Nessuna riduzione del prezzo di Wii

Nessuna riduzione del prezzo di Wii

Il direttore della divisione marketing di Nintendo of America, George Harrison, ribadisce che non sono in programma riduzioni di prezzo per Nintendo Wii.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:39 nel canale Videogames
Nintendo
 
La guerra tra le console di nuova generazione si è spostata recentemente sul versante del prezzo al pubblico. Sia Microsoft che Sony, infatti, hanno praticato delle significative riduzioni, offrendo i propri sistemi a prezzi più abbordabili. D'altronde, quello del prezzo non è stato mai un problema serio in casa Nintendo. La società nipponica ha piazzato il proprio sistema al gradino più basso della scala dei prezzi e, dunque, non ha bisogno di rivedere la propria strategia in merito.

È quanto ribadisce George Harrison, direttore della divisione marketing di Nintendo of America, all'agenzia Reuters: "Rimarremo sul prezzo di $ 249,99 nel prossimo futuro. Stiamo vendendo tutte le unità che riusciamo a produrre. Penso che siamo in una grande posizione e che, nonostante le riduzioni di prezzo, i nostri rivali non siano in grado di raggiungerci".

"La cosa più importante è che noi abbiamo un tipo di clienti che i nostri rivali non riescono a coinvolgere", continua Harrison. "L'obiettivo è adesso quello di avere un ritmo produttivo solido per tutto l'anno. I fornitori non gradiscono non ricevere le console e dunque non poter vendere nella prima parte dell'anno".

George Harrison è in procinto di lasciare la società. Come riportato nei mesi scorsi, infatti, l'abbandono sarà effettivo entro la fine dell'anno (vedi qui). Nintendo, inoltre, ha pianificato di consegnare 16,5 milioni di Nintendo Wii entro il mese di marzo 2008, stima superiore del 18% rispetto alla precedente.

La società nipponica ha raggiunto un valore di mercato di 10 trilioni di yen (60 miliardi di euro). Il valore delle azioni di Nintendo è aumentato di cinque volte negli ultimi due anni.

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rezinomed16 Ottobre 2007, 08:45 #1
Beh, i 600 euro iniziali della PS3 contro i 250 del wii un po di differenza la fanno ... è normale che restino stazionari o andrebbero in perdita
Questo in teoria
Nella pratica il Wii si trova abbondantemente a 200 euroS
tommy78116 Ottobre 2007, 08:47 #2
ottime prospettive per Nintendo e ottimi risultati già raggiunti. concordo che la riduzione di prezzo è inutile, ci pensano già gli iper a venderla sotto costo a 199 euro che sono una bazzecola se confrontati ai prezzi delle concorrenti.
Bluknigth16 Ottobre 2007, 08:49 #3
La mia teoria è diversa: credo che a 150€ potrebbero essere ancora in attivo, ma solo oggi riescono ad avere disponibilità delle console sufficienti per rispondere alla richiesta.

In un anno ha venduto 16,5 milioni di console, è la console di riferimento del mercato e costa ancora meno delle concorrenti.

Tanto di cappello a Nintendo.
devilman7916 Ottobre 2007, 08:51 #4
Originariamente inviato da: rezinomed
Nella pratica il Wii si trova abbondantemente a 200 euroS


dove??
Ratatosk16 Ottobre 2007, 09:07 #5
D'altra parte non sanno nemmeno come evadere gli ordini al prezzo attuale, non avrebbe senso ridurlo :>
cyber16 Ottobre 2007, 09:07 #6
Originariamente inviato da: rezinomed
Nella pratica il Wii si trova abbondantemente a 200 euroS


Vero, preso 10gg fa da MW a 199€
Wee-Max16 Ottobre 2007, 09:09 #7
Originariamente inviato da: cyber
Vero, preso 10gg fa da MW a 199€


pure io
coschizza16 Ottobre 2007, 09:17 #8
Originariamente inviato da: rezinomed
Beh, i 600 euro iniziali della PS3 contro i 250 del wii un po di differenza la fanno ... è normale che restino stazionari o andrebbero in perdita
Questo in teoria
Nella pratica il Wii si trova abbondantemente a 200 euroS



la wii è venduta in guadagno gia dal lancio, si approfittano perche hanno forte richiesta e nessuna concorrenza quindi non hanno nessun interesse a calare il prezzo.

facendo un confronto con le 2 console next gen ms e sony la nintendo per vendere la sua wii in perdita come gli altri avrebbe dovuto venderla al lancio a non piu di 100€ e a questo natale potrebbe calare il prezzo tranquillamente a meno di 60-70€....


questo capita quando non esiste un mercato concorrenziale e visto che la nintendo ha sempre avuto un suo mercato di nicchia molto ampio ha fatto cosi la sua fortuna.

l'unico mio rammarico è che la mia wii sta prendendo la polvere da mesi perche non ho trovato altri titoli validi da comprare, speriamo per il futuro ma da quello che ho visto in questo primo anno sembra che la console ritornerà ad avere un mercato first party ottimo e quello di terze parti molto scarso come nelle sue generazioni passate........un vero peccato
taleboldi16 Ottobre 2007, 09:19 #9
non c'è nessuna buona ragione per cui dovrebbero diminuire il prezzo, quindi chi glielo fa fare ?

mah !?!?

ciauz
commodoro16 Ottobre 2007, 09:31 #10
beh in effetti i giochi della nintendo fino ad oggi sono un pò scarsi, ma considerato il controller wireless utilizzato in giochi di tennis è fenomenale(già provato ).

poi ho letto proprio quì che uscirà sia fifa 08 che pes 08 quindi ci sarà da divertirsi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^