Requisiti hardware e durata della campagna di Homefront

Requisiti hardware e durata della campagna di Homefront

THQ e Kaos Studios rivelano i requisiti hardware per lo sparatutto in prima persona in uscita a marzo.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:32 nel canale Videogames
 

Arrivano due novità sul nuovo sparatutto post-apocalittico in fase di sviluppo presso Kaos Studios. Innanzitutto, il lead designer del progetto designer Zach Wilson, ha detto a Cvg che la campagna single player di Homefront durerà 8 ore nel caso dei giocatori più esperti, e qualcosa in più per quelli meno esperti. "Ci sono stati dei giocatori che per un intero giorno non hanno fatto altro che giocare alla campagna single player di Homefront", sottolinea Wilson.

Intanto, sono noti anche i requisiti hardware per la versione PC di Homefront:

Requisiti minimi

  • Windows XP, Windows Vista o Windows 7
  • Intel Pentium Core 2 Duo 2.4 GHz o AMD Athlon X2 2.8GHz.
  • 2 GB RAM
  • Scheda video Shader Model 3.0 con 256MB di memoria
  • NVIDIA GeForce 7900GS o ATI Radeon 1900XT
  • 10GB di spazio disponibile su disco rigido

Raccomandati

  • Windows Vista o Windows 7
  • Quad Core 2 GHz+ CPU
  • 2 GB RAM
  • NVidia GeForce 260 o ATI Radeon 4850
  • 10 GB di spazio disponibile su disco rigido

La Corea invade gli Stati Uniti, sottomettendone la popolazione. È questo lo scenario innovativo all'interno del quale saranno ambientati single player e multiplayer di Homefront, che viene fuori da un'idea di John Milius, conosciuto per le sceneggiature di Apocalypse Now e della serie televisiva Rome. Ma il nuovo script di Milius assomiglia di più a un suo lavoro del 1984, Alba Rossa, in cui i cubani e i sovietici invadevano proprio gli Stati Uniti. Milius è stato coinvolto nel progetto sin dall'inizio.

Il gioco è molto rapido e incalzante, mette subito al centro dell'azione come accade con i giochi della serie Call of Duty. Bisogna fronteggiare un numero molto alto di soldati coreani, i quali si riparano con le coperture e cercano di difendersi gli uni con gli altri. I momenti emozionali si ripetono frequentemente, sottolineati dalla colonna sonora ed evidenziati dalle espressioni del volto dei protagonisti. C'è anche il multiplayer su vasta scala con veicoli e droni, basato sul multiplayer di Frontlines Fuel of War.

Homefront verrà rilasciato l'11 marzo 2011 nei formati PC, PlayStation 3 e XBox 360. L'anteprima con le caratteristiche di gioco si trova a questo indirizzo.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
D4N!3L326 Gennaio 2011, 09:37 #1
Non so, ho molti dubbi su questo gioco, mi sa troppo di COD, il che per me attualmente è un male.
Pier220426 Gennaio 2011, 09:41 #2
""La Corea invade gli Stati Uniti, sottomettendone la popolazione. È questo lo scenario innovativo all'interno del quale saranno ambientati single player e multiplayer di Homefront, che viene fuori da un'idea di John Milius""

Certo che ne ha di fantasia questo John Milius, la differenza di armamenti tra Corea e Stati Uniti sta nell'ordine di 1 a 50, senza considerare i Missili balistici, le atomiche, i missili da crociera Tomahawk, i bombardieri invisibili B2, gli F22 Raptor, gli F18 Hornet, 12 portaerei a propulsione nucleare..ecc..

Buby8426 Gennaio 2011, 09:46 #3
8 ore di gioco? uhm meglio di cod ma sono troppo poche
gildo8826 Gennaio 2011, 10:35 #4
Solo 8 ore di gioco? Cioè 2-3 pomeriggi per finirlo? Al costo di 60 euro e rotti? Si sta imboccando una strada pericolosa per gli sparatutto, un tempo si usava la scusa della complessità della grafica per giustificare giochi pochi longevi, ma questo Homefront non mi sembra che abbia una grafica cosi complessa, anzi mi sembra anche inferiore a quella di un Cod a caso dal 4 in poi. Non dico di volere 30 ore di gioco in uno sparatutto, ma magari almeno la metà...
Max_R26 Gennaio 2011, 10:56 #5
Originariamente inviato da: gildo88
Si sta imboccando una strada pericolosa per gli sparatutto...
Hai proprio ragione e la grafica centra poco. E' confortevole sapere che ho ancora molti (retro)titoli da giocare, i quali mi garantiranno una longevità niente male ma, è altrettanto triste sapere verso cosa stiamo andando. Crysis e Stalker me li sono finiti in un weekend lungo, venerdì compreso, però almeno ho fatto gli after!
fukka7526 Gennaio 2011, 11:05 #6
Originariamente inviato da: gildo88
Solo 8 ore di gioco? Cioè 2-3 pomeriggi per finirlo? Al costo di 60 euro e rotti? Si sta imboccando una strada pericolosa per gli sparatutto

ormai gli FPS sono indirizzati quasi esclusivamente al MP (ed è quello che ti fanno pagare), e quindi le campagna SP, per quanto intense, sono sempre più brevi
avvelenato26 Gennaio 2011, 12:06 #7
Originariamente inviato da: fukka75
ormai gli FPS sono indirizzati quasi esclusivamente al MP (ed è quello che ti fanno pagare), e quindi le campagna SP, per quanto intense, sono sempre più brevi


sì ma risparmiando (poco) sul level design, ottengono un gioco che non è accattivamente minimamente in chiave sp, di conseguenza con meno mordente c'è il rischio che si diffonda poco, e comunque la velocità di diffusione nel mp sarà inferiore.

io qualche anno fa, non ho mai pensato di poter trovare semplice e divertente i giochi online (le mie esperienze precedenti erano state frustranti e complesse), poi compagni di corso mi dissero di acquistarmi half life 2 che includeva css. A parte il basso costo all'epoca (una ventina di euro) avendo già giocato al primo della serie, ho trovato molto allettante la cosa.

Questo homefront fin dall'inizio sembrava promettente in ambito single player, con una storia curata ed emozionale, ma che senso ha investire in questo quando poi il gioco solitario si riduce a un paio di pomeriggi? Meglio fare una ciofeca senza storia a questo punto, alla q3a, e dirlo subito che è un gioco solo mp.

Secondo me è uno spreco di potenziale.
gildo8826 Gennaio 2011, 12:35 #8
Originariamente inviato da: fukka75
ormai gli FPS sono indirizzati quasi esclusivamente al MP (ed è quello che ti fanno pagare), e quindi le campagna SP, per quanto intense, sono sempre più brevi


Secondo me è sbagliato, non tutti hanno la voglia di giocare online, sopratutto in italia visto che certe zone ancora neanche hanno l'adsl. Ammettiamolo, gli fps sono decaduti, sempre più facili e sempre più corti. La componente multiplayer è ovvio che sia importantissima, ma mettitiamoci nei panni di un povero acquirente che compra un gioco che costerà circa 60 euro, che ha un multi favoloso (anche se non è sempre detto) a cui non giocherà mai, e che si ritrova ad avere un singolo che dura 8 ore, è ovvio che un pò incacchiato lo sarà.
gildo8826 Gennaio 2011, 12:38 #9
Originariamente inviato da: avvelenato
sì ma risparmiando (poco) sul level design, ottengono un gioco che non è accattivamente minimamente in chiave sp, di conseguenza con meno mordente c'è il rischio che si diffonda poco, e comunque la velocità di diffusione nel mp sarà inferiore.

io qualche anno fa, non ho mai pensato di poter trovare semplice e divertente i giochi online (le mie esperienze precedenti erano state frustranti e complesse), poi compagni di corso mi dissero di acquistarmi half life 2 che includeva css. A parte il basso costo all'epoca (una ventina di euro) avendo già giocato al primo della serie, ho trovato molto allettante la cosa.

Questo homefront fin dall'inizio sembrava promettente in ambito single player, con una storia curata ed emozionale, ma che senso ha investire in questo quando poi il gioco solitario si riduce a un paio di pomeriggi? Meglio fare una ciofeca senza storia a questo punto, alla q3a, e dirlo subito che è un gioco solo mp.

Secondo me è uno spreco di potenziale.


Quoto tutto il tuo discorso, meglio fare un gioco solo multi, che uno con un singolo pietoso.
karl826 Gennaio 2011, 13:29 #10
Originariamente inviato da: Max_R
Hai proprio ragione e la grafica centra poco. E' confortevole sapere che ho ancora molti (retro)titoli da giocare, i quali mi garantiranno una longevità niente male ma, è altrettanto triste sapere verso cosa stiamo andando. Crysis e Stalker me li sono finiti in un weekend lungo, venerdì compreso, però almeno ho fatto gli after!


Ti dirò: io Crysis l'ho trovato di una durata più che dignitosa, se fai tutti gli obiettivi facoltativi, uccidi tutti i nemici ed esplori bene la zona, 16 ore penso ci vogliano.
Poi ha una grossa rigiocabilità, visto che puoi affrontare le missioni in modo diverso.

Io l'ho giocato tipo 4 volte, l'ultima me lo sono fatto in Delta usando solo pugni e lanciando oggetti per sconfiggere i nemici, tranne gli alieni grossi e la parte finale.
Ho ucciso anche Kyong a pugni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^