PS4 NEO: come cambia l'industria del gaming

PS4 NEO: come cambia l'industria del gaming

Non c'è ancora niente di ufficiale, ma le indiscrezioni trapelate ieri stanno facendo discutere molto sulla rete, anche perché la nuova console Sony rischia di cambiare per sempre l'industria delle console.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:43 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

L'ultimo passaggio tra una generazione e l'altra è stato tutt'altro che indolore: non si è trattato solo di convertire gli strumenti di sviluppo alla nuova piattaforma, ma ci sono stati forti rallentamenti per quanto riguarda il versante tecnico dovuti all'hardware troppo obsoleto nell'ultima parte della generazione precedente e difficoltà a mantenersi aggiornati ai tempi anche dopo l'avvento dei nuovi hardware. Insomma, l'industria del gaming su console deve trovare un modo per sfumare maggiormente il passaggio di generazione.

PS4

La risposta a queste difficoltà potrebbe essere PS4 NEO, rivelata dalle indiscrezioni nella giornata di ieri. Rumor troppo prepotenti e troppo "realistici" per essere infondati, anche perché adesso confermati anche da Digital Foundry che sostiene, senza mezzi termini, che "il leak sulle specifiche è assolutamente genuino".

Naturalmente una soluzione del genere risulta poco gradita da parte della community dei giocatori, anche perché per certi versi inaspettata visto il successo commerciale che comunque la versione di base di PS4 sta incontrando. Si potrebbe supporre che Sony stia pensando a una struttura che prevede un potenziamento progressivo dell'hardware delle sue console, in modo che non ci si ritrovi più nella condizione per cui l'hardware delle console sia così distante rispetto allo stato dell'arte delle configurazioni non solo PC, ma ormai anche mobile. D'altra parte è un cambiamento radicale che rischia di spiazzare i giocatori più legati alla classica struttura a generazioni.

Ci saranno giochi capaci di sfruttare l'hardware di PS4 NEO tramite la cosiddetta "NEO Mode" e giochi invece tarati per la PS4 base e che girano nella "Base Mode". Quando ci sarà una futura ipotetica PS5, invece, si potrebbe supporre l'esistenza di giochi capaci di girare in "PS5 Mode", altri in "Neo Mode" e altri in "Base Mode", con differenze in termini di qualità grafica e tecnica. Insomma, niente più passaggi bruschi da una generazione all'altra e invece progressivo adattamento allo stato dell'arte dei sistemi informatici, un po' come accade su PC.

Secondo le informazioni raccolte da Digital Foundry, Sony sta già iniziando a pianificare le consegne dei nuovi devkit agli sviluppatori. Abbiamo già parlato di specifiche, ma dal punto di vista hardware l'aspetto più rilevante della nuova PS4 NEO è senz'altro la GPU basata sul chip Polaris 10, che AMD non ha ancora presentato ufficialmente, cosa che probabilmente succederà al prossimo Computex. Anche questo aspetto è interessante, ovvero la contemporaneità del debutto della nuova architettura e il suo arrivo su console, che evidenzia come AMD sia sempre più concentrata sullo sviluppo dei suoi hardware in ottica console.

Chiaramente Sony chiederà ai suoi partner di sviluppo di non mostrare i devkit, anche perché non saranno dotati del case definitivo e del form factor che gli utenti vedranno nelle vetrine dei negozi. A giugno dovrebbe poi arrivare una seconda versione del kit di test, mentre Sony fornirà dei briefing tecnici in occasione del suo evento DevCon a maggio. Ma anche in quel caso niente dovrebbe diventare ufficiale, con la presentazione definitiva che dovrebbe invece essere prevista in occasione di un E3 che si preannuncia scoppiettante come mai prima d'ora.

Ci sarà quasi sicuramente anche Nintendo NX e a questo punto Microsoft è costretta a inserire qualche annuncio. Il colosso di Redmond, lato gaming, dà la sensazione di essere in perenne rincorsa. Si parla di una Xbox One Slim, ma sembra ormai indispensabile che anche Microsoft si adegui al nuovo modello imposto da Sony con gli upgrade hardware progressivi, perché in caso contrario la differenza in capacità di calcolo diventerebbe enorme.

La presenza del chip Polaris 10 rende PS4 NEO molto più potente di quanto ci si poteva aspettare dopo la diffusione dei primi rumor su quella che allora veniva identificata come PS4.5. D'altra parte non si tratta di un'evoluzione hardware così netta da poter consentire di far girare i giochi alla risoluzione 4K nativa. È più probabile che il rendering venga fatto a 1080p per poi attuare un upscaling a 4K.

D'altronde, non tutti i giocatori console sono forniti di monitor 4K, per cui la nuova PS4 NEO deve garantire miglioramenti anche per chi gioca in 1080p. Da questo punto di vista basta ricordare quale fosse il nome in codice di PlayStation VR per fare subito l'associazione a cui hanno studiato i tecnici PlayStation. Era proprio Project MORPHEUS, l'altro iconico personaggio di Matrix: insomma, PS4 NEO serve innanzitutto a garantire la capacità di calcolo necessaria per la realtà virtuale. Dunque, se Morpheus è PS VR, Neo è PS4.5, Trinity cosa sarà?

Oltre a questo, i possessori di monitor 1080p avranno altri benefici, come frame rate più alti e stabili, più fedeltà grafica e ulteriori feature visive e quindi maggior dettaglio. Inoltre, secondo le informazioni trapelate, i giochi in "NEO Mode" potranno usare più RAM, altri 512MB per un quantitativo complessivo di 5,5 GB. Al momento non è chiaro perché i titoli che girano nella tradizionale "Base Mode" non possano usare questo quantitativo di memoria aggiuntivo.

Non sembra, invece, siano previsti cambiamenti al lettore Blu-ray. PS4 non dovrebbe ancora aderire al nuovo standard UHD 4K per i film, il che sembra contraddittorio rispetto ai precedenti ragionamenti. PS4 NEO dovrebbe quindi limitarsi a leggere i dischi da 50 GB ed essere incapace di gestire soluzioni superiori come quelle da 66 e da 100GB.

Digital Foundry fa una previsione anche circa la data di disponibilità della nuova console. Innanzitutto, PS4 NEO dovrebbe passare alla tecnologia di fabbricazione a 14 nanometri, ma nel corso della seconda parte dell'anno molti produttori passeranno ai 14 nm e questo produrrà una saturazione delle linee di produzione. Sicuramente lo farà AMD, ma anche molti produttori di cellulari e dispositivi portatili contribuiranno allo sfruttamento intensivo delle linee di produzione. Per questo Sony potrebbe non essere in grado di lanciare la sua nuova console nella stagione natalizia.

"Quello che conosciamo dai documenti su NEO trapelati è che gli hardware per lo sviluppo e il debugging verranno richiamati a gennaio, quando verranno rimpiazzati dalle unità già pronte per la produzione di massa", scrivono i giornalisti di Digital Foundry. "Storicamente questo tende a succedere a ridosso o dopo il lancio".

Insomma, PS4 NEO potrebbe debuttare orientativamente a marzo 2017 ma, a questo punto, tra circa due mesi, in occasione dell'E3, ne sapremo sicuramente di più.

81 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kamon20 Aprile 2016, 11:50 #1
Mah, secondo me a sto giro M$ non produrrà alcuna nuova versione di one, ma tirerà a campare finchè gli sarà possibile continuando quel lavoro occulto di spingere i giocatori console verso i pc e poi abbandonerà definitivamente il mercato, lasciando sony quasi monopolista e nintendo, che non avendo altri settori su cui concentrarsi dovrà affannarsi a seguire.
doctor who ?20 Aprile 2016, 11:54 #2
Sono abbastanza sicuro che NEO non stia a rappresentare il personaggio di matrix, ma vabbè

Originariamente inviato da: kamon
Mah, secondo me a sto giro M$ non produrrà alcuna nuova versione di one, ma tirerà a campare finchè gli sarà possibile continuando quel lavoro occulto di spingere i giocatori console verso i pc e poi abbandonerà definitivamente il mercato, lasciando sony quasi monopolista e nintendo, che non avendo altri settori su cui concentrarsi dovrà affannarsi a seguire.


Non credo che microsoft stia facendo quello o se quella è l'intenzione lo sta facendo malissimo, tra porting osceni e store con limiti senza significato
Blake8620 Aprile 2016, 12:05 #3
In sostanza le consolle stanno diventando loro stesse delle steam machine
Madcrix20 Aprile 2016, 12:10 #4
M$ avrà perso questa gen facendo cazzate macroscopiche, ma Sony sta preparando il terreno per disaffezionare l'utenza meglio di chiunque altro. Appena fioccheranno giochi che sono realmente godibili solo sulla console "premium" e giochi VR che non girano affatto sulla PS4 legacy, ecco che il brand perderà di valore agli occhi di un'utenza che vede gli upgrade come il male assoluto.
20 milioni e rotti di utenti si accorgeranno che hanno comprato la console sbagliata, che hanno pagato per quello che ora passa in secondo piano, la scelta di serie B, la scelta cheap.
Difficile trovare un modo per far incazzare l'utenza in modo migliore.
ALE221020 Aprile 2016, 12:30 #5
tenuto conto che la ps è l'unico settore in cui va bene sony... sembra che stia giocando al "Pirata Pop Pop" quel giochino da tavolo in cui infilavi le spade nel barilotto con dentro il pirata e se sbagliavi ques'ultimo saltava fuori... sony ne ha già infilate tante... non vorrei che questa bella grossa non andasse a segno... o andasse nel punto sbagliato!

http://https://youtu.be/YyewGzGtXA8
Marok20 Aprile 2016, 12:36 #6
Originariamente inviato da: Madcrix
M$ avrà perso questa gen facendo cazzate macroscopiche, ma Sony sta preparando il terreno per disaffezionare l'utenza meglio di chiunque altro. Appena fioccheranno giochi che sono realmente godibili solo sulla console "premium" e giochi VR che non girano affatto sulla PS4 legacy, ecco che il brand perderà di valore agli occhi di un'utenza che vede gli upgrade come il male assoluto.
20 milioni e rotti di utenti si accorgeranno che hanno comprato la console sbagliata, che hanno pagato per quello che ora passa in secondo piano, la scelta di serie B, la scelta cheap.
Difficile trovare un modo per far incazzare l'utenza in modo migliore.


Sicuramente la sensazione sarà questa (sempre se uscirà mai).
Considerato però il fatto che adesso cominciano a sfruttare le attuali generazioni e i giochi sono veramente pochi, prima che esca qualcosa di effettivamente migliore per la nuova consolle passeranno altri 2 o 3 anni.
Vertex20 Aprile 2016, 12:44 #7
L'errore di questa generazione di console è stato quello di partire con un hardware già in affanno a gestire i 1080p, altro che 4K. Altrimenti a mio parere l'upgrade non sarebbe stato necessario. Tra l'altro la nuova cpu non sembra molto più prestante dell'attuale. Sono curioso di sapere se i titoli pensati espressamente per il visore richiederanno la NEO oppure no.
xxxyyy20 Aprile 2016, 12:48 #8
Cioè... L unica cosa che aveva senso, il lettore blu-ray UHD, non c'è l ha?
Max_R20 Aprile 2016, 13:07 #9
Originariamente inviato da: xxxyyy
Cioè... L unica cosa che aveva senso, il lettore blu-ray UHD, non c'è l ha?


Basterà attendere la PS4.2
kamon20 Aprile 2016, 13:34 #10
Originariamente inviato da: doctor who ?
Non credo che microsoft stia facendo quello o se quella è l'intenzione lo sta facendo malissimo, tra porting osceni e store con limiti senza significato


Mah, secondo me tra windows 10 su one, app universali, cross buiyng, brand vari che migrano su pc, c'è poco spazio per le interpretazioni...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^