Nintendo annuncia 50 giochi indie per Wii U

Nintendo annuncia 50 giochi indie per Wii U

La casa di Kyoto ha promesso il rilascio di 17 titoli nei prossimi 2 mesi e ha assicurato che nei suoi piani ce ne è almeno un'altra trentina

di Stefano Carnevali pubblicata il , alle 13:31 nel canale Videogames
NintendoWii U
 

Secondo quanto Damon Baker, Senior Manager del Marketing di Nintendo of America, nelle prossime settimane assisteremo a una vera e propria invasione di titoli Indie per Wii U. "Nove di questi nuovi giochi - spiega Baker - sono già stati presentati a questa GDC, ma ce ne sono altri 11 praticamente pronti: vedranno la luce nei prossimi due mesi".

"Presto arriveremo a un totale di 50 titoli Unity a disposizione dei nostri utenti", prosegue Baker che ammette anche il desiderio della 'Grande N di sfruttare le risorse indipendenti anche con il 3DS.

"3DS è una console su cui puntiamo moltissimo - ammette Baker -: gode, infatti, di un'enorme base installata. Questo significa che fa tremendamente gola anche agli sviluppatori indipendenti. Non abbiamo ancora annunci ufficiali in questo senso, ma la strada che desideriamo percorrere è questa".

Nintendo annunciò il proprio accordo con Unity nel 2012 e spiegò di aver dotato il Wii U della possibilità di sfruttare questa tecnologia di sviluppo, il tutto con il chiaro intento di favorire la facilità di programmazione sulla nuova console e, contestualmente, un maggiore semplicità per lo sviluppo di software da parte di game designer indipendenti.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mau.c24 Marzo 2014, 14:47 #1
mi sembra un controsenso che una major annunci dei titoli indie. comunque non ci vuole molto per capire che il fenomeno sarà totalmente marginale. per uno sviluppatore indie è ovviamente la piattaforma meno indicata in assoluto.

comunque mi pare che dai centri commerciali è definitivamente sparito il Wii. ormai se vuoi il wiimote ti devi comprare il wiiU a 300 euro più il wiimote più la barra sensore più i giochi... niente male davvero
forse è il caso di fare qualche bundle corposo, visto che ormai è chiaro che per quella console non uscirà nessun titolo che non sia nintendo, oppure abbassare il prezzo almeno di 100 euro.
pincapobianco24 Marzo 2014, 14:52 #2
che brutta fine ha fatto la grande N se penso a tutti i pomeriggi che ho speso a giocare al NES e allo SNES...la mia prima fidanzata che si chiamava Street Fighter 2 ...Starwing, Pilotwings, Donkey Kong, Secret of Mana, Final Fantasy...che brutta fine per la Nintendo...non ha saputo innovare...è morta ragazzi miei...RIP big N
Bluknigth24 Marzo 2014, 15:29 #3
Beh, dai...
Non siamo così catastrofistici...
Non è la prima volta che la grande N canna una console.
Ne il Nintendo64 ne il gamecube hanno avuto un grandissimo successo e la N non è morta.

Se sono abbastanza intelligenti possono imparare dai loro errori e da quelli degli avversari.

Uscissero con una console con archittettura simile ai due contendenti, ma un po' più pompata a livello HW (Si dai, 1080P a 60fps) e magari si ritira fuori dalle peste in breve tempo.

Comunque ha sempre il mobile dalla sua parte.
Le DS che vende, l'aiutano comunque a mantenere un galleggiamento o comunque perdite limitate.
pincapobianco24 Marzo 2014, 15:41 #4
Originariamente inviato da: Bluknigth
Beh, dai...
Non siamo così catastrofistici...
Non è la prima volta che la grande N canna una console.
Ne il Nintendo64 ne il gamecube hanno avuto un grandissimo successo e la N non è morta.

Se sono abbastanza intelligenti possono imparare dai loro errori e da quelli degli avversari.

Uscissero con una console con archittettura simile ai due contendenti, ma un po' più pompata a livello HW (Si dai, 1080P a 60fps) e magari si ritira fuori dalle peste in breve tempo.

Comunque ha sempre il mobile dalla sua parte.
Le DS che vende, l'aiutano comunque a mantenere un galleggiamento o comunque perdite limitate.


Il Nintendo 64 ha saputo tenere testa alla Playstation 1: aveva un hardware superiore, pochi giochi ma quasi tutti di ottima qualità e apprezzatissimi dalla critica internazionale come Mario 64, Zelda Ocarina of Time, GoldenEye 007, Banjo Kazooie, Perfect Dark.

La Wii è stata un successo perché ha innovato e si è differenziata rispetto a PS3 e Xbox360.

La Wii U è un flop perché non ha innovato, i consumatori "votano con il portafogli" e la Nintendo ne sta pagando e continuerà a pagarne le conseguenze.
mau.c24 Marzo 2014, 21:24 #5
Originariamente inviato da: pincapobianco
che brutta fine ha fatto la grande N se penso a tutti i pomeriggi che ho speso a giocare al NES e allo SNES...la mia prima fidanzata che si chiamava Street Fighter 2 ...Starwing, Pilotwings, Donkey Kong, Secret of Mana, Final Fantasy...che brutta fine per la Nintendo...non ha saputo innovare...è morta ragazzi miei...RIP big N


mi sembra esagerato. i brand di nintendo sono sempre importantissimi. anche se dovesse rimanere solo un produttore e sviluppatore di mario potrebbero fare un sacco di soldi. certo dovrebbero aprirsi ad altri dispositivi, perché ormai anche sulle console portabili hanno fatto un passo indietro...

non sono così sicuro che nemmeno il wii abbia avuto l'impatto delle vecchie glorie nintendo del periodo nes e snes... a livello commerciale si, ma solo quello... il wii è considerata una console che ci giochi 3 giorni e poi già ti sei stufato, quando la provi ne sei entusiasta e la vai a comprare, ma poi il wiimote ha dei grossi limiti.

il problema non è che non ha saputo innovare a mio avviso, la loro forza sta proprio nell'essere sostanzialmente uguale a se stessa e sempre conosciuta da tutti, il problema è che hanno comunque l'immagine del giocattolino, dunque con una console da 300 euro sono fuori dal loro target a mio avviso. devono fare come le stampanti, costano 70 euro e poi la cartuccia per il toner costa 50 euro. se mettono i giochi a 60 euro devono mettere la console molto sotto i 200 euro per avere vendite interessanti, e poi tirare fuori i giochi.

nintendo è una che fa i milioni con "nintendogs", da qualche parte deve anche cedere.
LordRey25 Marzo 2014, 09:49 #6
Originariamente inviato da: mau.c
mi sembra esagerato. i brand di nintendo sono sempre importantissimi. anche se dovesse rimanere solo un produttore e sviluppatore di mario potrebbero fare un sacco di soldi. certo dovrebbero aprirsi ad altri dispositivi, perché ormai anche sulle console portabili hanno fatto un passo indietro...

non sono così sicuro che nemmeno il wii abbia avuto l'impatto delle vecchie glorie nintendo del periodo nes e snes... a livello commerciale si, ma solo quello... il wii è considerata una console che ci giochi 3 giorni e poi già ti sei stufato, quando la provi ne sei entusiasta e la vai a comprare, ma poi il wiimote ha dei grossi limiti.

il problema non è che non ha saputo innovare a mio avviso, la loro forza sta proprio nell'essere sostanzialmente uguale a se stessa e sempre conosciuta da tutti, il problema è che hanno comunque l'immagine del giocattolino, dunque con una console da 300 euro sono fuori dal loro target a mio avviso. devono fare come le stampanti, costano 70 euro e poi la cartuccia per il toner costa 50 euro. se mettono i giochi a 60 euro devono mettere la console molto sotto i 200 euro per avere vendite interessanti, e poi tirare fuori i giochi.

nintendo è una che fa i milioni con "nintendogs", da qualche parte deve anche cedere.


Sono abbastanza d'accordo su certe cose.. non sull'inovazione.
Sono gli unici ad innovare sull'hardware (a parte Microsoft con Kinect), non inteso come potenza bruta.
I giochi.. beh, Mario, Zelda e Metroid sono i migliori nei rispettivi generi, c'è poco da fare.. anche se sono gli stessi da anni.
Comunque, sperimentano anche nel software.
Una parentesi sulla WII.. in mezzo ad una valanga di monnezza, c'erano 20-30 giochi che valevano ampiamente la console.. prova Metroid Prime con il wiimote, per esempio.
mau.c25 Marzo 2014, 14:41 #7
Originariamente inviato da: LordRey
Sono abbastanza d'accordo su certe cose.. non sull'inovazione.
Sono gli unici ad innovare sull'hardware (a parte Microsoft con Kinect), non inteso come potenza bruta.
I giochi.. beh, Mario, Zelda e Metroid sono i migliori nei rispettivi generi, c'è poco da fare.. anche se sono gli stessi da anni.
Comunque, sperimentano anche nel software.
Una parentesi sulla WII.. in mezzo ad una valanga di monnezza, c'erano 20-30 giochi che valevano ampiamente la console.. prova Metroid Prime con il wiimote, per esempio.


diciamo anche 2 o 3 giochi... per me è difficile trovare 20 giochi anche nel più vasto catalogo delle altre console.

ripeto quello che dico da sempre, il wiimote è stato un'innovazione ma il controller tablet è solo un joypad mascherato. nintendo è andata di coservazione totale, proprio quando forse la semplice potenza bruta l'avrebbe potuta aiutare. hanno innovato zero e stanno pagando caro. d'altronde anche l'innovazione del 3DS si è rivelata un mezzo flop, costringendo anche ad una nuova console senza il 3D, che tuttavia è un giocattolino rispetto a qualsiasi dispositivo portatile oggi in giro. il DS era innovativo per il semplice touch screen, ma oggi come oggi sono indietro.

diciamo pure che nintendo ha proceduto a tentoni, gli sono entrate un paio di idee, ma non sono sicuro che fosse tutto calcolato, tant'è che oggi mi chiedo perché non abbiano insistito sul wiimote... probabilmente pensavano di non poter competere con kinect. ma secondo me hanno pensato molto male.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^