Nuovo E3: le reazioni dell'industria videoludica

Nuovo E3: le reazioni dell'industria videoludica

In seguito all'annuncio di ESA riguardo la nuova versione dell'E3, i principali colossi del mondo dei videogiochi hanno reso pubbliche le loro posizioni ufficiali in merito al ridimensionamento.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:20 nel canale Videogames
 
Nintendo è stata la prima tra le grandi compagnie produttrici di console di nuova generazione a supportare il nuovo formato dell'E3. Il colosso nipponico ha già annunciato che parteciperà all'E3 2007, anche se ancora non viene ovviamente svelato il tipo di supporto che verrà praticato.

D'altra parte, Nintendo ha ottenuto larghi consensi per il suo Wii proprio grazie all'E3, il quale ha costituito una vera e propria rampa di lancio per la nuova console. La conferma della partecipazione della compagnia nipponica poteva essere, dunque, prevedibile.

Meno entusiastiche appaiono, invece, Microsoft e Sony, anche se entrambe confermano il loro supporto al nuovo E3. La posizione ufficiale di Microsoft è la seguente: "noi appoggiamo il cambiamento che è stato deciso dall'ESA. Sono passati pochi giorni, per cui non siamo ancora in grado di dire cosa farà Microsoft riguardo all'E3 del prossimo anno, ma certamente rilasceremo un annuncio ufficiale a breve.

David Wilson, PR di SCEE, dichiara che "noi vediamo l'E3 come una manifestazione prevalentemente americana. Se l'E3 non perde di significato o di importanza per noi è proprio perché si svolge negli Stati Uniti". Viene, dunque, ribadita l'importanza di questo mercato anche per un colosso nipponico qual è Sony.

In generale, pertanto, sia i grandi produttori coinvolti nell'industria delle console sia le varie software house sembrano intenzionate a confermare il loro supporto alla fiera e ad apprezzare il ridimensionamento che è stato praticato dall'ESA.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Darkangel66603 Agosto 2006, 11:25 #1
Per Nintendo è stata una grande occasione per mostrare al mondo le sue innovazioni, il succeso non è stato probabilmente così splendido per gli altri e così si fanno valutazioni negative dei costi benefici.
Trovo giusto puntare alla sostanza piuttosto che allo sfarzo degli stand (tipico di chi non ha molto di più da mostrare).
solid_snake_8503 Agosto 2006, 13:16 #2
quoto in pieno ...
Luiprando04 Agosto 2006, 01:20 #3
ma precisamente in cosa cambierà l'E3?
II ARROWS04 Agosto 2006, 02:47 #4
Emh... non vorrei farlo notare all'autore ma...

"Se l'E3 non perde di significato o di importanza per noi è proprio perché si svolge negli Stati Uniti"

Non significa che secondo Sony è importante il mercato, ma che non gliene frega proprio niente...

A meno che non è stato inteso come "Viene ribadita la BASSA importanza di questo mercato"


Dopotutto, i giapponesi sono dei razzisti tali, che non gliene frega niente... Quanto ho goduto quando hanno fatto la petizione per Oblivion! AHAHAHAHAHAHHA

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^