Per sbaglio Valve pubblica dati su saldi natalizi, e su come ha fatto soldi

Per sbaglio Valve pubblica dati su saldi natalizi, e su come ha fatto soldi

I saldi natalizi costituiscono un'ottima opportunità per Steam, anche e soprattutto dal punto di vista della visibilità. In questa stagione natalizia ancora di più che in passato.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:31 nel canale Videogames
Steam
 

Valve ha pubblicato accidentalmente su Steam i dati relativi alle vendite nel periodo dei saldi natalizi. L'obiettivo era evidentemente quello di condividere queste informazioni con i suoi partner commerciali, ma diventando pubbliche sono rimaste disponibili per tutti per qualche ora. Poi rimosse, sono state riprese sul sito web di SteamDB.

Le statistiche evidenziano come la stagione dei saldi abbia comportato vantaggi per tutti: per Valve innanzitutto, ma anche per i vari produttori di videogiochi. È stata una stagione natalizia di saldi più efficiente rispetto alle precedenti, nonostante Steam abbia subito un attacco di tipo DDoS nella giornata di Natale.

Questo dipende da un cambio di strategia: se in passato Valve ha basato le stagioni dei saldi su offerte a tempo, quest'anno ha lasciato ampi margini agli utenti per decidere se acquistare i giochi in offerta. I saldi natalizi, infatti, sono iniziati a dicembre inoltrato e le offerte sono rimaste attive fino al 4 gennaio.

"Riteniamo che questo nuovo formato rappresenti il modo migliore di servire i clienti che possono visitare Steam solo una o due volte durante i 13 giorni in cui viene praticata l'iniziativa", si leggeva nel post poi rimosso. "Questo cambiamento consente allo stesso tempo di offrire una maggiore varietà di titoli, con la garanzia che quello sia il prezzo più basso per tutta la stagione dei saldi".

Quest'ultimo punto è naturalmente cruciale, perché con la precedente struttura di offerte a tempo i giocatori non erano mai sicuri che quello fosse effettivamente il prezzo più conveniente. Potevano pensare che successivamente nella stagione dei saldi Steam avrebbe potuto praticare un prezzo ancora più basso.

Il risultato di tutto questo è che rispetto alla precedente stagione di saldi natalizi, la visibilità delle product page dei giochi su Steam è aumentata di almeno tre volte, come mostra il grafico seguente. Gli utenti di Steam hanno consultato più frequentemente l'elenco scoperte personalizzato per loro, alla ricerca degli sconti migliori.

Come mostra il grafico seguente, inoltre, gli utenti hanno usato più frequentemente l'opzione lista dei desideri, proprio per effetto della più intensa consultazione dell'elenco scoperte. Naturalmente, la maggiore visibilità ha portato anche a più vendite, come conferma la stessa Valve.

"In termini di fatturato la nuova strategia di sconto e la rinnovata visibilità dell'elenco scoperte hanno prodotto un successo clamoroso", si leggeva infatti nel post. Valve sottolinea come i giochi di maggior richiamo abbiano fatto registrare vendite notevoli, ma sono i titoli di media e piccola portata che hanno ottenuto i vantaggi più consistenti rispetto alle precedenti stagioni di saldi.

A un aumento di accessi del 35% sulle product page corrisponde un aumento delle vendite di circa il 45% secondo questi dati di Valve.

Non è la prima volta negli ultimi giorni che informazioni private vengono esposte pubblicamente su Steam. Come accennavamo, infatti, nel giorno di Natale Steam ha subito un attacco informatico che ha causato un errore di caching che ha appunto reso pubbliche alcune informazioni private sui membri iscritti a Steam. Valve ha provveduto a porre rimedio al problema in maniera molto veloce, anche per contenere i possibili effetti sulla reputazione del servizio, ma Steam è rimasto inutilizzabile per qualche ora.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
yukon14 Gennaio 2016, 09:04 #1
ovvio che l'elenco scoperte è stato visualizzato in maniera maggiore quest'anno, ti davano le carte...
cignox114 Gennaio 2016, 09:08 #2
Io so solo che, avendo completato Crysis 2, ero in cerca di un nuovo gioco. E ho potuto prendermi Mirror's Edge, Borderlands 1 e Borderlands 2 il tutto a 15 euro.

Visto che con il tempo che ho a disposizione per il gioco, ci vado avanti almeno 6 mesi, devo dire che il costo di questo hobby é davvero esiguo :-)
D4N!3L314 Gennaio 2016, 10:07 #3
Ma come fa un'azienda così ha pubblicare "per sbaglio" dati così?!?!

Ultimamente nell'industria dei vg ci sono un sacco di sbagli, trailer rubati e chissà che altro...
paulgazza14 Gennaio 2016, 10:31 #4
Analisi superficiale, come scritto anche altrove sul forum

1- le pagine viste sono ovviamente di più, perché davano le cartine come già detto

2- se vedo qualcosa, metterlo in wishlist non costa nulla, per cui normale anche l'aumento di questo parametro

3- sono i giochi fuori dai top500 che hanno avuto, rispetto al 2014, un incremento di visite del 35%, cui è seguito un incremento di introiti del 45%, ma sono anche aumentati gli utenti di steam (qualcuno diceva da 8M a 12M...), quindi normale che più utenti visitino più pagine

che il nuovo metodo inciti a vedere più giochi non ci piove, ma dipende solo dalle cartine, non dall'assenza di offerte flash
gas7814 Gennaio 2016, 11:21 #5
Scusate.. a cosa servono le "cartine" che hanno fatto aumentare così tanto le visualizzazioni dell' elenco scoperte ??
paulgazza14 Gennaio 2016, 11:53 #6
Originariamente inviato da: gas78
Scusate.. a cosa servono le "cartine" che hanno fatto aumentare così tanto le visualizzazioni dell' elenco scoperte ??


le vendi sul loro market e recuperi qualche centesimo da spendere poi
zoeid14 Gennaio 2016, 12:25 #7
per fare le medaglie e fare lo sborone con gli amici "io ho speso 10€ in carte olèè" sono al lv30 etc etc ..

zio gaben quella volta la fece grossa.
Madcrix14 Gennaio 2016, 12:38 #8
L'unico motivo per cui hanno reso i saldi noiosi senza alcuna variazione per 13 giorni sono i romborsi, avrebbero avuto un sacco di gente che chiede il rimborso qualora il gioco sia più scontato il giorno dopo.

Cmq bene così, non c'è più la foga di vedere tutti i giorni alle 19 cosa c'è di super scontato ma almeno non si rischia nemmeno di perdersi una buona offerta se quel giorno si è impegnati. Devo dire che però preferivo il vecchio metodo, anche se ovviamente incomptatibile coi rimborsi.
skadex14 Gennaio 2016, 13:01 #9
A me non è dispiaciuto come hanno fatto quest'anno: con calma hai visto cosa ti interessava e cosa non senza la paura di vederlo dopo un giorno costare di meno o magari costare di più se mancavi l'appuntamento orario.
Il sistema per dare le carte quest'anno poi è stato molto intelligente: sfogliando gli elenchi si è potuto notare giochi che magari non passano in vetrina o su cui non ci si sarebbe mai arrivati e che invece magari sarebbero stati interessanti (io ad esempio ho adocchiato Her story e ho visto che ultimamente ha preso interesse presso molti).
In defintiva per me tutto ok.
Le carte sono una buona cosa: tanto a spendere spendi lo stesso ma almeno hai un ritorno economico (al momento ho quasi 10 euro nel wallet), almeno fino a quando non alzano i prezzi appositamente.
Goofy Goober15 Gennaio 2016, 06:30 #10
Originariamente inviato da: gas78
Scusate.. a cosa servono le "cartine" che hanno fatto aumentare così tanto le visualizzazioni dell' elenco scoperte ??


a far guadagnare più soldi a Valve...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^