Niente donne in Assassin's Creed Unity. È misoginia?

Niente donne in Assassin's Creed Unity. È misoginia?

Dopo il reveal ufficiale all'E3 di Assassin's Creed Unity è scoppiata la polemica a causa dell'insistenza di Ubisoft a proporre personaggi protagonisti di sesso maschile.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
UbisoftAssassin's Creed
 

Nonostante il nuovo Assassin's Creed comprenda una nuova modalità multiplayer co-op con quattro personaggi, nessuno di questi sarà una donna. Una notizia che ha fatto indispettire alcuni dei giornalisti presenti all'E3, anche perché la serie, perlomeno nel suo filone principale, ha da sempre puntato su personaggi solo maschili.

La polemica si è diffusa a tal punto sulla rete che gli stessi sviluppatori di Ubisoft sono dovuti intervenire. James Therien ha infatti detto a Videogamer che la software house canadese ha riflettuto fino all'ultimo sull'opportunità di inserire personaggi femminili nella nuova modalità co-op a quattro giocatori. "L'assenza di personaggi femminili giocabili in Assassin's Creed Unity è uno sfortunato effetto collaterale del tipo di processo di sviluppo di questo gioco", ha detto Therien.

Sostanzialmente, introdurre un personaggio femminile avrebbe aumentato la quantità di risorse necessarie per sviluppare Unity, e questo riguarda i settori delle animazioni e dei costumi. "La produzione ha preferito concentrarsi su altro", sono state ancora le parole del direttore tecnico di Ubisoft. "È un peccato che non ci siano donne interpretabili, ma non ha niente a che vedere con questioni ideologiche".

"Abbiamo tantissime risorse per questo gioco e vi stanno lavorando contemporaneamente ben nove team di sviluppo, ma allo stesso tempo non abbiamo la libertà di andare oltre ciò che è stato previsto".

Nella modalità co-op di Assassin's Creed Unity sarà possibile affrontare delle missioni costruire su misura per questo tipo di gameplay, che risulteranno separate rispetto alla storia principale. L'assenza di personaggi femminili interpretabili è comunque strana se si considera che un altro gioco della serie, Assassin's Creed Liberation, ha una protagonista donna, mentre nei mondi di gioco di Assassin's Creed spesso si incontrano dei personaggi femminili gestiti dall'intelligenza artificiale con cui collaborare o da uccidere.

Ubisoft ha anche pubblicato un comunicato ufficiale sulla questione: "Ci rendiamo conto che possa esserci preoccupazione intorno alla questione della diversità nella storia di un videogioco. Assassin's Creed è sviluppato da un team multiculturale di varie fedi e credenze e speriamo che questa diversità si rifletta nell'impostazione dei nostri giochi e dei loro personaggi. Assassin's Creed Unity racconterà la storia di un nuovo personaggio, Arno. A prescindere dal fatto che si giochi da soli o in co-op con gli amici, il giocatore impersonerà in ogni caso Arno, dotato di una vasta gamma di oggetti e di abilità che vi faranno sentire unici. In passato abbiamo avuto protagonisti sempre diversi, come Aveline, Connor, Adewale e Altair, e sicuramente continueremo a cambiare anche in futuro. Vi presenteremo presto i forti personaggi femminili di Assassin's Creed Unity".

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco12 Giugno 2014, 15:10 #1
Quote rosa anche nei videogiochi? Il politically correct si e' spinto fino a questo punto?
floc12 Giugno 2014, 15:19 #2
si' ormai siamo alla follia.
_ccna12 Giugno 2014, 15:23 #3
I videogiochi sono una cosa da uomini. Le donne servono solo per scopare, fare figli, lavare e stirare o fare orge di gruppo. Diamo agli uomini quel che è degli uomini: i videogiochi.
deggial12 Giugno 2014, 15:23 #4
Originariamente inviato da: _ccna
I videogiochi sono una cosa da uomini. Le donne servono solo per scopare, fare figli, cucinare o fare orge di gruppo. Diamo agli uomini quel che è degli uomini: i videogiochi.


Mandopa12 Giugno 2014, 15:24 #5
Non hanno veramente a che pensare..capisco che è sempre un bel vedere (vedi il bel balconcino dell'amata Lara Croft), ma da qui a insorgere..
_ccna12 Giugno 2014, 15:30 #6
Originariamente inviato da: Mandopa
Non hanno veramente a che pensare..capisco che è sempre un bel vedere (vedi il bel balconcino dell'amata Lara Croft), ma da qui a insorgere..


hanno preso uno strapotere le donne in questa società che vogliono essere dovuque, vogliono sentirsi considerate, vogliono sentirsi libere, vogliono sentirsi puttane e orgogliose di esserlo, vogliono avere quota e rappresentanza su tutto. Fanno bene i musulmani a tenerle a bada, avendo capito meglio di noi occidentali che la donna è zoccola e permalosa per natura.
Mandopa12 Giugno 2014, 15:32 #7
Originariamente inviato da: _ccna
hanno preso uno strapotere le donne in questa società che vogliono essere dovuque, vogliono sentirsi considerate, vogliono sentirsi libere, vogliono sentirsi puttane e orgogliose di esserlo, vogliono avere quota e rappresentanza su tutto. Fanno bene i musulmani a tenerle a bada, avendo capito meglio di noi occidentali che la donna è zoccola e permalosa per natura.


Ma ti rendi conto di quello che dici ??
theJanitor12 Giugno 2014, 15:35 #8
sta trollando facile
s0nnyd3marco12 Giugno 2014, 15:37 #9
Originariamente inviato da: theJanitor
sta trollando facile


Link ad immagine (click per visualizzarla)
_ccna12 Giugno 2014, 15:38 #10
Originariamente inviato da: theJanitor
sta trollando facile


e tu stai flammando, attento al mod

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^