NVIDIA di nuovo sotto attacco per l'implementazione di GameWorks in The Witcher 3

NVIDIA di nuovo sotto attacco per l'implementazione di GameWorks in The Witcher 3

È scoppiata di nuovo la polemica tra NVIDIA e AMD. La seconda accusa la prima di essere anticoncorrenziale e di sfavorire l'ecosistema PC. Gli sviluppatori del gioco ammettono che HairWorks non può essere ottimizzato per le GPU Radeon.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:41 nel canale Videogames
NVIDIAAMDThe Witcher
 

È ancora polemica tra NVIDIA e AMD per l'implementazione di GameWorks, la suite che NVIDIA mette a disposizione degli sviluppatori partner al fine di migliorare la grafica dei giochi per PC. Già in passato, però, questo ha portato a tutta una serie di proteste da parte di AMD, perché GameWorks impedirebbe ai tecnici AMD di accedere a parte del codice dei giochi e, conseguenzialmente, di ottimizzarli a dovere per le schede Radeon.

The Witcher 3 Wild Hunt

La nuova polemica riguarda nello specifico HairWorks, la tecnologia scritta dai tecnici NVIDIA per migliorare la resa grafica e le prestazioni della peluria e dei capelli. Tutto parte, come sempre, da una lunga discussione su Reddit ripresa da Overclock3d.net, che riporta una dichiarazione di uno degli sviluppatori di CD Projekt RED, la software house polacca responsabile di The Witcher.

"Molti di voi chi chiedono se le GPU AMD Radeon sono in grado di far girare la tecnologia NVIDIA HairWorks, e la risposta è si", ha detto Marcin Momot, Community Lead & Website Coordinator di CD Projekt RED. "Tuttavia potrebbero esserci dei problemi a livello prestazionale perché il codice alla base di questa feature non è ottimizzabile per i prodotti AMD. Consigliamo agli utenti Radeon di disattivare NVIDIA HairWorks se non sono soddisfatti delle prestazioni".

Tuttavia, è strano che proprio HairWorks, che è solamente una delle tecnologie NVIDIA integrate in The Witcher 3, sia responsabile dei maggiori problemi visto che è una delle poche feature NVIDIA non pensate alla base per sfruttare i CUDA Core. La libreria HairWorks è stata pensata in origine per girare su ComputeShader di Microsoft e per questo è compatibile anche con le GPU AMD. Altri effetti invece sono tarati sui CUDA Core di proprietà di NVIDIA, ovvero le unità di elaborazione alla base delle architetture hardware delle schede GeForce capaci di eseguire centinaia di processi simultaneamente. Altri dettagli si trovano qui. Evidentemente, però, questo presupposto tecnico non è l'unica discriminante a produrre una differenza prestazionale, come vedremo meglio tra poco.

Tutto questo fa nascere il sospetto che CD Projekt RED non abbia voluto deliberatamente ottimizzare la feature per l'hardware Radeon, proprio perché ha un accordo di collaborazione con NVIDIA. The Witcher 3 Wild Hunt, infatti, rientra nel programma The Way It's Meant To Be Played ed è stato inserito in alcuni bundle con le schede GeForce.

"Non chiediamo agli sviluppatori di videogiochi di fare alcunché di non etico", ha detto Brian Burke, PR di NVIDIA che si occupa nello specifico di GameWorks e GRID a PC Perspective. "GameWorks è pensata per migliorare la grafica dei giochi in presenza di hardware GeForce e non pregiudica le prestazioni sui sistemi dotati di hardware della concorrenza. Esigere il codice sorgente della nostra tecnologia è un tentativo di sviare le attenzioni dai loro problemi prestazionali".

"Non mi sembra che fornire il codice sorgente di una propria tecnologia sia una pratica ricorrente nella nostra industria: non lo fanno neanche i produttori di middleware o gli sviluppatori di videogiochi. Solitamente i giochi vengono ottimizzati sulla base delle build binarie, non del codice sorgente".

"Le licenze GameWorks rispettano le pratiche standard dell'industria. Il codice sorgente di GameWorks viene fornito su licenza agli sviluppatori che ne fanno richiesta, ma non possono ridistribuirlo a chi non dispone di una licenza".

"Il punto è che le prestazioni in tassellatura dell'hardware AMD non sono soddisfacenti e NVIDIA non può fare niente per migliorare questa situazione. Usare la gestione della tassellatura tramite DirectX 11 è cruciale, perché aiuta a contenere l'uso della memoria e questo fa sì che un maggior numero di personaggi possa essere dotato di pelo e capelli".

HairWorks The Witcher 3 Wild Hunt

Un esempio di HairWorks in The Witcher 3 Wild Hunt

"Credo che alla fine sia un problema di risorse", ha continuato Burke. "NVIDIA ha speso moltissime risorse in termini di artisti e ingegneri per far si' che The Witcher 3 avesse una migliore grafica su PC. Credo che anche AMD avrebbe potuto fare lo stesso perché il nostro accordo con CD Projekt RED non impedisce che lavorino con altri produttori di hardware, e basti vedere cosa è successo con Project Cars".

"Penso che i giocatori vogliano i migliori capelli, il miglior pelo, la migliore illuminazione, e questo vale anche per le ombre, per gli effetti e per il resto delle componenti grafiche", conclude Burke. "GameWorks offre loro tutto questo".

Quel che è certo è che HairWorks richiede delle buone prestazioni per la tassellattura in DirectX 11 e le architetture GeForce, dai tempi della GTX 680, vanno meglio rispetto all'architettura GCN di AMD da questo punto di vista. Naturalmente, anche se non impiega direttamente i CUDA Core, NVIDIA ha sviluppato questa tecnologia al fine di sfruttare al meglio i punti di forza delle proprie schede video. A questo bisogna aggiungere il fatto che NVIDIA spende molte risorse per aiutare gli sviluppatori a migliorare le versioni PC dei giochi. Quindi, dal punto di vista di NVIDIA, AMD non ha niente da recriminare.

Se da una parte, infatti, è assurdo che AMD chieda l'accesso al codice sorgente di GameWorks, dall'altra in The Witcher 3 poteva essere implementata la tecnologia corrispondente di AMD, ovvero TressFX, un po' come succede per le ombre morbide in Grand Theft Auto V (l'utente può decidere liberamente di utilizzare le CHS di AMD o le PCSS di NVIDIA). Stando alle dichiarazioni di NVIDIA, AMD può prendere qualsiasi tipo di accordo con CD Projekt per ottenere questo tipo di supporto. Insomma, alla fine si riduce tutto a una questione economica: AMD evidentemente non ha raggiunto un accordo di partnership con CD Projekt per il pieno supporto della tecnologia di The Witcher 3 alle schede Radeon.

D'altronde, quello che chiede AMD è un maggiore sforzo comune fra i produttori di hardware PC per fare in modo che l'intero ecosistema tragga benefici, mentre le politiche di NVIDIA sono sempre più chiuse e mirano al massimo profitto innanzitutto per sé stessa. Implicitamente AMD sostiene, dunque, che tecnologie chiuse come G-Sync, GameWorks, CUDA, PhysX e SLI siano di detrimento per l'ecosistema del gaming PC, già in difficoltà per altre questioni.

CD Projekt RED è stata recentemente attaccata anche per un certo downgrade della grafica tra la versione finale del gioco per le console già testata dai giornalisti e i primi trailer. Bisogna però aggiungere che i trailer venivano realizzati sulla versione PC e che è normale che su console si abbia una grafica meno dettagliata rispetto alla controparte PC come abbiamo già visto con l'anteprima di The Witcher 3.

Insomma, per giudicare la grafica di The Witcher 3 bisogna necessariamente aspettare la versione PC del gioco, che come al solito sarà quella più performante e dettagliata. CD Projekt ha iniziato la distribuzione ai giornalisti della prima release PC recensibile solo nella giornata di ieri. La stiamo scaricando, ma servirà ancora qualche giorno per avere le idee più chiare.

Intanto ecco le note di accompagnamento che CD Projekt ci ha inviato insieme al client di gioco: "La versione PC del gioco ci permette di lavorare sull'ottimizzazione fino alla fine e le ultime settimane sono state davvero cruciali. Dal momento che i giochi per PC non devono sottoporsi al processo di certificazione che si ha su console possiamo lavorare sul perfezionamento del gioco fino all'undicesima ora. The Witcher 3 sfrutta al meglio tutto ciò che la piattaforma PC ha da offrire: è un punto di riferimento per i PC maggiormente corazzati se si sceglie di impostare il dettaglio al massimo livello possibile ed è un punto di partenza per i giochi di ruolo per quanto riguarda la risoluzione 4K. Ma la cosa più importante è che si tratta di un RPG classico adattato agli standard moderni con una storia curata nei minimi dettagli da uno studio il cui principale interesse è rispettare i propri fan".

220 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Vul18 Maggio 2015, 12:57 #1
Personalmente il mio punto di vista è, mai più Nvidia.

Già prestazioni/prezzo perde in qualsiasi fascia da amd, ma poi "ok, amd consuma un sacco di più, quindi calore, quindi bolletta, quindi rumore"

E lo dico venendo, nell'ordine, da 670, 560ti, 260, 8600 GTX, 9800 pro con una breve parentesi di qualche setimana su 7870 prima della 670.

Nvidia sta cercando di ghettizzare il mercato pc alienando i consumatori.

Prese in giro come gsync "eh no ci vuole l'hardware", quando altro non è che un adaptive sync che poteva essere benissimo implementato con il nuovo standard DP 1.2, ma no facciamo pagare di più i vari fanboy.

Sponsorizzano gli sviluppatori economicamente e gli offrono il supporto (economico e umano e logistico) perchè le schede sfruttino i loro giochi a discapito della concorrenza. Qua non si tratta più di PhysX si o no, è solo si e basta.

Se c'è una cosa che Nvidia non ha imparato è che il mercato pc si orienta SEMPRE verso la soluzione più comoda per tutti e non quella esclusiva a una sola piattaforma.

Senza considerare quanto le politiche di Nvidia vadano a discapito degi stessi utenti nvidia con schede kepler superate da maxwell ben meno potenti sui giochi più recenti.

Io non supporterò Nvidia finchè non vedo un cambio di rotta.

E Nvidia ha ragione a voler monetizzare le sue tecnologie esclusive, ma prendi e dai ai developers la possibilità di sfruttarle opzionalmente, non che le fai integrare nel core del gioco in modo da "the way it's meant to be played".
IL_mante18 Maggio 2015, 13:11 #2
Penso che i giocatori vogliano il miglior pelo


come dar torto ai giocatori?
Fabius Bile18 Maggio 2015, 13:12 #3
@Vul: condivido il tuo parere, io sono sempre stato un accanito sostenitore di nvidia, per dire, avevo anche i chpset della casa verde e ancora ho il pc da gioco con il 790iultra, bene, dopo una vita (ho iniziato con la GTX 4400 della creative) sono passato ad AMD con una fiammante R9 290 (che non s'infiamma perchè è sotto liquido).

Per me le la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la "truffa" sulla ram della GTX 970, francamente sono stufo di essere preso per i fondelli da gente che si crede più furba e di poter fare quello che vuole pensando che siamo tutti bimbiminkia.

Stessa cosa ho fatto già da prima coi i processori, e pian piano stò pasando tutto ad AMD, ma ho ancora un atom dual core che uso come muletto e il QX9650extreme con la succitata mobo.

Deto questo, è anche doveroso dire che AMD deve svegliarsi e agire per tempo con driver e test veritieri, e qualora ce ce ne fosse bisogno, agire per vie legali quando ci sono casi conclamati di concorrenza sleale.
KampMatthew18 Maggio 2015, 13:12 #4
la tecnologia scritta dai tecnici NVIDIA per migliorare la resa grafica e le prestazioni della peluria e dei capelli.


Fossi io al posto di AMD implementeri la resa grafica e le prestazioni di brufoli ed emorroidi

Mha, personalmente penso che il mercato pc, lato gaming, faccia ormai ridere, pieno zeppo di assurdità sia di chi produce hw, sia di chi produce sw, senza nessuna distinzione di brand. Sono tutti delle sanguisughe, vero e giusto che devono guadagnare, è il loro lavoro, ma troppo spesso, come ha fatto notare l'ultente sopra, Vul, elargiscono inQulature di prima classe agli utenti.
Quasi quasi cambio hobby e me ne vado a giocare a bocce
Legolas8418 Maggio 2015, 13:13 #5
Soliti piagnistei AMD.

nVIDIA spende risorse per creare le proprie tecnologie, spende soldi per gli accordi con gli sviluppatori, spende soldi nell'ottimizzazione.

Arriva AMD e vuole la sua fetta a gratis.... nVIDIA avrà sicuramente pagato CD-Project per implementare il GameWorks in The Witcher 3, se anche AMD avesse pagato avremmo avuto anche le sue tecnologie ma evidentemente chi è in rosso totale perchè da anni non più competitivo sul mercato non può permettersi di investire come gli altri competitors....

Quindi inutile fare piagnistei.... bisogna iniziare a tirare fuori valide soluzioni che facciano presa sul pubblico così da risanare i bilanci e ricominciare a investire.

Anche perchè questa situazione di monopolio intel e nvidia sta danneggiando tutti (vedi prezzi delle piattaforme x99 e delle titan chiaro indice di un monopolio sfrenato).

Imho finchè AMD e ATi erano due realtà separate riuscivano a galleggiare meglio di quanto purtroppo fanno da quando la prima ha inglobato la seconda (proprio a cavallo del mega flop HD 2900XT che generò solo grandi perdite).
Fabius Bile18 Maggio 2015, 13:18 #6
Originariamente inviato da: Legolas84


No, la questione è un'altra, un conto è se tu finanzi alla luce del sole, e quindi ci sta che funzioni meglio, ed infatti avrai il tuo loghetto ad inizio gioco.

Un altro è dire che NON hai finanziato, ma che dai bustarelle per castrare i prodotti degli altri.

Per dire, su console CHE MONTANO HARDWARE AMD, c'è il pelo in movimento, ma su PC no, qualcosina dovrebbe dirti questa cosa
Kill Broccoli18 Maggio 2015, 13:21 #7
Originariamente inviato da: Vul
E Nvidia ha ragione a voler monetizzare le sue tecnologie esclusive, ma prendi e dai ai developers la possibilità di sfruttarle opzionalmente, non che le fai integrare nel core del gioco in modo da "the way it's meant to be played".


si chiama marketing.
nessuno punta una pistola alla testa agli sviluppatori per integrare tecnologia nvidia nel codice. nvidia investe, loro raccolgono, hai un prodotto che funziona meglio con nvidia.

se AMD non ha soldi da investire in questo perchè nell'ultimo decennio ha fatto prodotti mediocri che hanno reso poco, di sicuro non è colpa di nvidia.

forse in amd devono piagnucolare meno e investire di più. dalle cpu alle schede video, sono sempre un passo indietro.
Legolas8418 Maggio 2015, 13:23 #8
Originariamente inviato da: Fabius Bile
No, la questione è un'altra, un conto è se tu finanzi alla luce del sole, e quindi ci sta che funzioni meglio, ed infatti avrai il tuo loghetto ad inizio gioco.

Un altro è dire che NON hai finanziato, ma che dai bustarelle per castrare i prodotti degli altri.

Per dire, su console CHE MONTANO HARDWARE AMD, c'è il pelo in movimento, ma su PC no, qualcosina dovrebbe dirti questa cosa


Ma veramente se leggi la news c'è scritto che hanno collaborato \ investito in The Witcher 3 il quale fa parte di TWIMTB.... e ogni gioco che fa parte di questo programma riceve un bel pò di $$$ da nVIDIA....

Non c'è nulla che non sia alla luce del sole....

E' una questione di dollari, chi li ha e chi no.
Madcrix18 Maggio 2015, 13:27 #9
Originariamente inviato da: Fabius Bile
Stessa cosa ho fatto già da prima coi i processori, e pian piano stò pasando tutto ad AMD, ma ho ancora un atom dual core che uso come muletto e il QX9650extreme con la succitata mobo.


ah si, passa ai proci AMD, nulla di meglio per il gaming


Nulla e nessuno impedisce ad AMD di stipulare contratti per spingere features esclusive su determinati prodotti, le software house sono sempre pronte a raccogliere soldi in cambio di favori, Nvidia l'ha capito da tempo, AMD invece fa finta di non capire e continua a chiedere la sua fetta aggratis, da 10 anni a questa parte almeno.

D'altronde le vendite parlano chiaro, all'utenza non frega nulla dei piagnistei, importa chi offre piu features, supporto, stabilita e performance. il resto sono chiacchere da forum.
Fabius Bile18 Maggio 2015, 13:28 #10
Ammetto che non ho letto la notizia riportata qui, ma l'ho letta su toms, e lì si diceva chiaraemnte che nvidia sostiene di non aver finanziato cd project, ma solo dato i tools (abbiate pazienza se sbaglio i tecnicismi) per lo sviluppo e pieno supporto tecnico.

Poi, se mi spieghi perchè su console (che sono AMD) hanno attivato il pelo, mentre su pc non c'è il tress FX, te en sarei grato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^