Return to Castlerama adesso giocabile con Oculus Rift

Return to Castlerama adesso giocabile con Oculus Rift

Grazie al lavoro del programmatore italiano Francesco Palenga, ora è possibile esplorare un intero livello di gioco di Return to Castlerama in realtà virtuale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:06 nel canale Videogames
 

Disponibile adesso su Oculus Share, Mobias è un livello di gioco di Return to Castlerama, l'avventura italiana per dispositivi portatili. Mobias è adesso affrontabile in realtà virtuale tramite Oculus Rift. È un lavoro di Francesco Palenga, che ha utilizzato Unreal Engine 4 per effettuare questa trasposizione.

Mobias

Mobias è giocabile in realtà virtuale con un PC dotato almeno di processore quad core a 2,2 Ghz, 4 GB di RAM, scheda video compatibile DirectX 11 con 2 GB di RAM e sistema operativo a 64-bit.

La demo permette di esplorare il borgo medievale di Mobias, di carpirne i suoi segreti e di amminarne le bellezze artistiche e architettoniche. È un livello di gioco dell'avventura Return to Castlerama, il titolo fantasy dell'italiana Codenrama che esalta l'arte italiana e rinascimentale.

Scaricabile gratuitamente, Mobias è affrontabile in due modalità distinte: "libera", che permette di esplorare come meglio si crede il borgo medievale; e "tour", in cui quattro fatine ci sosterranno in volo e seguiranno un pattern prefissato che esalterà gli scorci più belli di Mobias.

Return to Castlerama è un'avventura suggestiva che offre al giocatore un livello di sfida molto alto come le avventure vecchio stile. Il protagonista delle vicende è il giovane erbalista David che, per arrestare il perfido ArtaSerse e liberare il Gorendal dalla maledizione in cui avversa, deve ritrovare alcuni preziosi oggetti, come i Tarocchi di Dagmar, i due Sangelii e la Moneda di Minerva. Per farlo dovrà esplorare alcune immaginifiche ambientazioni fantasy, tra cui Mobias.

Altri dettagli su Return to Castlerama si trovano qui.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^