Razer annuncia il keypad meccanico Orbweaver Chroma

Razer annuncia il keypad meccanico Orbweaver Chroma

La nuova versione dell'Orbweaver supporta la sincronizzazione dei colori con le altre periferiche Razer Chroma.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Videogames
Razer
 

Razer annuncia la disponibilità di Orbweaver Chroma, un keypad personalizzabile ed ergonomico pensato per i giocatori più esigenti e per i tornei. A differenza del Tartarus Chroma, questo keypad è dotato di switch meccanici progettati da zero da Razer specificamente per il gaming.

Razer Orbweaver Chroma

Si tratta degli stessi switch già impiegati da Razer nelle tastiere di gioco come Razer BlackWidow. Presentano una serie ottimizzata di punti di attuazione e di reset che migliorano le prestazioni di gioco, la velocità e la reattività, rendendo il tasto nuovamente pronto al fuoco in brevissimo tempo. I tasti meccanici Razer richiedono una forza di attuazione di soli 50 g.

Basato sulla struttura del precedente keypad, il nuovo Orbweaver Chroma vanta 30 tasti meccanici completamente programmabili. Un thumbpad a 8 vie, anch'esso programmabile, può essere utilizzato per i movimenti o come modificatore. E non mancano moduli personalizzabili per il posizionamento della mano, dei pollici e del palmo. L'utente può scorrerli avanti e indietro fino a trovare la combinazione giusta in base al proprio stile di gioco e alla conformazione della sua mano, riducendo l'affaticamento e ottimizzando l'accesso ergonomico ai controlli.

Ovviamente abbiamo la tecnologia di illuminazione già vista in altre periferiche Razer, cme la già citata tastiera BlackWidow, e che permette di creare effetti di illuminazione sincronizzata fra tutte le periferiche Razer Chroma. Tutte le combinazioni di pulsanti e le macro possono essere configurate tramite il servizio Razer Synapse, che conserva le impostazioni sul cloud. Quest'ultimo gestisce anche la sincronizzazione dei colori fra differenti dispositivi tramite un solo pulsante e permette di configurare gli effetti cromatici gestendo i 16,8 milioni di colori che la tecnologia Chroma è in grado di visualizzare.

Oltre Orbweaver e Tartarus, le altre periferiche Razer che supportano Chroma sono i mouse DeathAdder e Naga Epic, la tastiera BlackWidow, le cuffie Kraken 7.1 e il tappetino Firefly.

I keypad di gioco sono periferiche molto amate dai giocatori più entusiasti. Razer Nostromo e Logitech G13 sono fra i keypad di precedente generazione più apprezzati dai giocatori.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PaulGuru05 Agosto 2015, 13:05 #1
Mi domando che utilità abbia ..... offre solo un piccolo plus di comodità rispetto ad una tastiera tradizionale, ma oltre a questo ?
benderchetioffender05 Agosto 2015, 13:16 #2
Originariamente inviato da: PaulGuru
Mi domando che utilità abbia ..... offre solo un piccolo plus di comodità rispetto ad una tastiera tradizionale, ma oltre a questo ?


beh, se ti capita di provare periferiche programmabili... questa deve essere qualcosa di esagerato come ergonomia/adattabilità

unica cosa io mi chiedo cosa serva tutto l'apparato chroma, visto che è da impugnare in mano e per rendere piu immediata e veloce la digitazione... cioè chroma puo aiutare a riconoscere a colpo d'occhio tasti e combo che normalmente si camufferebbero tra i 100 e passa tasti di una normale... ma qui non mi sembra per nulla necessario..
World05 Agosto 2015, 15:55 #3
Parlo da possessore di una G13 Logitech... Ma non sono troppo pochi quei tasti? Io spesso mi trovo a corto di tasti (avrei gradito una fila aggiuntiva, per un totale di cinque), quindi mi chiedo come faccia uno a giocare con quei 20 tasti lì
ministro05 Agosto 2015, 17:27 #4
Io ho la versione non Chroma, devo dire che mi ci trovo benissimo, la meccanica è ottima e il numero di tasti è più che sufficiente per me che ho un mouse con 4 tasti programmabili (comunque i tasti sono 26, non 20, 20 + 4 d-pad che essendo meccanici sono comodissimi a dispetto di quanto si possa pensare, + i 2 vicino al d-pad, poi in ogni caso ci sono i banchi di memoria)
ice_v06 Agosto 2015, 10:58 #5
Parlo anch'io come possessore della versione precedente dell'Orbweaver...ce l'ho da inizio anno e mi trovo da dio negli fps e rpg, soprattutto nelle situazioni più frenetiche. Ho anche rimpiazzato una dozzina di switch cherry MX da quelli originali blu a quelli rossi, brown e grey...andando così ad aumentare ulteriormente il feel tattile e la confidenza con i tasti meccanici del pad.
marezza06 Agosto 2015, 15:25 #6
Paul per bontà di dio!!! Si vede che non sei un gamer...i gamepad sono l'apoteosi della comodità, invece di avere 3 dita per muoverti e una per i tasti aggiuntivi usi il pollice per muoverti e 4 dita per fare tutto il resto, associato ad un agming mouse tipo g700s hai una rate di APM folle che una persona normale con mouse e tastiera non raggiungerebbe mai. (APM = Azioni per Minuto, per i non addetti ai lavori)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^