Ruzzle è il primo fenomeno mobile del 2013

Ruzzle è il primo fenomeno mobile del 2013

Uscito nello scorso mese di marzo, Ruzzle ha scalato adesso la classifica delle app iOS più scaricate.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Videogames
iOSApple
 

Un gioco sulle parole che non è sviluppato da Zynga ha conquistato la posizione numero uno fra le applicazioni più scaricate per dispositivi iOS. È una notizia, e non solo per questo, visto che Ruzzle sta diventando un vero e proprio fenomeno anche in Italia. Insomma, tutti ne parlano!

Ruzzle

Il gioco è stato creato dalla software house con sede a Stoccolma MAG Interactive e ha conquistato la prima posizione in classifica grazie agli oltre 12 milioni utenti che oggi annovera. Nonostante sia stata rilasciata nello scorso marzo, l'app ha acquisito una grande popolarità proprio nelle ultime settimane.

In Ruzzle, così come in altri giochi simili come Scramble With Friends di Zynga o Wordament di Microsoft, i giocatori si sfidano in piccoli match da due minuti con l'obiettivo di rinvenire più parole possibili all'interno di un quadrato di lettere. Le parole possono essere formate unendo le lettere attigue. Se si uniscono le lettere contrassegnate dai simboli, inoltre, si ottengono più punti.

L'app è gratuita, e consente di giocare in multiplayer con gli amici di Ruzzle o con i propri contatti Facebook o, ancora, con i follower di Twitter. Ma molte funzioni rimangono limitate se non si procede all'acquisto, con un prezzo precisamente di € 2,69. Ad esempio, non si può giocare offline, non si possono consultare le statistiche e non si possono affrontare sfide ininterrottamente. Ruzzle è disponibile anche in italiano.

Secondo le statistiche di AppData, il rivale principale di Ruzzle, Scramble With Friends, non è più tra le prime 15 app più scaricate su iOS, mentre Ruzzle è nei primi cinque posti anche nella classifica delle app Android più scaricate.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala10 Gennaio 2013, 17:28 #1
Sembra un semplice e veloce passatempo.
daniluzzo10 Gennaio 2013, 17:55 #2
Il problema, peraltro evidenziato anche più volte nei commenti sullo store, è che, a dispetto delle dichiarazioni di MAG che parla di utilizzo di termini inclusi nel dizionario vattelapesca (non ricordo adesso ma in ogni caso autorevole), molti termini sono esclusi (nomi propri, città... ) mentre sono accettate parole inesistenti (controllato proprio sui dizionari).

Per il resto è veramente intrigante
ERRYNOS10 Gennaio 2013, 18:24 #3
Bello, sono contento che a detta dello sviluppatore uscirà a breve per wp
D4N!3L310 Gennaio 2013, 19:12 #4
Ci gioca la mia ragazza sul cellulare.
LORENZ010 Gennaio 2013, 20:22 #5

non vorrei dire ma...

....sono oltre 6 mesi che RUZZLE è scaricatissimo e giocatissimo!
andw9310 Gennaio 2013, 20:34 #6
Originariamente inviato da: ERRYNOS
Bello, sono contento che a detta dello sviluppatore uscirà a breve per wp


Quanto ci giochiamo che sarà solo per wp8?
Khronos10 Gennaio 2013, 20:39 #7
c'è da secoli in qualsiasi macchinetta mangiasoldi dei bar.
marcoxx7211 Gennaio 2013, 01:47 #8
Originariamente inviato da: ERRYNOS
Bello, sono contento che a detta dello sviluppatore uscirà a breve per wp


c'è wordament che mi pare sia praticamente uguale. e totalmente gratuito
andw9311 Gennaio 2013, 12:27 #9
Originariamente inviato da: marcoxx72
c'è wordament che mi pare sia praticamente uguale. e totalmente gratuito


si ma senza interazione con il social (che è la vera forza di ruzzle) e senza le flotte di giocatori che ha quest'ultimo...
ziozetti11 Gennaio 2013, 21:56 #10
Io ho a casa anche la versione analogica:
Link ad immagine (click per visualizzarla)


Il gioco è divertente ma la versione full costa decisamente troppo: un gioco così, una volta terminato il boom, non vale certo 2,5 €.
Per 1 € potevo anche pensarci, a quel prezzo si attaccano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^