Npd: l'industria va verso la next-gen e i core-gamer spendono di meno

Npd: l'industria va verso la next-gen e i core-gamer spendono di meno

Dopo l'annuncio di PlayStation 4 da parte di Sony, sembra che molti core-gamer abbiano deciso di ridurre le loro spese in fatto di gaming.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:21 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Mentre gli sviluppatori di videogiochi per dispositivi mobile continuano nella ricerca di nuovi modi per sfruttare il vivace mondo al quale appartengono, i core-gamer comprano ancora giochi per pubblico non occasionale, ma lo fanno in misura minore rispetto al passato.

I dati provengono dal noto organismo di indagine di mercato Npd, che qualifica 38 milioni di persone residenti negli Stati Uniti come core-gamer. Lo studio considera come core-gamer tutti coloro che dedicano almeno 5 ore alla settimana a un gioco che non sia social o casual e che sia disponibile in uno dei seguenti formati: PlayStation 3, Xbox 360, PC e Mac.

Stando all'indagine di Npd, il 10% dei core-gamer sostiene di aver ridotto le spese in fatto di gaming rispetto a un anno fa. Il sondaggio dello scorso anno invece, rivelava una crescita nelle spese verso i giochi hardcore rispetto all'anno precedente. La tendenza corrisponde con i recenti dati di vendita di Npd per il mercato statunitense, in continua contrazione negli ultimi mesi.

Il recente annuncio di PlayStation 4 sembra abbia indotto molti giocatori a ridurre le loro spese videoludiche, o a interromperle del tutto.

Questo non vuol dire che il mercato dei videogiochi hardcore non sia florido, anzi l'88% di coloro che hanno partecipato al sondaggio ha dichiarato di aver comprato almeno un gioco hardcore su supporto fisico nel corso del 2012. Il 78% ha acquistato almeno un gioco su supporto fisico usato e il 70% un titolo in formato digitale.

"Gli acquisti digitali da parte dei core-gamer sono destinati a crescere", sostiene Liam Callahan, analista di mercato di The Npd Group. "Mentre molti core-gamer hanno dichiarato di aver acquistato giochi completi e contenuti di espansione in formato digitale nell'ultimo periodo, una fetta di pubblico consistente dichiara di non aver mai fatto acquisti nel formato digitale".

I numeri sul mercato digitale sono destinati a crescere in maniera considerevole nei prossimi mesi, visto che questo tipo di acquisti sta alla base dell'offerta delle console di nuova generazione.

Il sondaggio di Npd è stato condotto dal 4 al 23 gennaio e ha coinvolto 6.322 persone da 9 anni in su.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
spik7808 Marzo 2013, 12:18 #1
che tristezza, le console Nintendo non sono considerate Core ?
Krusty9311 Marzo 2013, 13:44 #2
Un bambino di 9 anni secondo loro, è un potenziale core gamer
bimbotenero12 Marzo 2013, 00:52 #3

hardhard core gamers..

Beh se avessero limitato il cmapione solo ai maggiorenni avrebbero avuto solo 322 persone da intervistare...

di questi tmepi chi e che spedne tanti soldi in videogame?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^