Rallenta il mobile gaming: si spende meno tempo, ma più denaro

Rallenta il mobile gaming: si spende meno tempo, ma più denaro

Secondo l'ultima ricerca di Flurry, nel 2015 gli utenti hanno dedicato ai giochi "solo" il 15% del tempo speso sui dispositivi mobile.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Videogames
 

Se si confrontano le classifiche dei titoli mobile più remunerativi del 2012 e del 2015 ci si accorgerà che si compongono pressoché degli stessi titoli. E questa immobilità nei gusti dei giocatori si sta ripercuotendo anche sui numeri, visto che, secondo gli ultimi dati di Flurry, una sussidiaria di Yahoo, su mobile si gioca sempre meno.

Clash of Clans

Se nel 2014, infatti, gli utenti di dispositivi portatili avevano dedicato il 32% del tempo speso sul terminale al gaming, tale percentuale è scesa al 15% nel 2015. Un declino di 37 punti percentuali: da 52 minuti spesi in media al giorno agli attuali 33.

"Nel settore del gaming non si sono registrati successi realmente sconvolgenti negli ultimi 6/9 mesi", ha scritto Simon Khalaf, senior vice president of publish products di Yahoo, in un blog. "I titoli come Clash of Clans, Candy Crush e Game of War continuano a dominare quasi indisturbati e non lasciano spazio per i nuovi prodotti".

Dal mese di novembre 2012, infatti, Clash of Clans non è mai andato oltre la posizione numero cinque nella classifica dei giochi mobile più remunerativi negli Stati Uniti. La software house che lo produce, la finlandese Supercell, è in questo modo in grado di spendere gli introiti così maturati per perfezionare il gioco e per accaparrarsi sempre più spazi pubblicitari, che alimentano continuamente la diffusione del suo gioco.

Ma la stagnazione non dipende solamente da questo, ma anche dal fatto che altri produttori, tra cui colossi storici del mondo del gaming come Electronic Arts, nel tentativo di eguagliare il successo di Clash of Clans, ne hanno riprodotto piuttosto fedelmente il gameplay nei loro titoli, con il conseguente proliferarsi di cloni. Titoli come Game of War, Star Wars: Commander, Dominations ed Empires & Allies, infatti, sono molto simili nelle loro strutture a Clash of Clans.

Però, in considerazione del tipo di struttura free-to-play di questi titoli, la gente è portata a continuare a spendere, anzi le statistiche sugli acquisti effettuati prevedono dei rialzi consistenti. Si crea, quindi, un paradosso: si gioca meno, ma si spende di più. Apple, ad esempio, ha registrato il record di vendite su App Store proprio nello scorso mese di luglio, con introiti pari a 1,7 miliardi di dollari solo in un mese.

Questi giochi mobile, infatti, permettono di spendere denaro reale in modo da conseguire più velocemente gli obiettivi, e avere quindi tempo da dedicare ad altro. Ma questi giocatori non stanno dedicando quel tempo ad altri giochi, ma ad altre attività.

"Preferiscono guardare gli altri giocare", si legge ancora nel post del dirigente di Yahoo. "Questo crea una nuova categoria di intrattenimento, quella degli e-sport".

Secondo Flurry, i video di Minecraft sono adesso tra i contenuti più popolari su Tumblr, altra sussidiaria di Yahoo. Un segnale che fa trasparire l'intenzione della community dei giocatori di dedicarsi a un minor numero di giochi ma per periodi di tempo più prolungati. Insomma, se fino a ieri il mobile gaming sembrava il fenomeno maggiormente trainante, adesso le piattaforme più popolari sono YouTube e Twitch.

A tal proposito, è da poche ore live la nuova piattaforma YouTube Gaming.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
roccia123428 Agosto 2015, 09:43 #1
Ci credo, quei giochi sono delle vere e proprie trappole mangiasoldi, le slot machine dei giorni nostri.

Si perchè inizialmente riesci anche a giocare senza pagare e sfruttando il piccolo bonus che ti danno all'inizio, ma, mediamente dopo una/due ore di gioco, le limitazioni per utenti non paganti rendono quasi impossibile o comunque estremamente frustrante giocare, ed è proprio su questo che puntano i produttori.
Poi per n che abbandonano a quel punto, ce ne sono altri che continuano e ci buttano soldi su soldi.

Free to play un par del balle...
bagy28 Agosto 2015, 11:00 #2
Giusto per provare ultimamente ho provato a giocare a qualche gioco di questa categoria "free to play" ......... non se ne salva neanche uno. Giochi da 5 stelle, con ottime recensioni, nessuno che parla male dei limiti enormi se si gioca senza comprare niente .....

Magari fossero solo pay to win. Quelli su mobile iniziano come free to play per poi trasformarsi in veri e propri pay to play ... senza spendere soldi praticamente non prosegui, ma arranchi nel gioco.

Ai bei tempi i giochi al massimo erano gratis con pubblicità, o a pagamento senza pubblicità. Poi si è scoperta questa enorme vacca grassa da mungere e da allora è iniziato il declino.

Per fortuna ci sono ancora case che producono e vendono giochi a X euro senza poi ulteriori acquisti in app. Per non parlare dei vari porting da console - retrogame - emulatori , tutto oro colato nell'ambito mobile gaming.
roccia123428 Agosto 2015, 12:22 #3
Originariamente inviato da: bagy
Giusto per provare ultimamente ho provato a giocare a qualche gioco di questa categoria "free to play" ......... non se ne salva neanche uno. Giochi da 5 stelle, con ottime recensioni, nessuno che parla male dei limiti enormi se si gioca senza comprare niente .....

Magari fossero solo pay to win. Quelli su mobile iniziano come free to play per poi trasformarsi in veri e propri pay to play ... senza spendere soldi praticamente non prosegui, ma arranchi nel gioco.


Verissimo, ho provato clash of clans tempo fa, più per curiosità che per altro.
Ebbene, dopo qualche ora (e dopo l'esaurimento del bonus iniziale) senza pagare praticamente non giochi, è tutto bloccato perchè i tempi per i vari upgrade aumentano in maniera esponenziale fino a tempistiche nell'ordine dei GIORNI, mentre chi paga può farle all'istante.

La differenza è enorme per un gioco online dove ti scontri con altri giocatori, basta che ne trovi uno che paga (anche una pippa colossale) e ti asfalta tempo zero, e tu hai smesso di giocare.

Ecco, "pay to play" è molto più adatto di "pay to win" .
Pino9029 Agosto 2015, 00:38 #4
Originariamente inviato da: roccia1234
Verissimo, ho provato clash of clans tempo fa, più per curiosità che per altro.
Ebbene, dopo qualche ora (e dopo l'esaurimento del bonus iniziale) senza pagare praticamente non giochi, è tutto bloccato perchè i tempi per i vari upgrade aumentano in maniera esponenziale fino a tempistiche nell'ordine dei GIORNI, mentre chi paga può farle all'istante.

La differenza è enorme per un gioco online dove ti scontri con altri giocatori, basta che ne trovi uno che paga (anche una pippa colossale) e ti asfalta tempo zero, e tu hai smesso di giocare.

Ecco, "pay to play" è molto più adatto di "pay to win" .


Premetto che non ho mai giocato a questi titoli, ma c'è un utente del forum (balthasar85 credo ma non sono sicuro, se sbaglio mi scuso) che tempo fa smontò questa tesi spiegando dettagliatamente il bilanciamento del gioco: secondo la sua tesi sei semplicemente più lento, ma a livello X ti scontri solo contro gente del tuo stesso livello, e quindi poco importa che gli altri ci siano arrivati pagando o giocando normalmente, si è tutti allo stesso livello quando ci si affronta.
Spero di non ricordare male e non aver detto castronerie...
manga8130 Agosto 2015, 15:45 #5
Originariamente inviato da: roccia1234
Ci credo, quei giochi sono delle vere e proprie trappole mangiasoldi, le slot machine dei giorni nostri.

Si perchè inizialmente riesci anche a giocare senza pagare e sfruttando il piccolo bonus che ti danno all'inizio, ma, mediamente dopo una/due ore di gioco, le limitazioni per utenti non paganti rendono quasi impossibile o comunque estremamente frustrante giocare, ed è proprio su questo che puntano i produttori.
Poi per n che abbandonano a quel punto, ce ne sono altri che continuano e ci buttano soldi su soldi.

Free to play un par del balle...


concordo
me ne sono accorto con top eleven
Boscagoo30 Agosto 2015, 21:46 #6
In alcuni giochi sei praticamente obbligato ad acquistare talune volte, dal nervoso, dalla voglia...A volte ho visto la mia ragazza spendere per passare 2 o 3 livelli di candy crash...Roba da fuori di testa!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^