Pirateria: il Tribunale di Milano ordina il ritiro dal commercio dei dispositivi R4

Pirateria: il Tribunale di Milano ordina il ritiro dal commercio dei dispositivi R4

Noti comunemente come Game Copier, permettono di aggirare le misure tecnologiche di protezione delle console Nintendo e di utilizzare videogiochi scaricati illegalmente da internet.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:03 nel canale Videogames
Nintendo
 
Nintendo vince l'ennesima battaglia contro la pirateria. Nello scorso novembre, aveva depositato un ricorso cautelare presso il Tribunale Civile di Milano contro la PCBox Srl di Firenze, che aveva messo in vendita i dispositivi R4 per console Nintendo che consentono di aggirare il sistema di protezione anti-pirateria delle console e di eseguire i giochi non originali scaricati illegamelmente da intenret.

Nella giornata di ieri, la Sezione proprietà industriale e intellettuale del Tribunale Civile di Milano ha ordinato l’immediato ritiro dal commercio dei dispositivi illegali per console Nintendo, come l’R4 Revolution per Nintendo DS, venduti dalla società PCBox. Nintendo ha un approccio globale contro la pirateria e nell’ultimo anno ha intrapreso azioni legali in 11 paesi contro il fenomeno dei game copier. Questi interventi hanno consentito il sequestro di oltre 30 mila game copier nei vari paesi in cui si è proceduto.

Secondo i dati dell’Entertainment Software Association (IIPA Special 301 Report), infatti, in Italia la percentuale di pirateria nel settore dei videogiochi è salita dal 40% nel 2006 al 67% nel 2007 con un mercato illegale del valore di oltre 556,5 milioni di euro.

“Siamo ovviamente soddisfatti di questa ordinanza, che considera i videogiochi come opere dell’ingegno complesse e multimediali e che tutela il diritto di proprietà intellettuale”, ha dichiarato Andrea Persegati, Direttore Generale di Nintendo Italia.

La notizia del ritiro dal commercio dei dispositivi R4 arriva pochi giorni dopo la sentenza della Corte di Cassazione che ha stabilito che modificare le unità di PlayStation 2 è definitivamente un reato (vedi qui).

179 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
[K]iT[o]23 Gennaio 2009, 11:12 #1
Incredibile, come se non sapessero che il 95% delle vendite in Italia di DS sono dovute SOLO ed unicamente perchè è possibile effettuare "la modifica". Finalmente ci disferemo di questa console di 4 soldi
StyleB23 Gennaio 2009, 11:13 #2
HA HA... l'ho aquistato in mese scorso...ora tra le altre varrà una semi-vagonata......XD
Quell_uomo23 Gennaio 2009, 11:19 #3
Ormai l'R4 e' morta da parecchio tempo, non vengono rilasciati firmware da mesi e pochissime delle roms piu recenti girano... Quindi che la ritirino pure.
dotlinux23 Gennaio 2009, 11:20 #4
Vantati di essere un ladro!
Crisa...23 Gennaio 2009, 11:21 #5
ma non ho ancora capito se il provvedimento riguarda solo le r4, ovvero una flashcard oramai obsoleta con il team di sviluppo sciolto e quindi non piu aggiornata da quasi un anno, o tutte le flashcard in generale...

se riguarda solo il primo caso allora siamo alle comiche
StyleB23 Gennaio 2009, 11:24 #6
@ dotlinux..

se nel giro di 3 schedine marcie mi ci posso ripagare l'intera consolle nuova qualcosa non mi ci quadra... se poi denoti che 1-han messo i blocchi area 2-nelle aree dove la gente non si fa prendere (per dirlo con classe) per il naso costan la metà.... mi sa che il ladro non son io..=)

apparte ciò mi tocca quotare (ahimè "Quell_uomo"...
kratos023 Gennaio 2009, 11:31 #7
hanno vietato la vendita, non è la stessa cosa dire che è reato modificarla. Sulla console come su qualsiasi altro oggetto acquistato godo della proprietà assoluta. Se ci voglio mettere dentro una r4, o un happy meal sono cavoli miei. Di conseguenza se uno inventa una pseudo R5 e se la vuole mettere nel c...o può farlo tranquillamente.
E' chiaro che farne un discorso di commercio è reato. Ma io sono libero di modificare qualsiasi mia console ed eseguire il backup di qualsiasi gioco purchè non lo commerci.
E' solamente una restrizione per comprare più giochi in fin dei conti.
Ste cose mi fanno ridere
poochie223 Gennaio 2009, 11:36 #8
quoto StyleB... chiedere 30+ € per un gioco della DS o 40+ per uno della PSP è semplicemente un furto... è come dire che se uno riuscisse a mandare sms quasi a gratis fosse il ladro lui e non lo sono le compagnie telefoniche... certamente è sbagliato, ma non vedo perché noi non possiamo sbagliare e loro sì..
gatto2323 Gennaio 2009, 11:36 #9
Mah, non vorrei scatenare flame o cose del genere ma cmq penso che a differenza della PS3 o Xbox360 (anche PC) il prezzo dei giochi della DS siano DEL TUTTO sproporzionati rispetto ai big.
ho visto con i miei occhi dei giochini per DS costare ben 49€, roba che con lo stesso prezzo in offerta compri il gioco analogo per PS3 che non ha minimamente paragone (es. Assassin Creed).
Insomma sono giochini per cellulare un pò più evoluti e un buon sistema di controllo ma stop; la politica dei prezzi considerata la grande quantità di ROMS in circolazione si doveva aggirare a partire dai 5€ ad un max di 20€ (e gia è troppo) per i giochi più recenti se avessero realmente voluto contenere la pirateria.
Si tratta quindi di comportamento di facciata per farsi vedere attivi contro la pirateria e non farsi parlar male.
Critterix23 Gennaio 2009, 11:38 #10
Non so voi, ma quando ho aperto la pagina della notizia a me è apparso un annuncio di googleads che mi consigliava l'acquisto di una cartuccia r4 revolution a 24,80...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^