
E' da quando esiste il FUT che i crediti si acquistano su ebay ed altri siti, non legalmente ovviamente, o almeno rispetta l'eula del gioco :\
Per molte persone farmare crediti e rivenderli era/è un business
[Kommando]08 Ottobre 2015, 18:06 #3
Non rispetta...
Salinur2208 Ottobre 2015, 23:42 #4
Il 99% delle persone che vendevano crediti negli scorsi FIFA erano cheater che farmavano attraverso bot, non é umanamente possibile mettere su un business del genere senza usare bot perché ci si impiegano troppi game e tempo in compravendita per raccogliere una quantitá tale di crediti da rivendere e guadagnarci qualcosa.
761-17609 Ottobre 2015, 00:08 #5
Boh... Ma il senso qual è? È un furto o una presa per il culo rovinando il gioco a questi cinque?

Da quando hanno tolto prestiti e offerte è difficile cedere un giocatore dopo che se lo son fatto pagare... Quindi boh...
Che ci fanno😐
marezza09 Ottobre 2015, 10:39 #6
Fin che qualche babbeo continuerà a comprare pixel per soldi reali io continuerò ad essere felicemente benestatte >_> se sei forte sali, se sei ricco spendi, se sei scemo...paghi
type10 Ottobre 2015, 13:04 #7
Ma questi giocatori che in 15 giorni si fanno Cristiano Ronaldo e chissà quali altri giocatori quante ore giocano al giorno?

Non hanno un c***o da fare di meglio?
RedChildAndrea11 Novembre 2015, 22:54 #8
Originariamente inviato da: type
Ma questi giocatori che in 15 giorni si fanno Cristiano Ronaldo e chissà quali altri giocatori quante ore giocano al giorno?

Non hanno un c***o da fare di meglio?


Forse sono YouTuber.
bio.hazard12 Novembre 2015, 07:24 #9
L'idea che si possa diventare "famosi" giocando a un videogioco mi fa venire i conati di vomito.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^