Nintendo DS supera nuovamente Sony PSP nelle vendite

Nintendo DS supera nuovamente Sony PSP nelle vendite

In Giappone, Nintendo DS rimane la console portatile più venduta, facendo registrare vendite per tre volte superiori rispetto alla rivale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:57 nel canale Videogames
SonyNintendo
 
Secondo quanto riportato da Bloomberg, Sony ha venduto complessivamente 5 milioni di PSP in Giappone. Nintendo, invece, fa registrare vendite più consistenti: con 14,4 milioni di DS venduti dal momento dell'ingresso sul mercato della console portatile. Le cifre si riferiscono al mese di gennaio 2007 nel caso di PSP e di dicembre 2006 nel caso di DS.

Pertanto, Nintendo DS è stato venduto quasi tre volte in più rispetto alla concorrente Sony PSP. Entrambe le console sono state immesse sul mercato giapponese nel dicembre del 2004. I dati che stiamo riportando sono stati comunicati a Bloomberg da Satoshi Fukuoka, portavove di Sony Computer Entertainment, e confermati dalla testata commerciale Nikkei Keizai Shimbun.

Howard Stringer, Chief Executive Officer di Sony, sostiene che c'è un calo di profitti per la sua compagnia a causa dei costi di produzione di PlayStation 3 e delle deludenti vendite di PSP. Sony sta perdendo quote di mercato per via dell'offerta migliore di Nintendo in ragione della presenza su DS dello schermo touch-screen e dell'immediatezza dei giochi.

Nei giorni scorsi, Ray Maguire, managing director di SCE UK, confermava che Sony sta pensando ad una versione rivista di PSP, con dimensioni ridotte e schermo più luminoso. Sony ha, comunque, preso una posizione ufficiale in proposito, sostenendo che al momento non vi sono piani per immettere sul mercato una nuova versione di PSP.

L'articolo su Bloomberg riporta anche i dati sulla vendita di Sony PlayStation 3 e di Nintendo Wii, sempre in Giappone. Questi ultimi provengono da Enterbrain Inc., società esperta in ricerche di mercato. Fino al 25 febbraio, Nintendo aveva venduto nel territorio 1,69 milioni di unità, mentre Sony si arrestava 700.747 unità. In questo caso, il successo di Nintendo dipende dal prezzo competitivo con il quale viene commercializzato Wii in questa regione e dalle novità sul piano del gamepaly concesse dal Wii remote.

Sony, inoltre, incrementa le previsioni di perdita per l'anno fiscale che termina il 31 marzo. Se nello scorso ottobre si prevedevano perdite per 200 miliardi di yen, ovvero 1,29 miliardi di euro, adesso la cifra potrebbe toccare i 250 miliardi di yen, 1,61 miliardi di euro.

66 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolik198115 Marzo 2007, 16:00 #1
Se le cose non iniziano a cambiare mi sa che la Sony farà una brutta fine... altro che imporre il BD.
niko*15 Marzo 2007, 16:03 #2
ehh...direi che la sony ha avuto i suoi momenti d'oro! ormai è tutto un sali e scendi...
Catan15 Marzo 2007, 16:08 #3
non credo che sony possa mai fare una brutta fine visto la grandezza del colosso.
sicuramente alla sony non sono dei maghi dell'hw ma sicuramente nelle scente finanziarie si.
se vedono che ps3 e psp si riveleranno un accollo per la società come tutti i giapponesi usando il loro pragmatismo taglieranno il ramo secco.
tanto i soldi dal mercato con psx e ps2 li hanno spremuti a sufficenza.
poi nsomma è uscita dal mercato delle console sega non vedo xè dopo 10 anni di successi nn lo possa fare sony.
a parte che cmq i risultati di psp non sono cosi male si scontrava con il signore delle console portatili il nintendo ds ed è riuscita a vendere 1 terzo di quanto ha fatto il ds che non è male,forse nn sufficente per appianare le perdite del progetto psp ma nn è malvagio.
per ps3 aspettiamo anche i dati delle vendite europee e vediamo se riescono a riprendersi almeno nel vecchio continente.
Bulfio15 Marzo 2007, 16:14 #4
Il problema non è "hanno venduto un terzo.."; il problema è "facciamo questo prezzo perchè pensiamo di vendere 20 milioni di pezzi". Se ne vendi anche 19, sei in perdita, o comunque non hai raggiunto il target, e l'azienda ne risente, in termini di costi, di appetibilità da parte degli azionisti, il titolo perde, il capitale pure....poi se ti ritrovi con perdite di 1.6 miliardi di euro...non è che siano bruscolini.
iltoffa15 Marzo 2007, 16:17 #5
Vendite più consistenti? Stiamo parlando di quasi 3 volte tanto!!!!!
Forza Nintendo
Shinnok Drako15 Marzo 2007, 16:26 #6
Spero che la povera Sony si riprenda in fretta... per ora grandi complimenti a Nintendo ;D
Starise15 Marzo 2007, 16:39 #7
La Sony ha fatto la più grande caXXata della sua vita. Ormai è finita per lei... io sono un possessore soddisfattissimo di PS1 e PS2 (entrambe dal giorno dell'uscita). Ma il 23 Marzo la PS3 starà bene sullo scaffale dove si trova...
Dark Schneider15 Marzo 2007, 16:58 #8
Beh oddio nuovamente, diciamo che il DS è da sempre avanti alla PSP.

Cmq la cosa negativa della PSP non è l'hardware venduto, ma il software. Su DS qualsiasi cosa esce vende un botto. Ed i titoli DS sono sempre cmq presenti nelle varie classifiche. I titoli PSP entrano in classifica ogni tanto per qualche settimana, dopodichè spariscono.

A mio avviso è il parco titoli che è sbagliato su PSP. Non che siano brutti i giochi. Però non sono da console portatile. Su console portatile la gente vuole altro.
Le console ad esempio rispetto al PC sono più immediate. Le console portatili rispetto alle console home lo devono essere ancora di più(così la vedo io). Nell'articolo infatti è scritto bene: il ds è più immediato. E' questo che vuole la gente.

Il DS è una console che ha ampliato alla fine il parco di titoli dei predecessori, ci son gestionali, strategici a turni, in tempo reale, avventure grafiche, giochi musicali,ecc. oltre che nuovi generi che sono a sè. Non sono solo i titoli Nintendo o i classici a vendere. Su DS un po' tutto vende.

Poi a parte alcune eccezioni di titoli, su PSP si stanno basando su troppo remake, conversioni,ecc. Tipo io sono soddisfattissimo della mia PS2. Ma se prendo una PSP vorrei che mi offrisse qualcosa di diverso. No al deja-vu.
Non sono nemmeno uno che si fa problemi a prendere una console di qualsiasi marca, ma se mi devo ritrovare un prodotto uguale a quello casalingo, per quanto notevole...allora non fa per me.

Su PSP dovrebbero creare nuove saghe, nuovi nomi. Allora si che l'interesse sale.
Il giorno che vedrò la presenza di un gran numero di titoli inediti e pensati per la PSP, allora l'acquisterò con molto piacere.
Mi spiace perchè alla fine è una console interessante e con potenzialità.

Qualche settimana fa, leggevo "arriva Castlevania su psp". Visto che mi piace corro a leggere e cosa ci trovo scritto "remake" di quello psx e del super nintendo(rifatto graficamente). Ma possibile che su GBA, DS escono nuovi ed inediti episodi, ed invece su PSP la parola d'ordine pare essere "remake" o "conversione"?

Nintendo poi nei mesi scorsi ha fatto un gran colpo: Dragon Quest IX in esclusiva su DS. Nessuno spin-off. Ma il primo ed ufficiale DQIX. Esce a dicembre in giappone, ma già si prevedono vendite attorno ai 5 milioni nel solo paese del sol levante. Ma tale saga vende ovunque.


Comunque sono curioso del restlyng della PSP. Mi sembra un buon passo in avanti: le dimensioni e l'autonomia sono importanti.
lorynz15 Marzo 2007, 17:04 #9
nintendo meritatamente festeggia e sony verca di tirarsi fuori dalle magagne, am attenti a chi dice che è finita... la ruota gira, e gira e gira....
GiovanniGTS15 Marzo 2007, 17:13 #10
Originariamente inviato da: iltoffa
Vendite più consistenti? Stiamo parlando di quasi 3 volte tanto!!!!!
Forza Nintendo


La Seat è meglio della Ferrari perche' vende 10000 volte tanto!

Ma che razza di discorsi sono?

Si tratta di oggetti con un prezzo differente! è banale che il paragone non lo si possa fare solo confrontando le quantità vendute!

Prova a fare la ponderazione con i prezzi medi delle due console dal lancio e poi vediamo cosa ne esce!

Ps. altro discorso sarebbe quello dei margini, ma non avendo dati sul costo di produzione di una unità è impossibie farlo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^