Naughty Dog mostra le tecnologie alla base di erba e acqua in Uncharted 4

Naughty Dog mostra le tecnologie alla base di erba e acqua in Uncharted 4

Uncharted 4 A Thief's End sarà uno dei giochi graficamente più sconvolgenti, anche perché usa una serie di tecnologie innovative.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 17:01 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

La stessa tecnologia che gestisce l'ondeggiamento dell'erba in funzione del vento e le impronte che i personaggi generano su di essa è alla base della gestione dei peli del dorso e dei capelli del protagonista Nathan Drake. Lo hanno spiegato Christophe Desse, Andrew Maximov e Neilan Naicker di Naughty Dog in un panel alla Gnomon, una delle più importanti scuole per la specializzazione in computer graphics per l'industria dell'intrattenimento.

I tre hanno spiegato come le tecnologie alla base dell'animazione di erba e acqua siano state riutilizzate in altri settori della grafica di Uncharted 4. Anche il danno arrecato ai veicoli funziona in maniera simile alla deformazione dell'erba. "È tutto in sinergia", hanno detto i tre durante il panel.

Qui di seguito potete rivedere l'intero intervento di Desse, Maximov e Naicker. Se volete concentrarvi solo su erba, acqua e peli saltate direttamente al minuto 49. I tecnici di Naughty Dog parlano anche della spettacolare demo di Uncharted 4 presentata all'E3, soffermandosi sugli effetti di distruzione.

Ricordiamo che Uncharted 4 è adesso previsto per la prima parte del 2016, altri dettagli si trovano qui.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deggial29 Giugno 2015, 23:07 #1
avevo letto "tecnologie a base d'erba" e ho pensato... so io come programmano i programmatori "a base d'erba"!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^