Nuove conferme sull'always-online per l'Xbox di prossima generazione

Nuove conferme sull'always-online per l'Xbox di prossima generazione

La futura Xbox richiederebbe la connessione a internet permanente in modo da bloccare il mercato dell'usato e limitare la pirateria.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:01 nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Se ne era già parlato in passato, ma adesso diverse fonti corroborano le indiscrezioni secondo le quali la nuova Xbox trasformerebbe Xbox Live in una feature integrale piuttosto che opzionale.

Xbox next-gen

Secondo l'ultimo report di Kotaku, altre due fonti che sono già in possesso dei primi prototipi della nuova console sostengono che non è possibile eseguire giochi o app se la console non è collegata a internet. Inoltre, su Twitter, uno dei direttori creativi di Microsoft difende a spada tratta l'always-online.

"Mi dispiace, ma non capisco quale sarebbe il dramma di avere una console always-online", ha twittato Adam Orth, direttore creativo di Microsoft. "Oggi tutti i dispositivi sono always-on, questo è il mondo in cui viviamo". Sempre sul social network, qualcuno gli ha suggerito che la connessione a internet potrebbe non essere disponibile in alcune parti degli Stati Uniti, per non parlare del resto del mondo. Orth ha risposto così all'obiezione: "Perché mai dovrei vivere in un posto così?"

Orth ha successivamente paragonato la connessione a internet all'elettricità, nel senso che anche quest'ultima può andar via. Questi ragionamenti hanno però scatenato le proteste dei suoi follower, fino a costringerlo a mettere il suo profilo Twitter in modalità protetta.

"Se non c'è disponibilità della connessione a internet i giochi e le app per Durango non si avviano", conferma una delle fonti di Kotaku. "Se la connessione si interrompe, dopo un certo periodo di tempo, di tre minuti se non sbaglio, il gioco viene sospeso e viene avviata la procedura di risoluzione dei problemi di rete".

Kotaku nota, però, che non tutti gli sviluppatori in possesso del kit di sviluppo dell'Xbox di nuova generazione sono a conoscenza del requisito della connessione a internet permanente. Pare, però, che questo obbligo venga gestito al livello del sistema operativo, per cui gli sviluppatori non devono esserne necessariamente a conoscenza.

Per il momento Microsoft non conferma ufficialmente queste indiscrezioni. La nuova Xbox dovrebbe essere rivelata ufficialmente entro la fine del mese di aprile, occasione nella quale probabilmente verrà fatto un annuncio in proposito al requisito always-online. Ricordiamo, infine, che la console rivale, PlayStation 4, non imporrà l'obbligo della connessione a internet permanente per l'esecuzione del software.

75 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
alexdal05 Aprile 2013, 12:09 #1
Kotaku e' una rivista giapponese, i giapponesi comprano solo sony e nintendo.
Inoltre sponsorizzano kotaku
Questo sito (facente parte di HWupgrade) e' sempre schierato anti Microsoft, pro google, pro ps4.

Quindi sia la fonte e l'articolo e' scritto in modo da far scoraggiare gli eventuali acquirenti evidenziando false problematiche (sono le stesse che si dicevano 10 anni anni fa con xbox360)

Mentre gli articoli di PS4 si esalta la velocita' potenza eleganza.


Pero' gli sponsor che vi danno i soldi sono soprattutto quelli Microsoft o roba di Windows.

La Paura05 Aprile 2013, 12:14 #2
Scaffale sicuro. E' impensabile che se per qualche motivo mi cade la connessione non posso giocare. Secondo me anche chi venderà solo se riusciranno ad aggirare questa "funzionalità". Ma assassin's creed di Ubisoft non ha insegnato nulla?....
nickmot05 Aprile 2013, 12:18 #3
Ha ragione!
La disponibilità di una connessione dovrebbe essere paragonata a quella dell'elettricità e dell'acqua corrente...
Peccato che la fuori nel mondo (dove il tizio non vivem evidentemente) non sia così, MS prosegua pure su questa strada...
Sony ringrazia!
alexdal05 Aprile 2013, 12:20 #4

Gamemag siete troppo di parte, Anzi siete solo anti Microsoft


Mi sto controllando gli ultimi articoli next gen:
XBOX: vi annoia che si connette in rete e che si facciano controlli sui software piratato
XBOX: via annoia che il controller e' simile a quello XBOX360
PS4: vi esaltate per un video di un gioco
PS4: vi esaltate dei benefici della potenza, degli accessori e delle simpatiche demo
PS4: vi esaltate del motore Unity
XBOX: vi da fastidio Kinect, installazioni e collegamento online
PS4: sony ha fatto bene a scegliere AMD
PS4: 600mila fans prenotato ps4
PS4: Suda e' esaltato da PS4
XBOX: Sara' meno perfomante di PS4 senza bluray, si consiglia ai casual la PS4


Ecc
ecc
ecc
Valluan05 Aprile 2013, 12:20 #5
Originariamente inviato da: alexdal
Kotaku e' una rivista giapponese, i giapponesi comprano solo sony e nintendo.
Inoltre sponsorizzano kotaku
Questo sito (facente parte di HWupgrade) e' sempre schierato anti Microsoft, pro google, pro ps4.

Quindi sia la fonte e l'articolo e' scritto in modo da far scoraggiare gli eventuali acquirenti evidenziando false problematiche (sono le stesse che si dicevano 10 anni anni fa con xbox360)

Mentre gli articoli di PS4 si esalta la velocita' potenza eleganza.


Pero' gli sponsor che vi danno i soldi sono soprattutto quelli Microsoft o roba di Windows.


Veramente Kotaku è della galassia Gawker, quindi americano. Ergo, frena con la dietrologia.

Comunque, se necessiterà di una connessione always-on sarà da scaffale nei secoli dei secoli, non solo per me ma spero anche per buona parte dei giocatori seri.
montanaro7905 Aprile 2013, 12:23 #6
caro alexdal ti vorrei fare un adomanda ...
Per ipotesi e solo per ipotesi se queste notizie venissero confermate ufficialmente tu la compreresti ? o preferiresti anche tu passare alla ps4 (supponendo anche che i prezzi siano simili)
acerbo05 Aprile 2013, 12:23 #7
always online? Never buy!!!
s0nnyd3marco05 Aprile 2013, 12:25 #8
Se vogliono l'always on, scaffale sicuro. La Sony ringrazia

Originariamente inviato da: alexdal
Kotaku e' una rivista giapponese, i giapponesi comprano solo sony e nintendo.
Inoltre sponsorizzano kotaku
Questo sito (facente parte di HWupgrade) e' sempre schierato anti Microsoft, pro google, pro ps4.

Quindi sia la fonte e l'articolo e' scritto in modo da far scoraggiare gli eventuali acquirenti evidenziando false problematiche (sono le stesse che si dicevano 10 anni anni fa con xbox360)

Mentre gli articoli di PS4 si esalta la velocita' potenza eleganza.


Pero' gli sponsor che vi danno i soldi sono soprattutto quelli Microsoft o roba di Windows.


Originariamente inviato da: alexdal
Mi sto controllando gli ultimi articoli next gen:
XBOX: vi annoia che si connette in rete e che si facciano controlli sui software piratato
XBOX: via annoia che il controller e' simile a quello XBOX360
PS4: vi esaltate per un video di un gioco
PS4: vi esaltate dei benefici della potenza, degli accessori e delle simpatiche demo
PS4: vi esaltate del motore Unity
XBOX: vi da fastidio Kinect, installazioni e collegamento online
PS4: sony ha fatto bene a scegliere AMD
PS4: 600mila fans prenotato ps4
PS4: Suda e' esaltato da PS4
XBOX: Sara' meno perfomante di PS4 senza bluray, si consiglia ai casual la PS4


Ecc
ecc
ecc


La notizia e' stata riportata anche da altri siti internazionale. E' inutile accusare i giornalisti di essere contro microsoft, quando e' proprio microsoft a darsi la zappa sui piedi.
BulletHe@d05 Aprile 2013, 12:26 #9
Mi domando perkè l'always on su una console no ma su un telefono da 600 euro si, voglio dire MS nn è una dilettante se hanno scelto questa strada significa che hanno fatto le dovute ricerche, magari proprio sulla base delle 360 vendute e utilizzate fin'ora
oasis9005 Aprile 2013, 12:27 #10
Una genialata proprio
Magari uno torna a casa da lavoro, la connessione è down per qualsiasi motivo e quindi non può giocare..Dei geni, se confermato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^