Nuovo gioco per la serie FlatOut

Nuovo gioco per la serie FlatOut

Kylotonn Entertainment sta lavorando su un nuovo capitolo della popolare serie di racing gaming basata sulla demolizione.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:31 nel canale Videogames
 

Strategy First ha annunciato un nuovo capitolo di FlatOut, attualmente in sviluppo presso Kylotonn Entertainment. Questa serie, che venne creata originariamente dalla finlandese Bugbear, ha visto come ultimo capitolo FlatOut 3: Chaos & Destruction, rilasciato nel 2011 e sviluppato da Team6.

L'annuncio del nuovo gioco, non supportato ancora da media, rivela che il rilascio è previsto l'anno prossimo su PC, PS4 e Xbox One. "Dopo aver ricevuto numerose offerte da parte di grandi sviluppatori provenienti da varie parti del mondo, Strategy First ha scelto Kylotonn Entertainment come partner per FlatOut, fiduciosa del fatto che questo studio possa offrire l'esperienza di gioco che i fan si aspettano", si legge nel comunicato stampa.

"Perché cio accada Strategy First e Kylotonn hanno invitato la community online a partecipare al processo creativo. Nel corso delle prossime settimane, Strategy First e Kylotonn Entertainment comunicheranno una varietà di modi in cui la community online potrà contribuire a plasmare il nuovo gioco della serie FlatOut".

"FlatOut è il nostro franchise più importante", ha detto Emanuel Wall, direttore di Strategy First. "Vi è una numerosa community di fan con tantissime idee innovative e suggerimenti su ciò che vorrebbero avere nel prossimo FlatOut. Vogliamo invitare chi è fan di FlatOut a essere parte del processo".

"Strategy First e Kylotonn creeranno un'esperienza emozionante per la serie FlatOut", ha aggiunto Roman Vincent di Kylotonn Entertainment. "La community dei giocatori online avrà tutto ciò che rese il primo FlatOut un grande titolo. Allo stesso tempo qui in Kylotonn stiamo pensando a nuovi tipi di esperienze di gioco che i giocatori possano amare".

Altri dettagli e i media verranno resi pubblici prossimamente. FlatOut è una serie basata su evoluzioni al limite della fisica di potenti mezzi corazzati che si trovano a percorre tracciati al limite della praticabilità.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tibbs7110 Luglio 2015, 16:13 #1
Speriamo solo che non sia immondizia come Flatout 3.
-Maxx-10 Luglio 2015, 16:20 #2
Originariamente inviato da: tibbs71
Speriamo solo che non sia immondizia come Flatout 3.


Davvero! Su Steam la valutazione degli utenti è "Estremamente negativa" con un desolante 14% di recensioni positive: diciamo che fare peggio è (quasi) impossibile!
lucalkp10 Luglio 2015, 16:49 #3

Speriamo davvero!

Belli i primi 2, il 3 è inguardabile e ingiocabile...grafica oscena e confusionaria!! Di peggio è davvero difficile fare =P
Apix_102410 Luglio 2015, 17:26 #4
il primo giocato per giorni e giorni! vediamo questo
Riccardo8210 Luglio 2015, 17:55 #5
anche il due spacca..
29Leonardo10 Luglio 2015, 18:18 #6
Originariamente inviato da: tibbs71
Speriamo solo che non sia immondizia come Flatout 3.


Già, però il terzo non è stato programmato dagli stessi dei primi due.
ambaradan7410 Luglio 2015, 19:40 #7
Esatto, infatti tutti parlano del tre che non c'entra nulla con uno e due.

Il due ha avuto un seguito ma era un espansione se non ricordo male.

Questi qui , quelli dell'uno e del due, sono quelli che stanno facendo
Wreckfest, in pratica uno dei rarissimi giochi only Windows che mi potrebbe interessare. E che sembra abbia una simulazione del danno impressionante.

Quindi le premesse per una KA ci sono tutte.

Per il gioco del titolo forse sarà una schifezza
mirkonorroz11 Luglio 2015, 20:22 #8
Speriamo che la Kylotonn non si riveli la Milestone francese (il creative director si chiama Diego Sartori).
Il video di wrc5 dell'E3 mi sembra troppo simile alla roba nostrana.
Che esca un wrc con i danni di flatout o un flatout senza danni?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^