Ryse Son of Rome: ecco come cambia la grafica tra PC e Xbox One

Ryse Son of Rome: ecco come cambia la grafica tra PC e Xbox One

Da oggi è disponibile la versione PC dell'hack and slash di Crytek basato su piattaforma CryEngine. La grafica PC è sensibilmente migliore rispetto a quella Xbox One in termini di frame rate e livello di dettaglio.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:32 nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Grazie al video sontuosamente montato dal nostro Dorin Gega, è possibile sviscerare le differenze nella qualità della grafica tra la versione Xbox One di Ryse Son of Rome e quella PC, che diventa disponibile nella giornata di oggi. Premettendo che a uno sguardo un po' disattento con ci sono cambiamenti madornali, su PC Ryse offre un frame rate nettamente più stabile e un maggiore livello di dettaglio.

[HWUVIDEO="1634"]Ryse Son of Rome: PC vs Xbox One[/HWUVIDEO]

Nelle sequenze del video per le quali la riproduzione è rallentata al 25% si può chiaramente osservare come il frame rate su PC sia più stabile e come la grafica sia più fluida. Questa versione del gioco, infatti, gira a 1080p e a 60fps, mentre su Xbox One Ryse gira a 900p e a 30fps. L'elaborazione dei frame su console è inoltre decisamente irregolare, e questo produce delle evidenti vibrazioni nelle immagini che su PC scompaiono quasi del tutto. L'effetto di sfocatura, comunque, contribuisce ad attenuare tali vibrazioni in entrambe le versioni del gioco.

Il giocatore può stabilire quale deve essere la risoluzione interna di rendering, impostando una percentuale rispetto ai 1080p, ma l'output finale sarà sempre di 1080p, visto che il software riesce comunque a fare un upscaling intelligente delle immagini. Naturalmente, impostare una risoluzione interna inferiore comporta una perdita di definizione.

Ryse Son of Rome

Su PC notiamo anche un livello di dettaglio superiore, come è possibile notare nel video osservando la cresta sull'elmo dei soldati o la quantità di cadaveri che rimane a terra dopo la battaglia. Il sistema di illuminazione sembra leggermente più preciso e l'effetto di profondità di campo migliore. Su PC, inoltre, abbiamo il filtro di anti-aliasing temporale, che contribuisce grandemente alla migliore definizione dell'immagine.

Ryse Son of Rome sulla piattaforma regina supporta anche la risoluzione 4K, consentendo di vedere immagini letteralmente spettacolari (a patto di avere la configurazione adatta, possibilmente in configurazione SLI), alla risoluzione 3840x2160 e a 60 fps.

Ryse Son of Rome

Nella nuova versione per Windows abbiamo poi la possibilità di attivare l'anti-aliasing di tipo super-sampling (sovracampionamento), ovvero una tecnica di anti-aliasing spaziale che, a fronte di un consumo di risorse di elaborazione non indifferente, riesce a ridurre l'aliasing in maniera evidente e che può funzionare congiuntamente anche alle tecniche di anti-aliasing temporale.

Già vista in Crysis 3, in Ryse è disponibile nella variante 2x2, la quale comporta un calo delle prestazioni importante. Abbiamo provato Ryse su un PC dotato di processore Intel Core i7-3820, con 16 GB di RAM e NVIDIA Geforce GTX Titan. Con Sovracampionamento disabilitato Ryse gira su questa configurazione a circa 60fps, mentre con Sovracampionamento 2x2 si scende a poco più di 20 fps. Un calo prestazionale fin troppo importante, a fronte di un miglioramento della qualità dell'immagine comunque limitato (il video di confronto con Xbox One è stato registrato con sovracampionamento disabilitato).

Ryse Son of Rome

Ryse Son of Rome - No Sovracampionamento

Ryse Son of Rome

Ryse Son of Rome - Sovracampionamento 2x2

Per entrambe le versioni, comunque, Ryse offre una qualità della grafica superiore alla media, grazie all'impiego dell'ultima versione del CryEngine, già vista anche in Crysis 3. Abbiamo il filtro di anti-aliasing temporale allestito dalla stessa Crytek, che rende le immagini più morbide anche in caso di movimenti repentini. Crytek, inoltre, utilizza un sistema di illuminazione basato sulla fisica, che permette di avere riflessioni differenti a seconda del materiale contro cui i raggi di luce si trovano a impattare. Su PC abbiamo, inoltre, ombre a qualità superiore con il preset più avanzato, con effetti di self-shadowing più definiti.

In Ryse Son of Rome, in perfetto stile Il Gladiatore, dopo lo sterminio della propria famiglia, il soldato romano Marcus Titus decide di radunare un esercito e partire per la Britannia in cerca di vendetta.

Marcus Titus può sferrare degli importanti colpi mortali, che sblocca nel corso dell'avventura quando raccoglie punti esperienza per ogni avversario ucciso. Complessivamente, ci sono oltre 100 di questi colpi. Ci sono anche dei perk che, quando abilitati, permettono di acquisire più esperienza o guadagnare un maggiore numero di punti salute per ogni uccisione.

Non manca una modalità co-operativa in cui è possibile collaborare, all'interno di un Colosseo, per fronteggiare le ondate di nemici che cercano di ucciderci. La versione PC, inoltre, include tutti i DLC rilasciati per Xbox One.

Per una disamina più approfondita sui contenuti consultate la nostra recensione di Ryse Son of Rome.

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nhirlathothep10 Ottobre 2014, 12:04 #1
Come vi è venuto in mente di montare il filmato del confronto in quel modo?

Fate metà schermo pc metà xbox, non così!
Gnaffer10 Ottobre 2014, 12:12 #2
Ma che è stà schifezza??? mai vista una comparison del genere voi siete del mestiere vero? sapete che le comparison si fanno metà e metà vero?

Sig. Corsini: la invito a lincenziare i suoi attuali redattori e a fornire lavoro a ben più capaci utenti del forum. Se mantiene lo stipendio ci guadagna in immagine. E parecchio anche.
Nhirlathothep10 Ottobre 2014, 12:20 #3
Il tuo commento mi sembra fuori luogo, esistono altri metodi per comunicare i propri pareri ed esistono scelte di termini più educati per farlo.
Timewolf10 Ottobre 2014, 12:22 #4
dividerlo in 4 e' qualcosa di cervellotico
thefra10 Ottobre 2014, 12:26 #5
A me piace molto lo splitscreen a 4...
Revan198810 Ottobre 2014, 12:31 #6
Non si capisce una mazza nel video
Therinai10 Ottobre 2014, 12:34 #7
Originariamente inviato da: Gnaffer
Sig. Corsini:

Dot. Ing. Arch. Mage. Corsini per la precisione
O ma ti sei svegliato con una manico infilato nel colon stamane? Per fortuna che il governo ha cominciato a lavorare ad una fornitura statale di cannabis per il sistema sanitario

Comunque sono diventato strabico dopo aver visto il video, forse è il caso di rivalutare questo tipo di montaggio.
SchedaVideo10 Ottobre 2014, 12:36 #8
Originariamente inviato da: Nhirlathothep
Come vi è venuto in mente di montare il filmato del confronto in quel modo?

Fate metà schermo pc metà xbox, non così!


Originariamente inviato da: Nhirlathothep
Il tuo commento mi sembra fuori luogo, esistono altri metodi per comunicare i propri pareri ed esistono scelte di termini più educati per farlo.


Originariamente inviato da: Timewolf
dividerlo in 4 e' qualcosa di cervellotico


Originariamente inviato da: Revan1988
Non si capisce una mazza nel video


Quoto in pieno

Comunque (((visto))) così non sembra ci sia molta differenza fra PC e XBOX ma come si nota la qualità del video è pessima e in più è divisa in 4 parti. Non si ha bene la percezione di qualità.
Lino P10 Ottobre 2014, 12:37 #9
vabè, video penoso oltre ogni limite.
Premesso ciò, vorrei capire... per far girare questa porcheria consolosa, neppure maxata, ci vuole una piattaforma x79, 140 euro di ram, ed una vga da 600 euro?
E con la stessa config, abilitando la solita opzioncina killer si va a 20 fps, con un incremento visivo del 5%?
Poi monitorando l'allocazione delle risorse, si evince che quei 16 gb di ram e quell'i7 vengono sfruttati in misura ridicola.
Pensavo che con WD si fosse toccato il fondo, invece di tanto in tanto si aggiunge altro letame alla fogna.
qboy10 Ottobre 2014, 12:40 #10
ma che è quel video?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^