Rayman: si può adesso scaricare la versione originale per Super Nintendo mai pubblicata

Rayman: si può adesso scaricare la versione originale per Super Nintendo mai pubblicata

L'autore di Rayman ha recentemente confessato che la primordiale versione di Rayman era concepita per girare su Super Nintendo. Adesso la si può giocare grazie a un emulatore

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Come noto, Rayman è uno dei giochi che hanno fatto la storia dei platformer. La prima versione arrivò nel corso del 1995 su Atari Jaguar, e sarebbe stata seguita a breve da quelle per Sony PlayStation, MS-DOS e SEGA Saturn. Ma lo stesso autore di Rayman, Michel Ancel, ha in seguito rivelato che in realtà Rayman era stato originariamente concepito per il Super Nintendo, seppure su questa console non sia mai arrivato.

Un programmatore, Omar Cornut, che opera all'interno del gruppo dei Lizardcube, sembra essere entrato in possesso di quella versione di Rayman. C'è chi dice che l'abbia ricevuta proprio dallo stesso Ancel.

Di questa copia del gioco ha fatto un dump al fine di rendere disponibile una ROM utilizzabile tramite una moltitudine di emulatori su PC o Nesbox su Xbox One. Lo ha rivelato lo stesso programmatore su Twitter come vedete in questa stessa pagina. Avverte, inoltre, che si tratta di una versione beta del gioco, con tutti i difetti che un prodotto del genere può avere.

In ogni caso non c'è da temere un'eventuale violazione dei diritti di copyright, perché il tutto si svolge con le autorizzazioni del caso.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dinofly10 Luglio 2017, 00:31 #1
Subito fortemente che ci siano le autorizzazioni del caso che dovrebbero arrivare da Ubisoft stessa...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^