Nuovo progetto con Unreal Engine 4 per i creatori di Spec Ops The Line

Nuovo progetto con Unreal Engine 4 per i creatori di Spec Ops The Line

Yager Development è il primo studio indipendente in Europa ad ottenere la licenza per l’utilizzo dell'Unreal Engine 4.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 10:51 nel canale Videogames
 

Yager Development ha annunciato di aver siglato un accordo per l’utilizzo di Unreal Engine 4 in vista dei futuri progetti. I creatori di Spec Ops: The Line, shooter in terza persona pubblicato la scorsa estate, sono il primo studio indipendente in Europa ad ottenere la licenza per l’utilizzo del nuovo motore grafico di Epic Games.

Il team di Berlino ha siglato un contratto per l’impiego dell’engine contestualmente alla creazione di un “titolo next-generation che sarà svelato nei mesi a venire”, come si legge dal comunicato ufficiale.

“Unreal Engine 4 è a mani basse il miglior strumento per la creazione di giochi tripla-A di prossima generazione”, ha commentato Timo Ullmann, managing director di Yager. “Unreal Engine 3 ha permesso al nostro grande team di sfruttare le proprie potenzialità per lo sviluppo del nostro premiato titolo Spec Ops: The Line e oltre. Yager è stata felice di aver potuto utilizzare la più recente tecnologia di Epic per il proprio primo progetto".

Nello scorso mese d'agosto un dipendente di Yager aveva dichiarato che lo studio era al lavoro su un nuovo e ambizioso progetto, sebbene le scarse vendite fatte registrare da Spec Ops lascino presagire che non verranno avviati i lavori in vista di un secondo capitolo.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pat7715 Marzo 2013, 11:03 #1
Che bella notizia, Spec OPS The Line imho è poesia.
ThePunisher15 Marzo 2013, 13:45 #2
Originariamente inviato da: Pat77
Che bella notizia, Spec OPS The Line imho è poesia.


Quoto.
Thunder-7415 Marzo 2013, 13:47 #3
quoto anch'io, titolo veramente valido..
ufle18 Marzo 2013, 14:34 #4
direi validissimo!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^