Rise of the Tomb Raider 'ridefinirà i limiti di Xbox One'

Rise of the Tomb Raider 'ridefinirà i limiti di Xbox One'

Crystal Dynamics sta lavorando intensamente per garantire che Rise of the Tomb Raider sia molto valido anche per quanto riguarda la grafica.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:01 nel canale Videogames
MicrosoftXboxTomb Raider
 

In un'intervista a Game Informer, il game director di Rise of the Tomb Raider, Brian Horton, ha rilasciato alcune affermazioni piuttosto audaci circa le differenze tra le versioni Xbox 360 e Xbox One del prossimo capitolo di Tomb Raider. "Dal nostro punto di vista non ci sono limiti. Rise of the Tomb Raider ridefinirà i limiti di ciò che Xbox One può fare", sono le sue parole.

Rise of the Tomb Raider

Crystal Dynamics si sta concentrando esclusivamente sulla versione Xbox One di Rise of the Tomb Raider, mentre della versione Xbox 360 se ne sta occupando Nixxes, la software house esperta in porting. "Stanno facendo del loro meglio per cercare di avere anche su Xbox 360 un'esperienza il più possibile simile a quella che stiamo realizzando noi", ha detto ancora Horton. "Non sarà un gioco diverso, ma sarà modificato per assicurarsi di ottenere il massimo dalla 360".

Horton ha rilasciato queste dichiarazioni entusiastiche perché Rise of the Tomb Raider, tra le altre cose, sarà in grado di gestire "hub area" tre volte più grandi rispetto a quelle di Tomb Raider 2013. Anche i capelli di Lara Croft avranno un ruolo importante. "Con Xbox One, Rise of the Tomb Raider potrà godere di quelli che riteniamo i migliori capelli dell'intero settore videoludico. Non vediamo l'ora di mostrarvi che tipo di miglioramenti abbiamo applicato a questo aspetto".

Come spesso accade quando si parla di sfruttamento massimo dell'hardware delle console, però, Horton non parla ancora, sarebbe troppo presto, di raggiungimento del massimo potenziale che Xbox One è in grado di offrire. Si limita a dire che i confini di ciò che si può fare risulteranno modificati con Rise of the Tomb Raider, ma aggiunge che c'è ancora spazio per l'ottimizzazione del software. Per avere il meglio dalle due nuove console, insomma, bisogna ancora aspettare la seconda parte dei rispettivi cicli vitali.

Per quanto riguarda le versioni PS4 e PC di Rise of the Tomb Raider, Crystal Dynamics conferma l'accordo di esclusività temporale raggiunto con Microsoft. Le versioni Xbox One e Xbox 360 rimangono dunque previste per la prossima stagione natalizia. Square Enix deve ancora annunciare le date di uscita di Rise of the Tomb Raider per PS4 e PC, ma presumibilmente queste due versioni arriveranno nel corso del 2016.

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Therinai03 Marzo 2015, 12:15 #1
Sono fissati con la questione capelli a quanto pare
bobby1003 Marzo 2015, 12:31 #2
Cioè ma ti rendi conto dove siamo finiti? "I capelli avranno un ruolo importate"
Avessero almeno detto le tette.

cambiate nome al gioco sigh....
toni.bacan03 Marzo 2015, 12:58 #3
No so chi sia più feticista... i programmatori che tralasciano le tette (e il gameplay, e la storia, e l'avventura archeologica, e il maggiordomo, e gli UZI, e le mummie) per i capelli (..i migliori capelli del mondo videoludico ) o i videogicatori che compreranno il gioco al day one ora che sanno che ci saranno i capelli più capelli di sempre
emanuele66603 Marzo 2015, 13:41 #4
Ma è sicuramente una svista, in realtà volevano scrivere "capezzoli", non "capelli".
Antonio2303 Marzo 2015, 13:49 #5
i capelli avranno un ruolo importante, molti enigmi potranno essere risolti solamente grazie all'uso appropriato dei capelli.
Marko#8803 Marzo 2015, 14:00 #6
Capelli o non capelli...si punta tutto sulla grafica, il gioco sarà di merda come l'ultimo. Ma vi ricordatate i primi 3 capitoli??
futu|2e03 Marzo 2015, 14:16 #7
Originariamente inviato da: Marko#88
Capelli o non capelli...si punta tutto sulla grafica, il gioco sarà di merda come l'ultimo. Ma vi ricordatate i primi 3 capitoli??


A proposito, per chi ancora non lo avesse visto:

http://www.youtube.com/watch?v=5bqnY9IccC0
Pier220403 Marzo 2015, 15:04 #8
Originariamente inviato da: Marko#88
Capelli o non capelli...si punta tutto sulla grafica, il gioco sarà di merda come l'ultimo. Ma vi ricordatate i primi 3 capitoli??


Mi ricordo i primi 4, anche se Chronicles merita una menzione, dopo il vuoto..
La grafica limitata di allora costringeva a lavorare sulla cosa più importante, lo storyboard, atmosfera e sonoro, che sono quelle cose che completano il mondo in cui si svolge la storia con la nostra fantasia...
ice_v03 Marzo 2015, 15:20 #9
Originariamente inviato da: futu|2e
A proposito, per chi ancora non lo avesse visto:

http://www.youtube.com/watch?v=5bqnY9IccC0


Ottimo video-articolo e concordo con l'autore: Tomb Raider è sostanzialmente morto...questo nuovo reboot e conseguente sequel non è altro che l'ennesimo atto (disperato) di necrofilia digitale da parte di SE e M$ nei confronti del dell'IP Tomb Raider, per cercare di racimolare qualche cash e soprattutto vendere almeno altri 10 xbone per non farsi asfaltare completamente dalla rivale PS4.
bobby1003 Marzo 2015, 15:44 #10
Originariamente inviato da: Pier2204
Mi ricordo i primi 4, anche se Chronicles merita una menzione, dopo il vuoto..
La grafica limitata di allora costringeva a lavorare sulla cosa più importante, lo storyboard, atmosfera e sonoro, che sono quelle cose che completano il mondo in cui si svolge la storia con la nostra fantasia...


Tutto quello che prima avevamo in grossa quantità. Oggi mancano tutti e tre..ci propinano solo grafica e grafica. Non ci sono ne idee ne capacità da parte degli sviluppatori.
Il 6° della serie è un vero peccato che sia stato presentato in quelle condizioni perchè era davvero promettente. L'ho rifatto l'anno scorso ed è un oggetto misterioso ma anni luce avanti rispetto all'ultimo reboot.
Originariamente inviato da: ice_v
Ottimo video-articolo e concordo con l'autore: Tomb Raider è sostanzialmente morto...questo nuovo reboot e conseguente sequel non è altro che l'ennesimo atto (disperato) di necrofilia digitale da parte di SE e M$ nei confronti del dell'IP Tomb Raider, per cercare di racimolare qualche cash e soprattutto vendere almeno altri 10 xbone per non farsi asfaltare completamente dalla rivale PS4.


Quoto. L'autore del video però secondo me ci va un pò pesante con Underworld perchè pur essendo ben lontano dalla qualità dei primi riesce almeno ad essere un videogioco apprezzabile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^