PC già più potenti delle console di prossima generazione, secondo dev di Star Citizen

PC già più potenti delle console di prossima generazione, secondo dev di Star Citizen

Chris Roberts spiega perché rimane riluttante a spostarsi nel mondo delle console. Rivela di aver raccolto già oltre 10 milioni di dollari per il suo Star Citizen.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:33 nel canale Videogames
 

Sui PC di oggi si può trovare già da addesso tecnologia più avanzata rispetto a quella che avremo sulle console di prossima generazione, che presumibilmente arriveranno sul mercato nella stagione natalizia 2013. Lo ha detto Chris Roberts, il celebre autore di Wing Commander che attualmente sta dirigendo i lavori sul promettente Star Citizen, il nuovo gioco di trading e combattimento spaziale costruito su CryEngine 3.

Star Citizen

Star Citizen non sarebbe possibile sulle console domestiche per via dei limiti di memoria e di rapidità nell'elaborazione tipici di questi sistemi. "Quello che stiamo mostrando su Star Citizen non è possibile sulle attuali console", dice, infatti, Roberts ad Ars Technica. "La maggior parte di queste caratteristiche potrà essere elaborata dalle console di prossima generazione, ma posso garantirvi che un PC top-end di oggi è già più potente rispetto a qualsiasi delle console di prossima generazione".

"Non puoi fare quello che noi vogliamo fare con 512 MB di RAM, perché ciò limiterebbe moltissimo sul piano del game design. Se costruisci oggi un PC per giocare metti almeno 4 GB di RAM: certo non potrai usarli tutti perché Windows è una bestia affamata di RAM, ma certamente hai più memoria rispetto ai 512 MB che le console mettono a disposizione oggi. Questo ti consente di mettere molte più cose e cambia il tuo livello di ambizione".

Il progetto Star Citizen è iniziato circa 12 mesi fa presso Cloud Imperium, la software house con sede a Los Angeles che lo stesso Roberts ha fondato nell'aprile del 2011. Nel periodo tra la realizzazione di Wing Commander, e poi Freelancer, e l'inizio dei lavori su Star Citizen, Roberts ha lavorato come produttore per Hollywood, occupandosi nella fattispecie dei film Slevin, The Jacket e The Punisher.

Ha detto di aver deciso di ritornare nel mondo del gaming perché la tecnologia di oggi è in grado di sostenere "un differente livello di fedeltà in termini di simulazione del mondo e della grafica".

"Sono rimasto sempre frustrato da questi aspetti in passato", continua Roberts. "Adesso siamo in grado di fare cose che, quando abbiamo fatto il film di Wing Commander, richiedevano macchine SGI da milioni di dollari e diversi giorni per il rendering. È molto emozionante per me perché ho sempre avuto il desiderio di giocare qualcosa che avesse lo stesso livello di fedeltà di un film".

Roberts rivela di aver ricevuto un finanziamento di oltre 10 milioni di dollari da Venture Capital privati, che si vanno ad aggiungere a due progetti separati di crowdfunding che hanno già portato nelle casse di Cloud Imperium circa 3,5 milioni di dollari.

La simulazione spaziale online sarà strutturata attorno a un modello simile a quello che sostiene Guild Wars 2, secondo quanto ha detto Roberts, il che equivale a dire che non sarà necessario abbonarsi a pagamento. Il gioco base, i DLC e gli altri contenuti di aggiornamento potranno essere pagati tramite versamenti una tantum.

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor05 Novembre 2012, 14:43 #1
certo, le console di oggi hanno un HW ridicolo se paragonato ai pc attuali. Che un pc top per il gaming sia generalmente una "bestia" di potenza nessuno lo nega, ma bisognerebbe fare i conti anche con il costo di acquisto, sul fatto che sulle console puoi spingere sull'ottimizzazione massima (cosa che sui pc non riesci a fare a causa delle milioni di possibili combinazioni tra scheda video, processore, memoria ecc.).

c'è da dire che se riuscissero a immettere sul mercato delle console con HW paragonabile all'attuale fascia alta sarebbe già una gran cosa, visto che per il resto la strada per gli sviluppatori sarebbe in discesa (vedi la maggior facilità di programmazione che - pare - contraddistinguerà la nuova PS4 e che continuerà con la Xbox 720 o come si chiamerà
StyleB05 Novembre 2012, 14:44 #2
son curioso di vedere sto gioco, è dai tempi di freelancer (Microsoft) che non vedo un simulatore decente.
gridracedriver05 Novembre 2012, 14:49 #3
penso che la prossima next gen varrà si e no come un pc da circa 900€, partendo da ex-novo ovviamente... esempio, contanto:
100 mobo
150 cpu
200 gpu
50/100 ram 4/8 gb
150/200 case+ali duraturi
50/100 tastiera mouse e controller vari
100 SO window 7/8
totale 800/950€... con aggiornamento triennale della gpu a discrezione del consumatore, ci si aggiunge un altra gpu da 200€ dopo 3 anni...

ovvio che l'HW delle console sulla carta è inferiore, ma l'ottimizzazione triplica gli sforzi del pc...
radoxis8605 Novembre 2012, 14:50 #4
Hanno scoperto l'acqua calda.
Lanfi05 Novembre 2012, 15:05 #5
Dopo aver letto che il dev kit per ps4 utilizza un'apu amd (per quanto ottima) mi sento di concordare anche io con l'affermazione di Roberts !!!
deggial05 Novembre 2012, 15:12 #6
Le Mercedes attuali già più potenti delle Fiat di prossima generazione!
s12a05 Novembre 2012, 15:13 #7
Non conta solo la potenza bruta ma anche come la si usa, ovviamente.
mentalray05 Novembre 2012, 15:41 #8
E dove sarebbe la novità?
zanardi8405 Novembre 2012, 15:49 #9
Windows è una bestia affamata di ram Cit.

Chiedo a voi: c'è la possibilità che il mercato game su pc windows possa essere un po' messo da parte in favore, oltre che del solito mercato console, di quello mobile, in particolare Android, e quindi su pc linux (cavalcando l'onda di malcontento verso 8 e la crisi economica)?

Il fatto che Steam stia lavorando con Canonical, che Blizzard abbia sparato ad alzo zero su 8 e che il Crytek engine possa essere portato su linux fa pensare.

Cosa ne pensate?
Bluknigth05 Novembre 2012, 15:49 #10
Per me è un discorso idiota...

Trovare un PC che avesse le stesse performance delle console all'uscita (intendo che facciano girare gli stessi giochi con gli stessi dettagli e effetti grafici) nelle scorse generazioni significava andare su un PC TOP END da quasi 2000€.

Oggi forse questa cifra è scesa, ma alla fine va valutato l'utilizzo della console.

Se mi fa girare a 1080p con utti i filtri attivi sul mio TV che cosa mi serve oltre?

Finchè non si affermerannno i TV 4k (credo 4 o 5 anni) a che serve?

Già l'HW di qualche PC MID END di oggi è sprecato a girare su monitor full HD.

Per cui se la APU è su base A10, magari con GPU rinforzata....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^