Notch sull'accordo Microsoft/Minecraft: 'Nessuna questione di soldi'

Notch sull'accordo Microsoft/Minecraft: 'Nessuna questione di soldi'

Dopo l'annuncio dell'acquisizione di Mojang da parte di Microsoft con un'operazione da 2,5 miliardi di dollari, i tre fondatori della software house che ha creato Minecraft hanno annunciato il loro addio.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:36 nel canale Videogames
MicrosoftMinecraft
 

Markus 'Notch' Persson, Carl Manneh e Jakob Porser, i tre co-fondatori di Mojang, lasceranno il team di sviluppo dopo l'annuncio dell'acquisizione di Microsoft per 2,5 miliardi di dollari, per perseguire i propri interessi personali.

"Notch ha deciso di non rimanere a capo di una società che ha una tale importanza su scala globale", si legge sul blog ufficiale di Mojang. "Nel corso degli ultimi anni ha cercato di portare avanti dei progetti più piccoli, mentre Minecraft stava diventando troppo grande per lui. A quel punto l'unica opzione che rimaneva era quella di vendere Mojang. Continuerà ugualmente a fare cose interessanti, non vi preoccupate per quello".

"C'erano alcuni potenziali acquirenti dotati delle risorse necessarie per far crescere Minecraft come merita. Abbiamo lavorato con Microsoft sin dal 2012 e siamo rimasti colpiti dalla loro continua dedizione al nostro gioco e al suo sviluppo. Siamo fiduciosi che Minecraft continuerà a crescere come ha fatto fino a oggi".

Anche lo stesso Notch ha rilasciato un messaggio sul suo sito ufficiale, con il quale ha confermato il suo addio a Mojang. "Non è una questione di soldi, ma di sanità mentale", sono state le sue parole. "Non appena l'accordo sarà finalizzato lascerò Mojang e tornerò a lavorare su Ludum Dares e su altri piccoli esperimenti web. Se qualcuno dei miei progetti si rivelerà improvvisamente di successo, probabilmente lascerò subito Mojang".

"Vi amo, tutti. E vi ringrazio per aver fatto diventare Minecraft quello che è. Ma adesso siete decisamente in troppi, e non voglio essere responsabile di qualcosa di così grande. In un certo senso, Minecraft appartiene adesso a Microsoft, ma in un senso più grande appartiene a tutti voi".

In passato Notch aveva espresso forti perplessità contro il modo di agire di Microsoft, e aveva criticato il colosso di Redmond soprattutto per il suo approccio "chiuso" al mondo del gaming. Per questo ha suscitato scalpore la notizia dell'acquisizione: "Notch ha preso i 2,5 miliardi di dollari ed è scappato via", dicono molti fan.

È intervenuta anche la stessa Microsoft, per bocca di Phil Spencer, boss di Xbox, il quale ha ribadito l'impegno di Microsoft anche verso le altre piattaforme. Microsoft fornirà lo stesso tipo di supporto su tutti i formati, con un livello di impegno simile a quello profuso per le piattaforme Xbox.

"Abbiamo iniziato a lavorare cn Mojang su Minecraft circa tre anni fa, ma in quel momento non sapevamo davvero cosa potevamo ottenere", dice Spencer nel video che trovate in questa stessa pagina. "L'anno scorso lo abbiamo messo sul mercato ed è diventato il gioco online più venduto di sempre su Xbox 360".

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
roccia123416 Settembre 2014, 09:38 #1
"Non è una questione di soldi".

Yeah, sure .
montanaro7916 Settembre 2014, 09:54 #2
"No no io non li volevo i soldi ... ma se non li prendevo si offendevano ..."



XD
cignox116 Settembre 2014, 10:00 #3
In realtá io lo capisco: crea un piccolo giochino e lo vede crescere. All'inizio é contento, ma ppoi é responsabile di un giro di milioni di dollari, di decine di persone, di milioni di giocatori.
A meno che non ci sei portato, ansia e stress ti possono distruggere. Mica possono essere tutti ANCHE adatti a dirigere grosse compagnie.

Io, ad esempio, avrei fatto esattamente lo stesso: quando inizio a trascorrere tutto il tempo al telefono ad organizzare la societá, o a scrivere mail, firmare contratti, leggere documenti legali o report, e non posso piú fare quello che desidero, allora é il momento di chiudere e ripartire. Ha potuto farlo intascandosi un bel gruzzolo, e di questo sono contento per lui.
gaxel16 Settembre 2014, 10:02 #4
Bé, Mojang fatturava oltre 100 milioni di dollari l'anno, non è che i soldi gli mancassero (e non prende tutti i 2.5 miliardi), non ha manco voluto fare il presidente, il boss, non lavorava a Miecraft da oltre 3 anni... è uno da fare piccoli progetti e divertirsi, ha fatto bene.

Minecraft è come Star Wars, starci dietro richiede dedizione e zero tempo libero, meglio che ci pensi Microsoft.
MiKeLezZ16 Settembre 2014, 10:59 #5
E' sempre una questione di soldi!
Comunque capisco cosa intenda, con una così bella buonauscita uno può fare un lavoro più rilassante e godersi di più la vita - pure io lo preferirei!
Rubberick16 Settembre 2014, 11:08 #6
Originariamente inviato da: cignox1
Mica possono essere tutti ANCHE adatti a dirigere grosse compagnie.


daccordissimo.. alla fine se vedi le cose che puoi fare nella vita.. e ce ne sono tante... ti trovi a regalare i tuoi anni migliori allo stress
dr.strange16 Settembre 2014, 12:18 #7
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
E' sempre una questione di soldi!
Comunque capisco cosa intenda, con una così bella buonauscita uno può fare un lavoro più rilassante e godersi di più la vita - pure io lo preferirei!

Ma che cavolo di lavoro deve fare con tutti quei soldi? Si compra un isola, un harem e vive felice.
Titanox216 Settembre 2014, 12:19 #8
tra lui e dean hall non so chi sia più falso
v1doc16 Settembre 2014, 12:37 #9
Poteva stare zitto, 2,5 miliardi di dollari sono un buon motivo per vendere la propria dignità.
Con questa sparata "non è questione di soldi" è diventato a tutti gli effetti un pezzo informe di materia organica anfibia comunemente detta ... (cit. Guny)
Asterion16 Settembre 2014, 12:38 #10
Sarà pure questione di sanità mentale, ma è anche comprensibilmente una questione di soldi. Con quello che ci ricava sistema lui e la sua famiglia a vita, permettendogli di dedicarsi a quello che gli piace. Che male c'è ad ammetterlo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^