Nintendo assolda una lobby per spingere Washington ad essere più decisa nella lotta alla pirateria

Nintendo assolda una lobby per spingere Washington ad essere più decisa nella lotta alla pirateria

Nintendo vuole che il governo federale sia più duro sulle leggi sulla proprietà intellettuale e nella lotta internazionale contro la pirateria.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:01 nel canale Videogames
Nintendo
 

La pirateria è uno dei fattori che più di ogni altro hanno danneggiato il business Nintendo negli ultimi anni, sia per quanto riguarda le console portatili che per quelle domestiche. È ovvio che il colosso nipponico investa per limitare questo problema, e adesso sta cercando di perseguire anche la strada della politica in modo da avere da Washington quel sostegno supplementare che sta cercando.

Nintendo 3DS

Secondo Politico, Nintendo ha assoldato un gruppo di pressione, Choe Groves Consulting, per spingere il governo federale a rendere più dure le leggi sulla proprietà intellettuale e combattere in maniera più efficace la pirateria internazionale. Si tratta di problemi che affliggono tutte le società che operano nel settore dell'intrattenimento, per cui Nintendo ha un naturale interesse nel vedere i legislatori più impegnati sulla protezione dei creatori di contenuti.

Jennifer Groves, lobbista di Choe Groves, rappresenterà Nintendo a Capitol Hill, presso il Congresso degli Stati Uniti. Groves ha molta esperienza nel settore avendo fatto parte in passato del Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti d'America.

Nintendo, da parte sua, ha deciso di investire in un settore che ha trascurato in passato, visto che ha investito fino a oggi solamente 50 mila dollari in gruppi di pressione e lobbisti, i quali però stanno alla base del sistema politico negli Stati Uniti. Dal 2003, Nintendo non si è mai affidata a nessun gruppo di pressione.

La società di Kyoto combatte da molti anni contro la pirateria, soprattutto in riferimento alla console portatile DS. I pirati sono riusciti da tempo ad aggirare il sistema di protezione di questa console e a rilasciare dei dispositivi che consentono di scaricare e giocare con software pirata. Nintendo ha rinforzato i meccanismi di protezione sui nuovi hardware, ma i pirati sono costantemente alla ricerca di un modo per rendere possibile l'esecuzione di software illegale su 3DS e Wii U.

Peraltro, Nintendo ha già ottenuto importanti vittorie contro la pirateria nei tribunali di Italia e Unione Europea, come abbiamo visto qui.

Ma non è l'unico campo su cui Nintendo sta lavorando, visto che, con l'emergere del fenomeno mobile, sempre più sviluppatori tendono a creare titoli che ricordano alcuni dei giochi principali del catalogo Nintendo, come il recente Super Smash Bros. Chiede quindi un rafforzamento anche delle leggi sulla difesa delle proprietà intellettuali e un inasprimento delle pene per la violazione del copyright.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
qboy23 Dicembre 2014, 13:54 #1
il Ds ha venduto così tanto solo perchè era piratabile
deggial23 Dicembre 2014, 14:08 #2
dovrebbero assoldare il Leonardo di Caprio di Inception...
nickmot23 Dicembre 2014, 14:13 #3
Originariamente inviato da: qboy
il Ds ha venduto così tanto solo perchè era piratabile


Si, ma poi Wii e Wii U sono finite a fare la parte della console con i giochini per bambini e party game perché a causa della pirateria le terze parti l'hanno snobbata, con solo nintendo a fornire titoli di un certo spessore.
qboy23 Dicembre 2014, 14:38 #4
Originariamente inviato da: nickmot
Si, ma poi Wii e Wii U sono finite a fare la parte della console con i giochini per bambini e party game perché a causa della pirateria le terze parti l'hanno snobbata, con solo nintendo a fornire titoli di un certo spessore.


pure la wii ha fatto il botto, stesso motivo, guarda invece la wiiu
izzyfor23 Dicembre 2014, 15:00 #5
Conosco moltissimi che hanno comprato il ds e la r4 annessa, mentre anche desiderandolo non hanno preso il 3ds perché 40-50 euro per giochino sono assurdi.
Strano che si lamentino adesso, con le nuove console non ancora bucate, mente al tempo dei ds, dove le r4 fioccavano, andava tutto bene.
roccia123423 Dicembre 2014, 15:04 #6
"combattere la pirateria"

Ogni volta che lo leggo, scoppio a ridere.

L'unico modo per arginare la pirateria è fornire contenuti di ottima qualità a prezzi accessibili e coccolare il cliente (o perlomeno farglielo credere).
grizzo9423 Dicembre 2014, 16:33 #7
Originariamente inviato da: izzyfor
Conosco moltissimi che hanno comprato il ds e la r4 annessa, mentre anche desiderandolo non hanno preso il 3ds perché 40-50 euro per giochino sono assurdi.
Strano che si lamentino adesso, con le nuove console non ancora bucate, mente al tempo dei ds, dove le r4 fioccavano, andava tutto bene.


Sì a bisogna anche dire che i prezzi dei giochi per console Nintendo è un vero disastro.
Metal Gear Solid per 3DS a 25€, Ocarina of Time ancora a 45€! Ma stiamo scherzando? Si parla di giochi usciti diverso tempo fa, e la situazione per DS era analoga, sticazzi che piratavano!
Ton90maz23 Dicembre 2014, 17:35 #8
Originariamente inviato da: qboy
pure la wii ha fatto il botto, stesso motivo, guarda invece la wiiu
Ha fatto il botto con le terze parti che scappavano e con un supporto ridicolo. Il wii non era un esempio evidente perché c'erano le esclusive Nintendo a vendere nonostante la pirateria ma pensate a psp, i risultati si vedono adesso con l'inesistente supporto a psvita. (non che sia l'unica causa ma è stata una delle più consistenti).

Originariamente inviato da: izzyfor
Conosco moltissimi che hanno comprato il ds e la r4 annessa, mentre anche desiderandolo non hanno preso il 3ds perché 40-50 euro per giochino sono assurdi.
Strano che si lamentino adesso, con le nuove console non ancora bucate, mente al tempo dei ds, dove le r4 fioccavano, andava tutto bene.
Se devo pagare 40-50 preferisco senza dubbio prendere un kid icarus/bravely default/fire emblem/luigi's mansion piuttosto che un watch dogs/assassin's creed/cod roandom.
AnonimoVeneziano23 Dicembre 2014, 21:03 #9
Originariamente inviato da: Ton90maz
Se devo pagare 40-50 preferisco senza dubbio prendere un kid icarus/bravely default/fire emblem/luigi's mansion piuttosto che un watch dogs/assassin's creed/cod roandom.


Quoto tutta la vita
X360X24 Dicembre 2014, 02:39 #10
Il DS ha venduto il doppio della sempre piratabile PSP (tant'è che anche Sony si lamentò. E poi Nintendo ha il dominio sulle portatili da un secolo, non ha cominciato a vendere tanto col DS.

il DS per me e per la maggior parte delle persone era semplicemente la miglior console portatile a disposizione come giochi disponibili, grafica a parte (più i pokemon per far felici qualsiasi bambino). E all'epoca non c'erano nemmeno cel e tablet per giocare.
Pirateria o no tante vendite ci stanno, come ci sta il botto di Wii (per la "novità" wiimote, pensiamo che anche il primo kinect fece il botto all'uscita).

Poi che vendano più hardware con la pirateria ok, ma il guadagno sul software è enorme, guadagnano ogni gioco venduto, se tutti piratano sono fregati comunque (senno One e PS4 a quest'ora erano belle che modificabili e senza rischi, come all'epoca di PS1 e PS2 che in Italia si faceva fatica a trovare qualcuno con console originale).

I problemi sono principalmente 3:
- le portatili stanno morendo per colpa di cellulari e tablet
- i giochi delle portatili hanno spesso prezzi ridicoli
- è scesa la quantità di giochi buoni e di nuove idee, che all'epoca erano portate anche dal touch

Non la vedo bene per loro (poi a me frega nulla, alla fine presi per sfizio il DS ed è stata la prima e l'ultima, non gioco nemmeno col cel in giro)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^