Ninja Theory non farà un sequel di Enslaved

Ninja Theory non farà un sequel di Enslaved

Le scarse vendite di Odyssey to the West e i lavori sul reboot di DMC impediscono al team di pensare ad un secondo capitolo.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:03 nel canale Videogames
 

Tameem Antoniades, lead designer di Ninja Theory, ha dichiarato che la compagnia aveva inizialmente preso in considerazione lo sviluppo di un sequel per Enslaved: Odyssey to the West.

Il titolo, disponibile dallo scorso inverno e ambientato in un universo di gioco dai contorni post apocalittici, vedeva come protagonisti l'atletico Monkey (interpretato dall'attore Andy Serkis) e la bella Trip, impegnati nel cercare di sopravvivere ad un mondo dominato dalle macchine.

Il gioco non ha però venduto una quantità di copie soddisfacente, motivo per cui Ninja Theory non sembra intenzionata a proseguire la saga. In un primo tempo infatti i vertici dello studio avevano pensato di dividere la forza lavoro, in modo tale da portare avanti il progetto in contemporanea al reboot di Devil May Cry.

"Enslaved avrebbe dovuto fare meglio", ha spiegato Antoniades nel corso di un'intervista a Edge. "Avremmo dovuto impegnarci su un sequel, perfezionarlo e fare ciò che fanno solitamente i franchise, ovvero migliorare nel tempo".

"Questa opportunità tuttavia non c'è stata, non ci siamo ampliati in due team come avremmo voluto. Siamo rimasti uno studio più piccolo. Ma ora avremo un'altra possibilità con Devil May Cry".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Consiglio27 Settembre 2011, 01:45 #1
La gente si lamenta della solita minestra e delle mancanze di novità. Poi esce un titolo che si differenzia dagli altri ma non ha un nome, quindi non lo compra. Bah. Certo ha dei difetti, ma nel complesso è un titolo che merita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^