Newell: 'Linux è il futuro del gaming'. Si torna a parlare di Steam Box

Newell: 'Linux è il futuro del gaming'. Si torna a parlare di Steam Box

Il CEO di Valve si aspetta che il sistema operativo open source svolga un ruolo importante nel mondo del gaming.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Videogames
Steam
 

Newell ha parlato all'evento LinuxCon che si è svolto a New Orleans nella giornata di ieri. Ha rimarcato la sua predilezione per il sistema operativo Linux anche in chiave gaming, con chiaro riferimento alla Steam Box, che sarà basata proprio su Linux.

"Venire qui e dire che Linux è il futuro del gaming è un po' strano", sono le parole utilizzate dal CEO di Valve. "È come andare a Roma e pretendere di insegnare religione al Papa".

Il sostegno di Newell a Linux arriva subito dopo l'approdo su questa piattaforma di Steam e della sua libreria di giochi. Quella mossa, in realtà, è solo un primo passo nella strategia di Valve per Steam Box, il nuovo sistema espressamente dedicata ai giochi che ruoterà intorno allo stesso Steam. Nei piani di Valve, i giocatori connetteranno la Steam Box alla TV e giocheranno nel soggiorno comodamente seduti sul divano, come si fa con le tradizionali console.

Newell ha poi lasciato intendere che molto presto verranno comunicate novità concrete su Steam Box: "La prossima settimana renderemo pubblici nuovi dettagli sulle opportunità hardware che abbiamo a nostra disposizione per portare Linux nel soggiorno delle famiglie".

Il boss di Valve ha parlato a lungo delle sfide a cui vanno incontro gli sviluppatori nella conversione dei loro giochi per il formato Linux. Ha rivelato che Valve sta collaborando per lo sviluppo di un debugger per Linux che molti sviluppatori hanno richiesto proprio per facilitare questo processo.

Naturalmente il sostegno di Gabe Newell e di Valve a Linux non inizia oggi. Nella scorsa estate, il CEO di Valve definiva catastrofe la piattaforma rivale di Linux, Windows 8.

66 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz17 Settembre 2013, 12:43 #1
Come ho sempre detto Linux non è pronto per il grande pubblico così com'è.

Ci vuole una distro per utonti, seguita, chiara, curata.
Che dia un minimo di autonomia all'utente.





E poi basta con "Linux è il futuro" sono 20 anni che lo sento.
dobermann7717 Settembre 2013, 12:51 #2
Originariamente inviato da: Bivvoz
E poi basta con "Linux è il futuro" sono 20 anni che lo sento.


Esattamente. Arriva "l'anno di Linux" LOL.

Tra l'altro, tenendo conto anche di XBOX, mai il gaming è stato piu' M$ di cosi'.
marcoroma9317 Settembre 2013, 12:56 #3
Speriamo che Valve rivoluzioni tutto
Tedturb017 Settembre 2013, 13:01 #4
veramente, ubuntu e' molto piu per utonti di windows.
e sopratutto, se un utonto ha qualche problema con ubuntu, basta una ricerca con google e la soluzione e' li.
Con windows non si sa mai in quali posti bisogna guardare, con i codici di errore che significano tutto o niente, etc etc etc
argent8817 Settembre 2013, 13:04 #5
Sì, lo hanno detto gli utenti per anni, ma quando lo dice il boss di Valve cambiano le carte in tavola, almeno di poco.
Linux per le masse è, nelle intenzioni, Ubuntu ma anche lui non ha mai sfornato grandissimi numeri..

Poi bisognerà vedere se l'utente steam vuole effettivamente un PC preconfezionato oppure vuole farselo da sé.
Microfrost17 Settembre 2013, 13:11 #6
beh il gaming per linux non è mai stato cosi roseo come oggi,proprio grazie a steam centinaia di titoli girano su linux,perlopiu indie questo è vero,ma direi che la direzione è quella giusta
Einhander17 Settembre 2013, 13:11 #7
Originariamente inviato da: dobermann77
Esattamente. Arriva "l'anno di Linux" LOL.

Tra l'altro, tenendo conto anche di XBOX, mai il gaming è stato piu' M$ di cosi'.


Attenzione che sta frase non so' fino a che punto sia vera eh, cioe' se uno guarda solo al mercato gaming dei pc lo e', ma basta guardare a come stanno andando le cose sul mercato degli ultra portatili come tablet e cellulari vari e perche' no anche le console -la ps4 se non erro ha ancora una base linux nel suo OS- per rendere questa affermazione solo parzialmente vera.

Ad occhio mi sembra che ci siano piu' videogiocatori -casual ovviamente, ma sempre videogiocatori sono- su android che forse nell'intero panorama dei pc considerando quanti cellulare vengono venduti all'ANNO con android all'interno -e cmq anche ios mi pare usi prevalentemente le opengl- quindi di cosa parliamo esattamente?
Sicuramente del mercato pc, ma non e' detto che valve punti SOLO a quell'utenza, anzi.

In realta' cio' che manca al momento sono dei validi strumenti di sviluppo APPOSITAMENTE creati per sviluppare videogame, ma non per utilizzo soltanto da parte dei professionisti, bensi per tutti.
Ma anche questo e' solo parzialmente vero visto che gia' unity ci mette del suo ed è cmq un engine grafico destinato a salire in termini di qualita' e configurazioni in maniera esponenziale di anno in anno.
Qui l'unica che deve stare attenta o trovare una posizione vantaggiosa e' microsoft non gli altri.

Ovviamente il mio discorso e' a lungo termine, ma ricordo a tutti che : "tutto cio' che ha un inizio ha anche una fine" (grazie matrix ).

Soprattutto i monopoli.
Malek8617 Settembre 2013, 13:23 #8
La situazione dei giochi su Android è abbastanza complicata. Nonostante la sua diffusione, gli sviluppatori preferiscono nettamente iOS, per diversi motivi. Leggi qui:

http://penny-arcade.com/report/arti...her-reasons-why

E' strano che, per una volta che arriva una piattaforma basata su Linux diffusissima a livello consumer (al punto che ormai sta per diventare quasi un monopolio), gli sviluppatori preferiscono altre piattaforme. Sarà destino
Bluknigth17 Settembre 2013, 13:26 #9
Il problema, e questo ce lo ha fatto capire Apple con IOs e Google con Android è che ci vuole uno Store o un market che sia semplicissimo da usare e un'interfacia semplice per fare le cose complicate.

Se Valve uscisse con una bozza di console facilmente replicabile come componentistica, un OS in stile Ubuntu e applicazioni facilmente scaricabili e installabili dallo store come capita per i telefonini potrebbe fare il botto.

La verità invece che anche utilizzando Ubuntu tante/troppe cose le devi fare da riga di comando.
E lo Store oltre che essere confusionario a volte manca di applicazioni base o delle ultime versioni perchè lenti a certificare quella nuova.

Creando invece un ecosistema HW, OS, e Store ben definito la cosa potrebbe radicalmente cambiare, in quanto potrebbero essere gli sviluppatori interessati a supportare degnamente la piattaforma.

Vedremo. Daltra parte, con le nuove console potrebbero essere MS (soprattutto) e Sony ad avvicinarsi al mondo PC.
Magari supportando degnamente tastiera e mouse e mettendo un bell'office...

Nazgul198717 Settembre 2013, 13:27 #10
Originariamente inviato da: Einhander
Attenzione che sta frase non so' fino a che punto sia vera eh, cioe' se uno guarda solo al mercato gaming dei pc lo e', ma basta guardare a come stanno andando le cose sul mercato degli ultra portatili come tablet e cellulari vari e perche' no anche le console -la ps4 se non erro ha ancora una base linux nel suo OS- per rendere questa affermazione solo parzialmente vera.

Ad occhio mi sembra che ci siano piu' videogiocatori -casual ovviamente, ma sempre videogiocatori sono- su android che forse nell'intero panorama dei pc considerando quanti cellulare vengono venduti all'ANNO con android all'interno -e cmq anche ios mi pare usi prevalentemente le opengl- quindi di cosa parliamo esattamente?
Sicuramente del mercato pc, ma non e' detto che valve punti SOLO a quell'utenza, anzi.

In realta' cio' che manca al momento sono dei validi strumenti di sviluppo APPOSITAMENTE creati per sviluppare videogame, ma non per utilizzo soltanto da parte dei professionisti, bensi per tutti.
Ma anche questo e' solo parzialmente vero visto che gia' unity ci mette del suo ed è cmq un engine grafico destinato a salire in termini di qualita' e configurazioni in maniera esponenziale di anno in anno.
Qui l'unica che deve stare attenta o trovare una posizione vantaggiosa e' microsoft non gli altri.

Ovviamente il mio discorso e' a lungo termine, ma ricordo a tutti che : "tutto cio' che ha un inizio ha anche una fine" (grazie matrix ).

Soprattutto i monopoli.


Mamma mia super quote concordo alla perfezione.
Aggiungo che, come dici tu, nel mondo videogame paradossalmente è più utilizzato linux/unix poichè già dalla PS2 si utilizzava opengl e come SO le fondamenta di linux/unix, idem PS3 e PS4. aggiungi andoid, ps vita, mac os, ecc. ciao! miliardi di device con SO derivate di unix...
(non so cosa usi nintendo....)
io ho provato su ubuntu steam, purtroppo solo half-life ma devo dire che non da nessun problema, ottimo direi se pur datato.
Per quanto riguarda unity, che sarebbe una delle mille interfacce (per chi viene dal mondo windows consiglio Lubuntu), ha reso linux stupid proof, forse più semplice di windows 7... ma questo è un altro discorso che andrebbe fatto OT a altre persone che parlano non avendolo mai provato....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^