SCi in difficoltà, cancellati 14 progetti

SCi in difficoltà, cancellati 14 progetti

La società di cui fa parte Eidos, produttore di Tomb Raider, ha licenziato il 25% dei dipendenti e cancellato 14 progetti.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:24 nel canale Videogames
Tomb Raider
 
SCi, società di cui fa parte il publisher Eidos, ha avviato un piano di risanamento che prevede il licenziamento del 25% dei dipendenti. Sono stati cancellati anche 14 progetti che non aderivano agli standard qualitativi minimi.

"In seguito a quanto avvenuto negli ultimi sei mesi, abbiamo avviato un piano di risanamento basato su tre attività fondamentali: un cambiamento radicale che avvicini la nostra struttura a quella degli studio leader del settore, un piano che migliori la qualità dei prodotti e un piano che riduca i costi", spiega Phil Rogers, CEO di SCi.

"Per rimettere SCi in carreggiata occorre agire con rapidità. Dobbiamo fare in modo che il personale più preparato lavori sui progetti più importanti e più proficui commercialmente. Sono confidente che il nostro staff condivida questa visione e che continui a lavorare per costruire un ambiente dove la nostra creatività possa essere realizzata".

Eidos si concentrerà sui progetti principali: Tomb Raider, Hitman, Scudetto e Deus Ex. Verrà praticato un taglio nei costi operativi di 14 milioni di sterline (circa 18 milioni di euro) entro il mese di giugno 2008.

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pierunz03 Marzo 2008, 14:32 #1
BEh, speriamo che il livello qualitativo non ne risente: il 25% in meno dei dipendenti non è uno scherzo!!
AlexXP03 Marzo 2008, 14:38 #2
Beh se la qualità è ai livelli di Conflict: Denied Ops... meglio chiudano i battenti!
raffa(ati)03 Marzo 2008, 14:40 #3
Questi sono i momenti in qui la EA, può entrare in gioco..
un SH in "crollo" costa poco..
T3mp03 Marzo 2008, 15:03 #4
... e vaiiiiiii altra societa' storica di giochi per pc che va a "troie". ringraziamo le consolle
Asterion03 Marzo 2008, 15:04 #5
Originariamente inviato da: pierunz
BEh, speriamo che il livello qualitativo non ne risente: il 25% in meno dei dipendenti non è uno scherzo!!


Anche 18 milioni di euro in meno avranno il loro peso, secondo me.

Originariamente inviato da: T3mp
... e vaiiiiiii altra societa' storica di giochi per pc che va a "troie". ringraziamo le consolle


Il paragone mi pare azzardato, perché la colpa è delle console secondo te?
T3mp03 Marzo 2008, 15:06 #6
perche' su consolle anche il titolo + marcio vende di + del miglior titolo per pc.
Wolf0103 Marzo 2008, 15:09 #7
non posso che dare ragione a T3mp, e aggiungo che il livello qualitativo dei giochi è calato moltissimo, quindi si spera che abbiano fatto (o faranno) un bel "purge" e che i titoli che resisteranno alla tirata dello sciacquone meritino veramente
ilcose03 Marzo 2008, 15:12 #8
si ma perche nel mercato delle consolle l'80 % degli acquirenti non capiscono una sega di videogioco. per la cronaca in un negozio c'era un filmato di flat out 2 (per carita divertente come giochino) sono entrati 2 tipi uno piu infighettato dell'altro vedono il pilota che vola fuori dal cruscotto e se ne escono " cazzo ke figata mo me lo prendo". se questo è il metro di giudizio.........
Asterion03 Marzo 2008, 15:14 #9
Originariamente inviato da: T3mp
perche' su consolle anche il titolo + marcio vende di + del miglior titolo per pc.


Secondo me le console non hanno nulla a che vedere con le vendite dei giochi per PC. Parliamo di piattaforme e giochi differenti, i produttori dovrebbero concentrarsi, secondo me, sulla qualità dei proprio prodotti.
firestormrudy03 Marzo 2008, 15:16 #10
il problema è il tentativo di allargare il mercato consolles cercando di tirare dentro gente che non avrebbe mai comprato un gioco...
il riusultato sono i giochi "per tutti" che però non fanno contento nessuno..
vedi alla voce wii: l'unico gioco che viene pubblicizzato è wii sport che non è altro che una demo del wiimote...( io ho preso il wii e ci sono giochi belli.. però questa politica non mi va per niente giù..)
oramai si sta dividendo in giochi " per fanatici" e giochi "per tutti" i primi tipo i mmorpg( non ho niente ocntro il genere) che stanno degenerando verso un " fa più livelli che puoi e sta incollato più ore che puoi" mentre la seconda categoria sono giochi senza spessore ne cura per i dettagli..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^