Play.com arresta la vendita diretta

Play.com arresta la vendita diretta

Il business del noto rivenditore britannico ha subìto un brutto colpo nel momento in cui il governo ha abolito alcuni privilegi fiscali.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:31 nel canale Videogames
 

Il noto rivenditore Play.com arresterà le operazioni di vendita diretta a partire dal mese di marzo. Tuttavia la compagnia manterrà il proprio servizio di marketplace online, così come fanno Amazon o eBay. Per effetto di questa decisione circa 147 impiegati perdono il proprio lavoro nello stabilimento di Jersey, mentre altri 67 licenziamenti verranno attuati tra gli uffici di Cambridge e Bristol.

Play.com

Play.com è uno dei rivenditori più conosciuti anche in Italia, perché fino a qualche mese fa riusciva a vendere giochi, film e altri contenuti di intrattenimento a prezzi molto vantaggiosi, senza far pagare ai propri clienti le spese di spedizione. Ciò è stato possibile grazie ad alcune agevolazioni fiscali permesse dal governo britannico in alcune regioni, come le Channel Islands, in cui Play.com aveva posizionato una delle sue sedi operative.

Il governo ha però uniformato il trattamento fiscale a partire dall'aprile 2012, il che ha sottratto a Play.com il vantaggio competizionale acquisito.

"In futuro ci concentreremo esclusivamente sul marketplace, che diventerà la nostra area di business principale, e arresteremo la parte retail del nostro business", sancisce un comunicato stampa diffuso da Play.com.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo10 Gennaio 2013, 16:38 #1
Infatti...

Mi sono sempre chiesto come facesse a vendere a così poco prezzo i giochi...
futu|2e10 Gennaio 2013, 16:49 #2
Mi dispiace parecchio, per i cd musicali era imbattibile, compreso il
confronto con amazon, sia per disponibilità che per prezzi.
TRF8310 Gennaio 2013, 17:47 #3
A me spiace molto..era il mio venditore di fiducia per i giochi PS3. Avevano sempre prezzi imbattibili e le spedizioni erano gratuite!! (comprai BF:BC2 al day one a 35€ contro i 70 in Italia..idem BF3!). Cercherò altri negozi più vantaggiosi rispetto a quelli fisici, dove gli sconti li praticano una volta l'anno se va bene..
theJanitor10 Gennaio 2013, 19:47 #4
per anni è stato il mio fornitore di fiducia......
LORENZ010 Gennaio 2013, 20:18 #5
al posto di agevolare ed aiutare realtà come PLAY.COM che in maniera legale avevano un'attività vantaggiosa per il consumatore e, a mio parere, anche molto utile contro la pirateria, il governo pensa bene di modificare la legge perchè (forse) da fastidio a qualcuno e quindi di stroncare l'esistenza...

Ma le leggi i governi le promulgano per i potenti di turno, per accaparrarsi sempr epiù tasse o per il bene comune e lo sviluppo del libero mercato!

Aboliamo i priviegi fiscali così usciamo dalla crisi prima!
Ma che pensassero di andare a prendere e chiudere le aziene mafiose o quelle che hanno i conti poco in regola o quelle "border line"!
Slater9110 Gennaio 2013, 21:31 #6
La sostanza è che bisogna fare man bassa fino a che non arriva Marzo?
fukka7510 Gennaio 2013, 21:57 #7
più o meno è così
In ogni caso le ss per la zona € sono tutt'altro che gratuite: dati i prezzi in £ per il mercato UK, quelli in € sono (ed erano) ben superiori rispetto al tasso di cambio (ad es. un articolo del costo di 15£, che sarebbero 18€ e rotti, costa 22€).
Cmnq mi spiace molto, perché acquistavo da play.com molte steelbook di BD, che erano loro esclusive: spero solo che qualcun altro prenda il suo posto per questa tipologia di articoli (adesso rimane solo hmv, visto che amazonUK ha sempre latitato da questo punto vista: chissà che non si svegli)
moddingpark10 Gennaio 2013, 22:42 #8
Peccato... Anche io mi sono rifornito per anni da Play.com, anche se io ho spesso approfittato anche delle offerte sull'usato da parte dei venditori terzi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^