Npd: vendite videogiochi in calo del 10%

Npd: vendite videogiochi in calo del 10%

Negli Usa l'industria dei videogiochi registra vendite inferiori del 10% se si paragona il mese di giugno 2011 a giugno 2010. Il gioco più venduto è L.A. Noire.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:45 nel canale Videogames
 

L'ultimo report della società esperta in indagini di mercato The Npd Group evidenzia l'andamento dell'industria dei videogiochi negli Usa per il mese di giugno 2011. I numeri indicano un calo del 10% nelle entrate rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il più grande declino riguarda le vendite di software per console domestiche e dispositivi portatili.

Se l'anno scorso c'erano entrate per 1,15 miliardi di dollari, adesso scendono a 1,03 miliardi di dollari. Il calo nelle vendite del software è di 12 punti percentuali, e dipende principalmente dall'assenza di titoli forti come Red Dead Redemption e Super Mario Galaxy 2, che lo scorso anno contribuirono in questo periodo a fare schizzare in alto le vendite.

Soprattutto la piattaforma Wii non è competitiva sul piano del software come lo scorso anno. Secondo stime, contribuisce per il 75% al declino delle vendite di software, pari a circa 46 milioni di dollari. Npd non fornisce i dati di vendita individuali di ogni console, per cui bisogna rifarsi ai comunicati ufficiali dei tre produttori.

Microsoft annuncia di avere venduto 507 mila unità di XBox 360 negli Usa a giugno, staccando in maniera sensibile i due rivali. Negli ultimi 13 mesi, 12 volte XBox 360 è stata la console più venduta del mese negli Usa. È l'unica console, inoltre, a vendere di più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, visto che a giugno 2010 le XBox 360 vendute ammontavano a 194.600 unità.

Nel comunicato di Sony, invece, si ribadisce l'ottimo andamento commerciale di inFamous 2. È il terzo gioco più venduto del mese, ed è in prima posizione se si considerano solamente i giochi in esclusiva. Sebbene lo scorso mese Sony puntualizzava la crescita del 14% nel numero di console vendute rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con una crescita progressiva nei precedenti quattro mesi, per giugno non rivela alcun dato sulle vendite dell'hardware.

Nintendo specifica di aver venduto a giugno 800 mila unità delle sue console. 386 mila sono console della famiglia DS, mentre Wii contribuisce con 273 mila unità. Nintendo 3DS si trova al terzo posto di questa classifica, con 143 mila unità vendute a giugno.

I due giochi che occupano le prime due posizioni nella classifica del software più venduto, comprendente anche la piattaforma PC, sono prodotti da Take Two. Si tratta di L.A. Noire e Duke Nukem Forever, sviluppati rispettivamente da Team Bondi e da Gearbox Software. Terzo, come detto, è inFamous 2, seguito da Lego Pirates of the Caribbean: The Video Game, Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D, Call of Duty: Black Ops, NBA 2K11, Mortal Kombat 2011, Cars 2 e Just Dance 2.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devbeginner15 Luglio 2011, 18:23 #1
Esaurito il boom della novità (ma questo era chiaro agli addetti ai lavori fin dall'anno scorso ed ha recuperato solo grazie alle vendite natalizie ed il nuovo Mario), Wii comincia a sentire il peso del suo HW datato e l'assenza di killer application che possano contrastare le altre due console tecnicamente davvero "next-gen".
Pesa anche l'accoglienza modesta nei confronti del 3DS a differenza di quello che il DS era in grado di dare.
Per cui i numeri sono più che giustificati.

Ed in ogni caso sono tutte piattaforme che hanno fatto ampiamente il loro, permettendo a Nintendo di avere enorme liquidità da spendere ed investire nella prossima generazione.
Ha fatto talmente tanto bene che mentre nella scorsa è arrivata dopo (ed ha surclassato tutti) nella prossima sarà la prima...e con un HW all'altezza potrà ritagliarsi ancor più mercato.


I dati della 360 non sorprendono e dimostrano che sia stata la piattaforma più longeva non solo come età ma anche come capacità di essere sfruttata al meglio dai vari devteam.

La PS3, con le esclusive che verranno sempre meno e le difficoltà nello sviluppo rispetto alle controparti (sempre in una logica di multipiattaforma), è quella che soffre e soffrirà di più tra le 3 in un mercato che comunque è in crisi se consideriamo quanto costa ormai produrre e sviluppare un videogioco.
Baboo8518 Luglio 2011, 09:46 #2
Daranno la colpa a chi?
- pirateria?
- mercato dell'usato?
- tablet/smartphone?

Io darei la colpa al fatto che di videogiochi degni di essere chiamati tali, non ne vedo piu' da anni, se non qualche caso raro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^