Nintendo spinge sviluppatori giochi per smartphone a lavorare per Wii U

Nintendo spinge sviluppatori giochi per smartphone a lavorare per Wii U

Secondo alcuni rumor, Nintendo spera di attrarre alcuni sviluppatori di software per smartphone verso l'ecosistema Wii U.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:27 nel canale Videogames
NintendoWii U
 

Una fonte vicina a Nintendo ha detto al Japan Times che la compagnia sta modificando il software di sistema di Wii U in modo da garantire la compatibilità con le applicazioni per smartphone.

Wii U

Sta anche pensando di distribuire del software che possa consentire agli sviluppatori di convertire in maniera immediata le proprie app per smartphone e tablet in un formato compatibile con la console domestica appena lanciata sul mercato. È dunque probabile che Nintendo stia pensando alla realizzazione di nuove API e di nuovi middleware per garantire un processo di transizione verso la console il meno complicato possibile.

Già in passato il presidente della compagnia Satoru Iwata aveva espresso interesse verso il sistema di pagamento adottato nel mondo mobile, strutturato intorno al modello di business free to play e sulle facili transazioni monetarie. In quell'occasione aveva detto che guardare al mondo mobile probabilmente avrebbe potuto aiutare anche nel caso dei sistemi Wii U e 3DS.

Se queste indiscrezioni risultassero vere si verificherebbe un netto cambiamento di strategia per Nintendo, che in passato aveva invece ribadito che il suo modo di offrire intrattenimento sarebbe comunque rimasto differente rispetto a quello vigente nel mondo mobile. Offrire contenuti che non possono esserci sugli smartphone ribadiva infatti Iwata alla vigilia del lancio di Wii U.

Sebbene Nintendo abbia recentemente annunciato diversi nuovi giochi per Wii U, tra cui un nuovo titolo della serie Mario in grafica tridimensionale, le vendite di Wii U rimangono deboli, il che non ha consentito a Nintendo di raggiungere le stime prefissate (vedi qui).

Nintendo ha anche cancellato il suo pre-show all'E3.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor06 Maggio 2013, 09:31 #1
certi smartphone sono più potenti di WiiU, meglio che Nintendo non spinga troppo su quel fronte perchè rischia di uscirne con le ossa rotte...
Phoenix Fire06 Maggio 2013, 10:30 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
certi smartphone sono più potenti di WiiU, meglio che Nintendo non spinga troppo su quel fronte perchè rischia di uscirne con le ossa rotte...


il problema della potenza degli smartphone è che è davvero esagerata e spinge i programmatori a non ottimizzare per bene, giochi con grafica da supernintendo danno problemi su smartphone di fascia media ormai

Detto questo, le compagnie seguono le idee di chi fa i soldi e questo capita da che mondo è mondo
La wii lancia un nuovo sconvolgente joypad che fa il botto? I concorrenti si adeguano, facebook tirava miliardi per i giochi flash? Le grandi case producono giochi flash (vedi ea con sims non so che per esempio). Ora vanno tanto i giochi per smartphone? Allora facciamo giochi per smartphone. Io vedo più che altro un nuovo modo per sfruttare il "tablet" della wiiU, alla fine giocare su quello o su tablet dovrebbe essere uguale praticamente
PhoEniX-VooDoo06 Maggio 2013, 11:42 #3
perche nel titolo sono state rimosse le preposizioni semplici?
Malek8606 Maggio 2013, 11:55 #4
Credo che Iwata non abbia considerato una cosa: il gamepad della Wii U è resistivo e single-touch. Non credo che molti giochi per smartphone saranno facilmente compatibili... occorrerà riadattarli ai controlli fisici, e non so quanti programmatori avranno voglia di farlo.
Paganetor06 Maggio 2013, 12:06 #5
resistivo e single touch? aridaje con la tecnologia datata.... non sapevo usasse queste soluzioni! In effetti questo non consente di usare facilmente molti giochi e applicazioni
robertino7506 Maggio 2013, 14:03 #6
Originariamente inviato da: Paganetor
resistivo e single touch? aridaje con la tecnologia datata.... non sapevo usasse queste soluzioni! In effetti questo non consente di usare facilmente molti giochi e applicazioni


ricordiamoci che stiamo parlando di un pad e non di un tablet o una console portatile, utilizzare uno schermo multi touch(che oltretutto pochi giochi sfruttano veramente a parte per qualche feature facilmente sostituibile con dei tasti "+" e "-"avrebbe aumentato i costi di produzione e il pad viene fornito con la console e non venduto a parte a 300-400€, oltretutto da possessore di WiiU e di Ipad e PsVita tutta questa arretratezza sinceramente non la noto, sarà che ripeto...non vedo tutti questi giochi che sfuttano intensamente il multi touch.
giubox36006 Maggio 2013, 17:04 #7
NINTENDO con la next-gen sei scarsa....ora basta...era bello lo Snes e super..la N64 la WII ha fatto innamorare bambini e ragazzine...ma ora basta sei solo e soltanto S-c-a-f-f-a-l-e!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^