R.U.S.E. senza DRM che richiede la connessione a internet permanente

R.U.S.E. senza DRM che richiede la connessione a internet permanente

Ubisoft rinuncia al controverso DRM per lo strategico in tempo reale ambientato nella seconda guerra mondiale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:43 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Non ci sarà il fastidioso DRM che richiede la connessione a internet permanente nell'ormai imminente Rts di Eugen Systems ambientato nella seconda guerra mondiale. La protezione anti-contraffazione avverà con lo strumento Steamworks di Valve, e ciò equivale a dire che sarà possibile affrontare la campagna single player anche se non si è connessi a internet.

La connessione a internet rimarrà comunque necessaria per l'attivazione del gioco, come accade per tutti i giochi su Steam. R.U.S.E. sarà rilasciato nel formato PC il prossimo 17 settembre. Eugen Systems sta lavorando anche sulle versioni console di R.U.S.E., delle quali fornirà ulteriori dettagli nelle prossime settimane.

Il DRM di Ubisoft non è stato accolto con favore sin dall'inizio. Al lancio, infatti, si sono verificati degli attacchi a più riprese ai server che gestiscono il servizio. Una certa quantità di giocatori, nel momento del tentativo di connessione al server, riceveva l'avviso denial of service, ovvero negazione del servizio (vedi qui).

Con il nuovo DRM, se la connessione a internet cade non si può proseguire nel gioco. Se la disconnessione è solo di pochi secondi il gioco va semplicemente in pausa, ma se la disconnessione si prolunga non resta altro da fare che tornare a Windows. Nel momento di riprendere la partita, inoltre, tutti i progressi dall'ultimo salvataggio risulteranno persi. I salvataggi vengono caricati su un cloud, ma una loro copia è presente anche sul disco rigido. L'utente può decidere di non fare l'upload dei salvataggi.

R.U.S.E. è uno strategico ambientato nella seconda guerra mondiale che si concentra principalmente sull'inganno del nemico che avviene con apposite carte che sbloccano dei poteri. Le battaglie nel gioco si svolgono in Nord Africa, Italia, Francia, Olanda, Ardenne e Germania. In Italia si combatte nelle città siciliane di Troina, Cesarò, Caltanissetta, Santa Caterina, Enna, Villarosa, Agira, Nicosia. Abbiamo descritto le meccaniche di gioco in questo articolo.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ghiltanas24 Agosto 2010, 11:08 #1
"Non ci sarà il fastidioso DRM che richiede la connessione a internet permanente nell'ormai imminente Rts di Eugen Systems ambientato nella seconda guerra mondiale. La protezione anti-contraffazione avverà con lo strumento Steamworks di Valve, e ciò equivale a dire che sarà possibile affrontare la campagna single player anche se non si è connessi a internet."

ah, allora se sono accorti finalmente dell'immane ******ata che hannofatto col loro drm ...meglio tardi che mai ubi, ora fammi il piacere di levarlo anche da ac2 che vorrei giocarci
enrsil198324 Agosto 2010, 11:11 #2
Non si capisce se la connessione è richesta permanentemente o meno... il titolo e il testo sono in disaccordo
ghiltanas24 Agosto 2010, 11:12 #3
Originariamente inviato da: enrsil1983
Non si capisce se la connessione è richesta permanentemente o meno... il titolo e il testo sono in disaccordo


per il sp nn serve la connessione permanente, come dovrebbe essere per ogni gioco
sniperspa24 Agosto 2010, 11:45 #4
Originariamente inviato da: enrsil1983
Non si capisce se la connessione è richesta permanentemente o meno... il titolo e il testo sono in disaccordo


Non vedo disaccordo onestamente

Nel titolo c'è scritto che il gioco sarà senza il DRM che obbliga ad essere sempre connessi mentre nel testo è specificato che come ogni gioco steam avrà bisogno di connettersi solamente per l'attivazione poi si potrà giocare offline.

Mi sembra giusto comunque...alla fine si è visto che anche protezioni come quella di ac2 tempo massimo un mese ed è stata aggirata pienamente, anche se forse ha permesso ad ubisoft di vendere qualche copia in più sul momento (immagino almeno sia stato così

Io con la connessione che ho ora è già tanto se riesco a connettermi ad internet
Perseverance24 Agosto 2010, 12:40 #5
Se togliessero tutte le protezioni dai giochi, probabilmente costerebbero molto meno.
p4ever24 Agosto 2010, 12:57 #6
Originariamente inviato da: Perseverance
Se togliessero tutte le protezioni dai giochi, probabilmente costerebbero molto meno.


forse...o forse troveresti i titoli prima sul mulo...

in ogni caso, anche costassero meno gli ignoranti scaricherebbero cmq la copia da internet perchè è "gratis"....e gratis è un valore ancora inferiore a qualsiasi cifra...
Stevejedi24 Agosto 2010, 13:26 #7
Originariamente inviato da: enrsil1983
Non si capisce se la connessione è richesta permanentemente o meno... il titolo e il testo sono in disaccordo


Originariamente inviato da: sniperspa
Non vedo disaccordo onestamente

Nel titolo c'è scritto che il gioco sarà senza il DRM che obbliga ad essere sempre connessi mentre nel testo è specificato che come ogni gioco steam avrà bisogno di connettersi solamente per l'attivazione poi si potrà giocare offline.

Mi sembra giusto comunque...alla fine si è visto che anche protezioni come quella di ac2 tempo massimo un mese ed è stata aggirata pienamente, anche se forse ha permesso ad ubisoft di vendere qualche copia in più sul momento (immagino almeno sia stato così

Io con la connessione che ho ora è già tanto se riesco a connettermi ad internet


Effettivamente prima nell'articolo si dice che la connessione è necessaria SOLO per l'attivazione della key. Ma in seguito si afferma che durante la partita, se si perde la connessione il gioco va in pausa, e se la connessione non si ripristina in tempi brevi il gioco si chiude da solo e si perdono i progressi effettuati.

L'articolo mette un po' di confusione...
marchigiano24 Agosto 2010, 13:38 #8
siamo arrivati a un punto che conviene comprare il gioco per averlo originale ma poi giocare la copia pirata che è più comoda (no cd no internet ecc...)
Stevejedi24 Agosto 2010, 14:08 #9
Originariamente inviato da: marchigiano
siamo arrivati a un punto che conviene comprare il gioco per averlo originale ma poi giocare la copia pirata che è più comoda (no cd no internet ecc...)


Spesso e MALVOLENTIERI la situazione è questa... ricordo i problemi che ho avuto a far partire Star Wars L'impero In Guerra per non so qual stupido problema legato alla presenza di drives virtuali... risultato: dovetti scaricare il crack per farlo funzionare.
ignatech24 Agosto 2010, 14:11 #10
è importante che quelli di ubisoft abbiano messo una "retromarcia". speriamo sistemino anche per i giochi attualmente "buggati"dal noto drm.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^