Robert Bowling, uomo immagine Call of Duty, lascia Infinity Ward

Robert Bowling, uomo immagine Call of Duty, lascia Infinity Ward

Uno dei pochi membri del vecchio team di Infinity Ward lascia la software house di Call of Duty e, di conseguenza, Activision.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:13 nel canale Videogames
ActivisionCall of Duty
 

Robert Bowling, che fino a oggi ha ricoperto le posizioni di creative strategist e community manager per Infinity Ward, ha lasciato la software house posseduta da Activision, secondo quanto annuncia sul suo profilo Twitter. Bowling lavorava da sei anni per la software house che ha creato Call of Duty e che consente ad Activision di avere introiti superiori al miliardo di dollari per ogni anno.

Robert Bowling

C'è un comunicato ufficiale di Activision: "Ringraziano sinceramente Robert per i suoi tanti anni di servizio. È stata una persona di fiducia e di grande valore per il team di Infinity Ward. Gli auguriamo il meglio per i suoi impegni futuri".

Bowling era l'ultimo baluardo della vecchia Infinity Ward, dopo che, tra aprile e maggio 2010, 46 impiegati hanno lasciato la software house e Activision in seguito al caso West/Zampella. I due sono stati licenziati dal produttore americano con l'accusa di insubordinazione. Dopo questo esodo Activision ha ricostruito Infinity Ward, lasciando a capo proprio Bowling, uno dei pochi della "vecchia guardia" che non si era dimesso.

Il caso fece nascere tre azioni legali: West e Zampella v. Activision, Impiegati Infinity Ward v. Activision e Activision v. EA, West e Zampella. Electronic Arts viene accusata da Activision per aver fomentato la "ribellione" degli ex-impiegati di Infinity Ward, spingendoli a creare una nuova software house, Respawn Entertainment.

Bowling ha raggiunto Infinity Ward nell'aprile del 2006 e ha iniziato a lavorare sulla serie con Call of Duty 4 Modern Warfare. Dopo il caso West/Zampella ha assunto il controllo di Infinity Ward, ne è stato uomo immagine, e ha diretto il progetto Call of Duty Modern Warfare 3. Lo abbiamo intervistato proprio in occasione del lancio dell'ultimo capitolo di Cod, come potete leggere seguendo questo indirizzo.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vonugard27 Marzo 2012, 10:46 #1
ha fatto bene, tanto di tensioni tra di loro gia ce n'erano anche prima...
adesso ci rimane nel cuore cod4 e tutto il resto sono solo dei copia incolla con piccole modifiche ( ci mancherebbe che non ci fossero )
neo198327 Marzo 2012, 12:44 #2
Sacrosanta verità... come la gravità!!!!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^