Rinvio per la beta di Gwent, il gioco di carte basato sull'universo di The Witcher

Rinvio per la beta di Gwent, il gioco di carte basato sull'universo di The Witcher

La sessione di test è stata posticipata al 25 ottobre per dare più tempo al team di migliorare l’esperienza di gioco.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 14:50 nel canale Videogames
 

CD Projekt Red ha annunciato un rinvio per la fase beta di Gwent: The Witcher Card Game. Inizialmente pianificata per il mese di settembre, la sessione di test è stata posticipata al 25 ottobre per dare più tempo al team di migliorare l’esperienza di gioco.

“Cari giocatori, all’E3 avevamo annunciato che avremmo lanciato una beta a porte chiuse di Gwent: The Witcher Card Game a settembre. Sfortunatamente riteniamo che sia necessario ancora un po’ di tempo prima che l'esperienza vi venga proposta per il periodo di prova. Sappiamo di poter creare una buona impressione iniziale solo una volta, e vogliamo assicurarci che tutto sia pronto prima di lanciarlo", si legge nel comunicato ufficiale pubblicato sul sito della compagnia polacca.

Nome immagine

Offrire un buon gioco è più importante di mantenere una scadenza. Ciò non significa che non ci rendiamo conto di quanto i rinvii siano spiacevoli, e ci scusiamo di farvi aspettare. L’inizio della Closed Beta è adesso fissato per il 25 ottobre”,

Le beta era stata originariamente annunciata durante la conferenza Microsoft dell’E3 di giugno, a conferma della registrazione del marchio avvenuta alcune settimane prima. Gwent è uno spin-off stand-alone che espande il minigioco di carte già presente in The Witcher 3: Wild Hunt, attraverso una formula analoga a quella già offerta da Blizzard con Hearthstone. CD Projekt ha in programma di mostrare il gioco nel corso della Gamescom che si svolgerà la prossima settimana.

La versione finale di Gwent sarà pubblicata dapprima su PC e Xbox One, mentre l'edizione PlayStation 4 sarà disponibile solo in un secondo momento. Nel frattempo è ancora possibile registrarsi alla beta raggiungendo questo indirizzo

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^