Rovio svela un nuovo spin-off di Angry Birds: Stella

Rovio svela un nuovo spin-off di Angry Birds: Stella

Rovio ha annunciato un nuovo videogioco basato sul popolare brand Angry Birds. Stella sembra essere una rivisitazione in chiave femminile del rompicapo di successo dello sviluppatore finlandese, con nuovi elementi di intrattenimento

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:35 nel canale Videogames
 

Rovio sta espandendo l'universo di Angry Birds con una proprietà intellettuale del tutto nuova. Angry Birds Stella è uno spin-off della celebre saga che si sviluppa intorno al personaggio rosa omonimo che avevamo visto su Angry Birds Seasons.

Angry Birds Stella

Il brand sarà caratterizzato non solo da una nuova serie di videogiochi, ma anche dalla pubblicazione di libri e dalla vendita di giocattoli. Lo sviluppatore finlandese non ha divulgato specificatamente dettagli circa l'utenza a cui è rivolto il nuovo titolo, anche se gli artwork e i protagonisti sinora svelati fanno pensare ad un target di genere soprattutto femminile.

"La storia di Angry Birds Stella si svilupperà fra il reale ed il digitale, legando i due elementi in maniera divertente ed innovativa", ha dichiarato la società evidenziando come il nuovo brand porterà nuovi elementi inediti all'interno di una delle saghe di maggior successo su dispositivi mobile.

Nonostante sia parzialmente scemata la popolarità della serie di rompicapo negli ultimi tempi, Angry Birds resta un nome ancora decisamente forte nel mercato mobile e non sembra, pertanto, così sorprendente la scelta di Rovio di voler rilanciare il marchio puntando su un'utenza ancora più specifica.

Lo sviluppatore ha promesso ulteriori dettagli nel prossimo futuro, ma non sono state ancora diffuse informazioni riguardo al rilascio del nuovo titolo della serie.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^