Nintendo: perdita semestrale di 650 milioni di euro

Nintendo: perdita semestrale di 650 milioni di euro

La perdita dipende dalle deboli vendite della console portatile Nintendo 3DS e dal rafforzamento dello yen sulle piazze valutarie.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:24 nel canale Videogames
Nintendo3DS
 

Nintendo, il più grande produttore di sistemi videoludici del mondo, ha annunciato una consistente perdita di 70,2 miliardi di yen, pari a circa 659 milioni di euro, nel semestre fiscale terminato il 30 settembre 2011. La perdita è inferiore alle previsioni pubblicate ieri dalla testata economica Nikkei, che prevedeva perdite addirittura per 100 miliardi di yen.

Nintendo adduce come principali cause della debole situazione finanziaria le vendite inferiori al previsto della console portatile Nintendo 3DS e il rafforzamento dello yen sulle piazze valutarie. Ma è chiaro che l'intero business di Nintendo è in flessione, con una riduzione nelle vendite anche della console domestica Nintendo Wii e con lo sforzo in termini di ricerca e sviluppo che sta praticando la compagnia nipponica in vista della commercializzazione della prossima console domestica Wii U.

Nintendo aveva previsto una perdita per questo periodo fiscale di 35 miliardi di yen, ma come vediamo il disavanzo è maggiore ed è dovuto principalmente, esattamente per 52,4 miliardi di yen, all'instabilità dei mercati valutari. Nintendo vende circa l'80% dei suoi sistemi nei mercati di Nord America ed Europa, per cui l'apprezzamento dello yen nei confronti di dollaro ed euro ha avuto un ruolo sostanziale nella perdita.

Il fatturato nel semestre fiscale è di 215,7 milioni di yen (circa 2 milioni di euro), contro la previsione di 240 milioni di yen (2,2 milioni di euro). La previsione per l'intero anno fiscale varia addirittura di 40 miliardi di yen: se in precedenza Nintendo si aspettava profitti per 20 miliardi di yen dal suo anno fiscale, adesso si attende una perdita complessiva proprio di 20 miliardi di yen (circa 187 milioni di euro).

Nei sei mesi in analisi sono state vendute 3,07 milioni di unità di Nintendo 3DS e 8,13 milioni di pezzi di software per questo formato. La versione di The Legend of Zelda The Ocarina of Time per 3DS ha superato il tetto del milione di unità vendute. Il resto della famiglia DS, escludendo dunque la più recente versione della console portatile, annovera vendite per 2,58 milioni di unità nello stesso periodo e 28,99 milioni di pezzi di software. Le unità di Nintendo Wii vendute sono 3,35 milioni, con 36,45 milioni di giochi venduti.

"Stiamo riducendo i costi progressivamente in modo da riuscire a garantire il rilascio continuo di titoli di valore", aveva detto nei giorni scorsi Satoru Iwata, presidente di Nintendo, in una conferenza stampa a Osaka. Il produttore nipponico, però, non riportava perdite in un anno fiscale dal 1981.

"Nintendo sta affrontando un periodo estremamente difficile", sostiene Koichi Ogawa, chief portfolio manager di Daiwa SB Investments. "La competizione nel settore dell'industria dei videogiochi è sempre più serrata, e Nintendo deve adesso fare i conti con l'utenza che si sposta su tablet e smartphone".

Per l'intero anno fiscale complessivamente Nintendo venderà, secondo le stime, circa 50 milioni di pezzi di software per le console della famiglia DS, mentre in precedenza prevedeva di venderne in questo periodo di tempo almeno 70 milioni. Come sappiamo, inoltre, ha ridotto il prezzo della nuova console portatile 3DS di un terzo dopo soli cinque mesi dal lancio.

A dicembre in Giappone e a febbraio in Occidente, inoltre, arriverà il nuovo rivale dichiarato PlayStation Vita. Ma una minaccia incombente nel settore del casual gaming su dispositivo portatile è ormai divenuta Apple, che stima di vendere 200 milioni di dispositivi, potenzialmente utilizzabili anche per i videogiochi.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Wawacco27 Ottobre 2011, 17:36 #1
Non mi capacito di come la gente riesca a giocare su smartphone o tablet, sul serio. Vederli poi come concorrenti di Nintendo BHO.
Fray27 Ottobre 2011, 17:47 #2
Sarebbe interessante sapere se nintendo sta vendendo il 3ds in perdita, oltre a questo stanno investendo moltissimo per il futuro.
Mike00k727 Ottobre 2011, 19:17 #3
io da quando ho l'iphone non ho piu acceso il DS
ra-mta27 Ottobre 2011, 20:26 #4
con la nintendo non posso fare a meno di essere integralista, ho amato alla follia i giochi del nes, snes, n64 e gc..e poi (IMHO) il vuoto, mario galaxy è l'unico platform con il nostro baffuto idraulico che ho dovuto mettere da parte per mia incompatibilità con il controller, idem mario kart, zelda...lo dico da amante dei vecchi giochi nintendo, ma sono felice che sia in perdita (e ancora non le ho perdonato di essersi fatta scappare prima la square e poi la rare)
leddlazarus27 Ottobre 2011, 21:12 #5
Originariamente inviato da: Fray
Sarebbe interessante sapere se nintendo sta vendendo il 3ds in perdita, oltre a questo stanno investendo moltissimo per il futuro.


mi sa che oltre a venderlo in perdita, ha anche perdita delle vendite (leggi flop abbastanza serio)

ma cosa speravano di venderne?
birmarco27 Ottobre 2011, 21:29 #6
Che il 3DS fosse un fallimento me n'ero accorto pure io... non ci voleva un genio per capirlo. Hanno fatto uscire una roba insensata...

Hanno fatto successo con la Wii ma se sperano di rifare lo stesso successo con un'ennesima consolle low cost si sbagliano. Bella la novità della Wii ma adesso ci sono Microsoft e Sony che hanno fatto di meglio con giochi e interazione di maggior qualità. Nintendo deve adeguarsi ed è da anni che non sa fare più nulla di convincente.
ncc200027 Ottobre 2011, 21:40 #7
è la fine se non riprendono a fare ricerca tecnologica....hanno avuto due intuizioni formidabili in passato, col pennino ed il motion controller che gli hanno permesso di vendere vagonate di hardware altrimenti vecchio...ma ora sono alla resa dei conti...devono scegliere.
argent8827 Ottobre 2011, 21:49 #8
@ Wawacco : coi nuovi tablet ics ci colleghi un gamepad e sì, ci giochi.
Che una console funzioni meglio è verissimo, ma dillo a chi il tablet lo tira fuori orgoglioso e la PSP no.
gutz_sgm27 Ottobre 2011, 22:02 #9
Il problema di nintendo è il 3ds! inutile girarci attorno, pensavano che tutti si facessero imbambolare da un misero 3d, perchè a parte quello il 3ds non ha alcuna attrattiva. non ha giochi, qualitativamente l'hardware è penoso per gi attuali standard,gli schermi sono ridicolmente piccoli, il prezzo iniziale era troppo alto e manca del secondo analogico, ergo perchè comprarlo?

come hanno detto altri, hanno avuto fortuna con wii e ds che anche se non tecnologicamente competitivi hanno introdotto innovazioni molto appetibili. con il 3ds non è stato così perchè anche i casual sono stati bravi a valutarne la quasi inutilità...

per la cronaca ho wii e ds lite, volevo comprare l'xl ma quando ho saputo del 3ds ho aspettato, quando l'ho visto mi sono pentito di aver aspettato a prendere quel gioellino(intendo il ds xl) e la mia esclamazione è stata: questa volta la nintendo ha toppato...purtroppo ho avuto ragione...se non fanno uscire dei giochi seri e non fanno un restiling serio(schermi di almeno 4 pollici e secondo analogico) non andranno lontano...
p4ever27 Ottobre 2011, 22:43 #10
magari mi sbaglio, ma ho la netta impressione, abbracciando un arco di prodotti più ampio di quello che non siano le sole console, che i giapponese stiano restando indietro in tutti i campi possibili ed inimmaginabili...hanno avuto il loro boom qualche anno fa e poi più nulla. Auto? vecchie...mai nulla di innovativo, motori ancora euro4, pachidermici e dal misero rapporto cc/cv non fanno che inseguire gli europei. Smartphone e tablet? sono rimasti fermi ed inermi, l'unica ad aver avuto coraggio a buttarsi nel settore è stata toshiba, con un mezzo flop e prodotti scadenti...
console? mangiate dagli americani con la xbox...nintendo è 20 anni che va avanti con super mario e basta, hanno rotto ormai la loro utenza, che sta mentalmente crescendo e vuole qualcosa di più...
purtroppo usa e europa rulez e giapponesi allo sbando, nintendo ne è un esempio calzante....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^