Npd: i giocatori dedicano sempre più tempo ai dispositivi mobile

Npd: i giocatori dedicano sempre più tempo ai dispositivi mobile

Il tempo dedicato ai giochi mobile è aumentato del 57% nel 2014 rispetto alla rilevazione inerente il 2012.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Videogames
 

Il nuovo rapporto di The Npd Group rivela che i giocatori dedicano adesso in media circa 3 ore al giorno a giocare sui dispositivi mobile con sistema operativo iOS o Android. Secondo la rilevazione del 2012, questo quantitativo di tempo ammontava a 2 ore e 20 minuti.

Se la diffusione a macchia d'olio degli smartphone incide sicuramente sul dato, i tablet sembrano adesso trainare il gaming su dispositivo mobile. Secondo la ricerca di Npd, non solo i giocatori amano sempre di più giocare su tablet, ma spendono di più se usano questo tipo di dispositivo. È una delle ragioni alla base della crescita del mercato del mobile gaming, che ormai vanta un volume d'affari di 25 miliardi di dollari l'anno.

"La crescita dell'ecosistema del mobile gaming dipende dal fatto che i giocatori esistenti sono disposti a pagare sempre di più, soprattutto nel caso dei titoli free-to-play", ha detto l'analista di Npd, Liam Callahan. "Rispetto allo studio equivalente di due anni fa, adesso più del doppio dei giocatori dichiarano di essere soliti fare acquisti in-app".

Sono soprattutto i bambini tra 2 e 12 anni a intendere i dispositivi mobile come il punto di riferimento per il gaming. Questo gruppo gioca mediamente con cinque tipologie di giochi differenti, che nella maggior parte dei casi sono titoli premium e non free-to-play. Sono secondi solamente agli utenti con fascia d'età tra 25 e 44 anni in fatto di spesa sui nuovi giochi e sugli acquisti in-app.

"I bambini svolgono un ruolo cruciale in termini di ricavi", dice ancora Callahan. "Ma sono ancora i giocatori adulti a spendere di più in assoluto, anche rispetto a bambini e ragazzi. Questo gruppo tende anche a prendere decisioni per i propri figli, e questo lo rende il principale punto di interesse per gli sviluppatori e per gli addetti al marketing".

Il rapporto Npd evidenzia come chi gioca solitamente su dispositivo mobile non disdegna neanche il gaming su PC o console. Solo il 20% dei giocatori preferisce giocare su mobile, ma appunto dedica molto più tempo ai giochi rispetto a quanto facciano i giocatori che amano usare PC e console. Questo vuol dire che i giochi sono sempre più popolari, sottraendo tempo ad altre forme di intrattenimento come TV e cinema.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^