Pixel Academy, progettazione di videogiochi per bambini

Pixel Academy, progettazione di videogiochi per bambini

Pixel Academy ha operato fino a oggi in librerie e musei, ma adesso ha deciso di ricorrere al finanziamento del pubblico per costruire una sede operativa permanente.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:17 nel canale Videogames
 

Pixel Academy si occupa di organizzare laboratori pubblici e privati ​​su temi come la progettazione di videogiochi in 3D, la produzione di film e lo sviluppo di applicazioni. I laboratori sono indirizzati a bambini e adolescenti tra 8 e 18 anni.

Pixel Academy

A partire dal mese di aprile, il fondatore di Pixel Academy Mike Fischthal e il suo staff hanno viaggiato per tutta New York alla ricerca di una sede operativa permanente. Fino a oggi, infatti, Pixel Academy ha perseguito un approccio itinerante, visto che si è continuamente spostata da librerie a musei.

Pixel Academy ha dunque bisogno di una nuova casa, e sta cercando di realizzare il suo obiettivo tramite il sito di crowdfunding Fundable. Fischthal ha impostato tutta la sua carriera intorno alla sua passione nel lavorare con i bambini: "Tre anni fa ho lavorato per un'estate nel campus Galileo Summer Quest, e ho insegnato progettazione di videogiochi per i bambini tra 9 e 12 anni. Mi sono divertito tantissimo, e questo entusiasmo è stato trasmesso anche ai bambini. Mi resi conto che non doveva essere solo un'attività estiva, e anzi deve essere qualcosa che i ragazzi imparano per tutto l'anno. Imparare come fare progettazione, come essere creativi", dice Fischthal a GamesBeat.

Attraverso Pixel Academy, Fischthal insegna delle competenze da ventunesimo secolo che la scuola tradizionale non è in grado di padroneggiare e trasmettere. Insegnare questi argomenti ai più giovani, secondo Fischthal, è meno difficile di quanto si possa pensare. "Dipende dal fatto che sono cresciuti in questo mondo digitale, dove diventa sensato pensare e ragionare in righe di codice e di programmazione".

"Quando si cerca di insegnare agli adulti è sempre necessario oltrepassare alcuni ostacoli e metterli a loro agio con la tecnologia", continua Fischthal. "Mentre i ragazzi sono già a loro agio con la tecnologia".

Il processo di apprendimento che guida i bambini, inoltre, è utile anche per gli insegnanti, che insieme agli allievi devono mantenersi aggiornati, visto il rapido processo di evoluzione del settore che porta ad avere sempre continui cambiamenti. "Abbiamo sempre voglia di imparare la tecnologia successiva, il modo più recente di fare videogiochi".

I fondi raccolti attraverso il finanziamento del pubblico verranno spesi per l'acquisto di uno stabile che sia capace di accogliere l'organizzazione e le attrezzature varie che le servono. E se Pixel Academy non raggiungesse il suo obiettivo? "Dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo", ha detto Fischthal. "Cresceremo ugualmente, anche se più lentamente".

Pixel Academy ammette che al momento i suoi servizi non possono raggiungere tutti, ma l'obiettivo è di espandersi sempre di più. "Penso che molti genitori non sappiano che i loro figli possono imparare ed eccellere in queste aree. Avere una nostra sede ci consentirà di ampliarci sensibilmente, e di interfacciarci con 500 bambini alla settimana, invece che 100".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^