Nuove API Mantle da AMD: Star Swarm la prima demo compatibile

Nuove API Mantle da AMD: Star Swarm la prima demo compatibile

Mantle è un set di API di basso livello sviluppate da AMD come alternativa a DirectX e OpenGL, principalmente usate per piattaforma PC. Star Swarm e Battlefield 4 i primi titoli a supportarle, già da oggi

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:51 nel canale Videogames
AMDBattlefield
 

Dopo alcuni posticipi, si avvicina il momento del lancio delle nuove API Mantle, la soluzione di AMD per contrastare DirectX e OpenGL. Secondo AMD, "i giochi abilitati con Mantle parlano il linguaggio dell'architettura GCN per sbloccare prestazioni e qualità dell'immagine rivoluzionarie".

Star Swarm

Uno dei migliori esempi su come si possono sfruttare le nuove librerie grafiche è la demo Star Swarm di Oxide Games, che potete vedere nel video riportato in questa pagina, il cui lancio è ormai imminente. Lo sviluppatore ha creato un motore grafico a 64 bit, chiamato Nitrous, che sfrutta il nuovo software per gestire epiche battaglie spaziali che coinvolgono diverse navicelle. In una singola scena, infatti, si possono ammirare fra 3 e 5 mila navicelle combattere tra di loro.

Mantle è stato progettato per consentire agli sviluppatori di videogiochi di bypassare i vari livelli di software ed eseguire codice direttamente sull'hardware, sfruttando la nuova architettura GCN. L'obiettivo è quello di sbarazzarsi dei colli di bottiglia ed eseguire il codice nella maniera più veloce possibile. Naturalmente i giocatori neanche noteranno la presenza delle nuove API, ma potranno apprezzare le migliori performance. In passato, infatti, AMD parlava di miglioramento delle prestazioni del 45% rispetto alle DirectX ma molto dipende, come sempre in questi casi, dal livello di ottimizzazione del codice ottenibile con Mantle rispetto alle API Microsoft.

In un gioco di strategia, secondo AMD, Mantle è in grado di renderizzare fino a 6 mila oggetti in movimento contemporaneamente, il che è impossibile con il software attuale. "È un approccio moderno alla programmazione", dice ancora AMD.

Nel corso del tempo gli autori di videogiochi potranno rilasciare delle patch per aggiornare i loro giochi affinché sfruttino le nuove librerie grafiche. AMD promette prestazioni migliori anche per i PC dotati di hardware entry-level e mid-range, mentre la tecnologia Mantle si evolverà nel corso del tempo.

Non è chiaro quando possa diventare disponibile, visto che il lancio ha subito diversi posticipi legati principalmente ai malfunzionamenti di Battlefield 4, ovvero il titolo che per primo esalterà la nuova tecnologia. DICE ha incontrato diversi problemi di instabilità e nell'ultimo periodo è stata impegnata soprattutto a correggere i difetti al netcode e alla gestione delle sessioni di gioco multigiocatore. Ma sembra che il peggio sia ormai superato, e che Mantle su Battlefield 4 sia pronto per il debutto. Fra i prossimi giochi che sfrutteranno Mantle troviamo anche Thief e Star Citizen.

Per eseguire un'applicazione Mantle-enabled occorrerà installare i Catalyst 14.1 beta, attesi al rilascio nella giornata odierna. Star Swarm sarà disponibile a partire dalle 21 di oggi, ora italiana, su Steam, fornendo un primo assaggio del miglioramento prestazionale consentito da Mantle. AMD e Oxide promettono prestazioni migliori di due o tre volte rispetto alla versione non-Mantle.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AnonimoVeneziano30 Gennaio 2014, 12:38 #1
si avvicina il momento del lancio delle nuove API Mantle, la soluzione di AMD per contrastare DirectX e OpenGL.

...


Ehmmm, no .... non e' stato proprio mai nelle intenzioni di nessuno ...
MiKeLezZ30 Gennaio 2014, 13:03 #2
... e se andasse male, nel 2015 ci sarà il lancio di Fusion Assembler: l'innovativa piattaforma per programmare su comodissimo assembly* così da ottenere il 20% di prestazioni in più con solo il 100% di lavoro in più...

* per i primi 100 che richiederanno i tool verrà fornito gratuitamente un IBM 5250!
dobermann7730 Gennaio 2014, 13:08 #3
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
così da ottenere il 20% di prestazioni in più con solo il 100% di lavoro in più...


Esatto, questo punto sembra sfuggire a molti.
Non basta che Mantle sia meglio, deve essere MOLTO meglio.
AnonimoVeneziano30 Gennaio 2014, 13:14 #4
Di quello a dire il vero non frega molto a nessuno, perche' tanto il tutto viene wrappato in pacchetti middleware (come questo Nitrous, per le compagnie di game con poche risorse o indie developers) , mentre per le compagnie cazzute (DICE, Epic ... etc) hanno tutte le risorse per svilupparsi questi middleware con Mantle, OGL, DX o qualsiasi cosa venga fuori in futuro anche se dovesse essere assembly ...
Bivvoz30 Gennaio 2014, 14:04 #5
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
... e se andasse male, nel 2015 ci sarà il lancio di Fusion Assembler: l'innovativa piattaforma per programmare su comodissimo assembly* così da ottenere il 20% di prestazioni in più con solo il 100% di lavoro in più...

* per i primi 100 che richiederanno i tool verrà fornito gratuitamente un IBM 5250!


Beh se rende veramente un 45% come dicono comincia a valerne la pena.
Poi bisogna cosiderare che all'utente finale non frega una fava di quanta fatica fanno i softwaristi, in qualsiasi ambito (e lo so bene).
Inoltre parlando di questo campo specifico bisogna dire che se le SH facevano i giochi fatti bene o nella maggior parte dei casi "fatti meno con i piedi" il problema quasi non si poneva neanche.
hexaae30 Gennaio 2014, 14:36 #6
@Bivvoz
Sì perché il gamer medio è un imbecille che non capisce quanto invece sia importante un codice veloce ed efficiente, abituato com'è dal consumismo a comprare sempre l'ultimo potentissimo HW perché il SW è scritto da cani... Gli hanno fatto credere che sita tutto nei numeri delle specifiche HW. Poveretti.
Oggi se programmi male e dici all'utente medio:"Beh, comprati un HW più potente!" il poveretto ti dà anche ragione...

W Mantle e l'ottimizzazione e efficienza del buon software, tsk!
MiKeLezZ30 Gennaio 2014, 14:46 #7
Originariamente inviato da: hexaae
@Bivvoz
Sì perché il gamer medio è un imbecille che non capisce quanto invece sia importante un codice veloce ed efficiente, abituato com'è al consumismo di comprare sempre l'ultimo potentissimo HW perché il SW è scritto da cani... Poveretti.

W Mantle e l'ottimizzazione e efficienza del buon software!
W la vita le donne e il buon vino!!


p.s. Guarda che l'ottimizzazione si poteva fare benissimo anche ora senza mantle. Se non la fanno e hanno inventato le API è appunto per semplificare tale processo. Se fra tutte le API disponibili si sono standardizzate le DirectX è appunto per ulteriore comodità. Tornare indietro costringendo a usare chiamate più a basso livello e rompendo la compatibilità è a parer mio ridicolo e controproducente. Visto anche la richiesta viene dal competitor con il market share minore del segmento. Anche nvidia ha fatto qualcosa di simile, ma almeno si è premunita di non creare API a basso livello, ma addirittura a più alto livello delle DirectX la cui integrazione era banale ed addirittura per cui forniva script già pronti.
Ale55andr030 Gennaio 2014, 14:56 #8
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Tornare indietro costringendo a usare chiamate più a basso livello e rompendo la compatibilità è a parer mio ridicolo e controproducente.


costringere? ridicolo? controproducente? hai mica una verde?

scherzi a parte sei fuori strada perché:

-nessuno è "costretto" a far nulla, infatti ci sono software house che appoggiano mantle e altre che non lo fanno, con buona pace di tutti

-quello che lo fanno, mica fanno girare i giochi solo con mantle escludendo le dx, ergo il problema "compatibilità" NON si pone , posto che non vedo alcun passo indietro a usare una API più vicina all'hardware (?!), piuttosto l'inverso, perchè finalmente lo si sfrutta a dovere

-quanto "all'integrazione banale di nvidia", forse non ti è chiaro che mantle è facile da applicare proprio perchè sfrutta buona parte del lavoro fatto sulle console, ergo non richiede chissà quali sforzi, ma è proprio la facilità di implementazione uno dei punti di forza, non devono mica perdeci dietro un'anno


e ah, il "competitore di minoranza" ha il monopolio delle console sulle quali nascono i titoli di prossima generazione...è proprio per quello che è nato mantle ed è reso possible, è stado detto e ridetto nmila volte, per massimizzare l osfruttamento dell'architettura GCN
Pier220430 Gennaio 2014, 15:09 #9
Originariamente inviato da: Ale55andr0



e ah, il "competitore di minoranza" ha il monopolio delle console sulle quali nascono i titoli di prossima generazione...è proprio per quello che è nato mantle ed è reso possible, è stado detto e ridetto nmila volte, per massimizzare l osfruttamento dell'architettura GCN


Mi sembra che hai centrato la questione, volente o nolente per i prossimi 4 anni gli sviluppi dei giochi prevedano apu AMD...
non credo che Sony e Microsoft siano idioti....
Bivvoz30 Gennaio 2014, 15:31 #10
Originariamente inviato da: Pier2204
Mi sembra che hai centrato la questione, volente o nolente per i prossimi 4 anni gli sviluppi dei giochi prevedano apu AMD...
non credo che Sony e Microsoft siano idioti....


Beh a voler ben vedere se microsoft ha messo un chip compatibile con mantle nella console e poi impone di usare le DX (mi pare che per xboxone bisogna sviluppare dx no?) tanto geni non sono.
A meno che non si possa in qualche modo implementare mantle nelle dx.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^