PlayStation 3: Sony analizza prezzo e critiche

PlayStation 3: Sony analizza prezzo e critiche

Sony interviene nel dibattito su questi due aspetti attraverso il CEO Sir Howard Stringer e il portavoce David Karraker.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 
In due interventi separati, ma di eguale importanza, il CEO di Sony Corp, Sir Howard Stringer, e il portavoce David Karraker hanno analizzato due degli aspetti che hanno contraddistinto il dibattito su PlayStation 3 nell'ultimo periodo: prezzo e critiche.

Stringer ha rilasciato un'intervista al Financial Times in cui discute diversi argomenti inerenti l'intera struttura Sony. Su PlayStation 3: "Anche se la gente non ha comprato così tante PlayStation 3, non c'è differenza, in termini di percentuale di vendita, rispetto alle prime due PlayStation". Sul prezzo: "Penso che il pubblico vorrebbe un costo più basso". "Ci stiamo lavorando al momento, stiamo cercando di renderlo più basso", assicura Stringer.

"Ritengo che i problemi di PlayStation 3 si risolveranno con il tempo. Ci sarà soddisfazione intorno ad essa, anche per ciò che concerne la stampa". Sulle potenzialità della console, Stringer sostiene che per esplicitarle "serve molta dedizione da parte dei produttori, e più tempo del previsto a causa dei crescenti costi nello sviluppo". "Al momento è stato sfruttato solamente il 20 per cento del potenziale. Quando i produttori useranno tutto il potenziale di PS3, l'esperienza di gioco sarà sbalorditiva".

Stringer rassicura gli utenti di PlayStation 3 anche sulla disponibilità di nuovi giochi, promettendo 20 o 30 titoli per l'estate. Sui rivali, Stringer si esprime così: "Sono il primo a dire che Nintendo Wii è un'iniziativa imprenditoriale di successo e un migliore modello di business rispetto al nostro se si considera che è più economico". Stringer completa: "Il divertimento dipende dal punto di vista dei giocatori. PlayStation 3 segue la tendenza di PlayStation 1 e 2 e, se si considera ciò che è avvenuto nel passato, le cose non sono molto differenti adesso".

La risposta alle critiche avviene, invece, attraverso il nuovo blog, con l'intervento del portavoce David Karraker. Sulla presunta difficoltà nella programmazione del processore Cell, Karraker sostiene: "PS3 non è più difficile da programmare, solo che si possono fare più cose. Dato che il processore Cell consente più caratteristiche - migliore fisica, processi grafici più complessi, illuminiazioni, sonoro - è inevitabile che i costi di produzione crescano".

Sulla conversione dei giochi da XBox 360 a PlayStation 3, si esprime così: "Se si inizia a programmare il gioco per XBox 360, occorre ristrutturare alcuni aspetti perché il software giri adeguatamente su PS3. Questo comporta inevitabilmente ulteriori sforzi. Molti sviluppatori si lamentano di ciò, ma non credo che non possano risolvere il problema". Inoltre, "XBox 360 è una macchina differente, con un buono hardware, anche se meno potente, e un'architettura completamente diversa. Gli sviluppatori devono vedere le due console come macchine diverse e non come una piattaforma unica".

XBox Live è una struttura più robusta anche per David Karraker: "XBL fornisce librerie migliori e più qualificate per i giochi online. Dunque, per implementare le stesse caratteristiche su PS3, gli sviluppatori devono lavorare di più. Stiamo recuperando, ma permane una differenza". Karraker conclude così: "Se i giochi danno impulso a PlayStation 3, allora le risorse necessarie e i costi di produzione sono negli standard dell'industria".

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DeMoN315 Giugno 2007, 17:22 #1
La prima volta che commento per primo una notizia ^_^ che emozione !!!

Secondo me,già il fatto che i vertici di Sony si siano resi conti (o meglio,l'abbiano ammesso) del grande successo del WII(pochissima spesa e grandi rese)e dell'eccessivo costo della loro piattaforma è un gran passo avanti...speriamo che oltre a capirlo lo mettano in atto...
LucaTortuga15 Giugno 2007, 17:38 #2
Beh, che ragionamento..
Mi sembra ovvio che un prodotto più economico venda di più.
Ma non sono nemmeno paragonabili in termini di potenzialità.
Già solo come lettore BR, la PS3 vale quello che costa.
misocurdo15 Giugno 2007, 17:42 #3

Sony pone una taglia su David Karraker

E' la prima volta che un dipendente Sony non solo non critica Xbox 360 su ogni punto, ma in certi momenti sembra quasi voler tessere delle lodi... Peccato che non lo vedremo più, sembrava un tipo obiettivo...
Truttle15 Giugno 2007, 17:59 #4
Le dichiarazioni pubbliche sono sempre studiate. I vertici della Sony sanno che non è conveniente continuare a dire che non ci sono problemi, che tutto fila per il verso giusto. Con queste dichiarazioni ci hanno fatto fessi e contenti.
Worp15 Giugno 2007, 18:16 #5
Originariamente inviato da: Sir Howard Stringer]"
Penso che il pubblico vorrebbe un costo più basso[/u]". "Ci stiamo lavorando al momento, stiamo cercando di renderlo più basso", assicura Stringer.

O era completamente fatto di Lsd o era vicino l'età pensionabile perchè, con una simile ammissione, minimo lo hanno silurato appena finito l'intervista
dottorpalmito15 Giugno 2007, 18:18 #6
secondo me se cacciano fuori un pò di giochi decenti e riescono a raggiungere i 399€ prima/durante natale fanno il botto, sia ps3 che bluray! perchè a quel prezzo chi te lo fa fare di prendere una 360 senza lettore next-gen, senza wi-fi senza possibilità di installare linux...
noc7715 Giugno 2007, 19:05 #7
Se alliniano il prezzo vicino a quello giapponese e tutte le cose dichiarate sono vere di sicuro fanno il botto come con ps1 e ps2.

Sono in una brutta situazione, la stampa non specializzata non parla bene della ps3 e da informazioni sbagliate, ieri su un quotidiano italiano c'era un articolo che prendeva mezza pagina e dichiarava che l'HD e' da 20gb e non 60gb e diceva che non vende a causa del prezzo...
DenFox15 Giugno 2007, 19:22 #8
Inoltre, "XBox 360 è una macchina differente, con un buono hardware, anche se meno potente, e un'architettura completamente diversa.


Su questo ho SERISSIMI dubbi, io credo sia decisamente il contrario, la 360 è un progetto più avanzato della PS3, come al solito vogliono fare gli sboroni e poi si ritrovano nella merda... (non ve ne uscite con il Cell perchè tecnologicamente è il processore di un Power PC, quindi non studiato espressamente per i giochi come lo Xenon).
AeRoX4615 Giugno 2007, 19:45 #9
beh dai una cosa da apprezzare per sony c'e cioe che ci credono nelle porcate che dicono quelle 4 console che hanno venduto sono tutti fan boy e qualcuno che voleva un lettore blu ray
se questa console fosse presentata da un altra azienda sotto un altro nome avrebbe venduto 500 console per i figli dei dipendenti della stessa
Gurzo200716 Giugno 2007, 10:30 #10
@DenFox

anke la cpu della x360 + un derivato tricore powerpc della ibm

il cell è un progetto nuovo non centra niente con powerpc ox86 ecc....

ps la potenza nelle console non è dato solo dalla cpu quella ti aiuta nella fisica...ma la qualità grafica lo fa il chip grafico( illuminazioni ambinetali, colori realistici ecc ecc)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^