Natal non avrà un chip interno dedicato

Natal non avrà un chip interno dedicato

La periferica non avrà l'hardware per calcolare le animazioni determinate dai movimenti dei giocatori.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:43 nel canale Videogames
 

Dentro Natal non ci sarà un chip dedicato ai calcoli relativi alle animazioni, determinate dai movimenti dei giocatori e catturate da una videocamera. La gestione delle animazioni sarà affidata a un software, mentre i calcoli ricadranno su uno dei tre core del processore Power PC di XBox 360, conosciuto come Xenon, con un certo impatto sulle prestazioni.

La notizia viene riportata da GamesIndustry, che lascia intendere che Microsoft ha rivisto i suoi piani iniziali che prevedevano l'installazione di un chip dedicato all'interno della periferica. La presenza del chip avrebbe comportato un aumento dei costi di produzione e conseguenzialmente del prezzo di listino di Natal.

D'altronde è un segno di come l'industria continui sulla strada delle soluzioni offerte a prezzo budget, come da strategia Nintendo. Microsoft ancora non annuncia il prezzo di riferimento della periferica, ma secondo indiscrezioni dovrebbe aggirarsi sulle 50 sterline (e forse 50 euro). Si tratterebbe di un prezzo decisamente competitivo che potrebbe consentire a Microsoft di raggiungere subito al lancio il traguardo previsto di 5 milioni di unità di Natal vendute.

Secondo Alex Kipman, sviluppatore principale di Project Natal, la nuova periferica per XBox 360 richiede tra il 10 e il 15 % della capacità computazionale del processore di XBox 360. Il software che si occuperà gestione delle animazioni scheletrali occupa 50 MB e riesce a individuare 31 differenti parti del corpo per ogni frame, processando 30 immagini per ogni secondo. Ricordiamo che tra i titoli di nuova generazione che sfrutteranno Natal c'è Fable 3, che sicuramente avrà una grafica al passo con i tempi.

"Natal si affida sull'hardware già esistente in modo che gli sviluppatori non debbano adeguarsi a nuovo hardware", dice Kipman a Tech Radar. "Abbiamo allenato il software in modo che possa riconoscere tutte le parti del corpo. Nel momento in cui gli viene sottoposta una nuova immagine, il software è in grado di riconoscere le singole parti del corpo basandosi sulle informazioni che abbiamo memorizzato. Inoltre, il sistema riconosce anche gli arti che sono nascosti da altre parti del corpo in base alla posizione del giocatore".

La rimozione del chip rende praticamente impossibile aggiornare il vecchio software alla nuova periferica. Microsoft si è soffermata su questo punto già in passato: Natal è principalmente rivolto a progetti nuovi, pensati appositamente per il nuovo sistema di interfacciamento. Microsoft si impegna a supportare gli sviluppatori nella programmazione di progetti dedicati che possano sfruttare il sistema di gestione delle animazioni scheletrali di Natal.

È stato annunciato al CES di Las Vegas che Project Natal entrerà in commercio nella stagione natalizia 2010.

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Riccardo8208 Gennaio 2010, 09:03 #1
già vanno a scatti i giochi moderni come rouge warrior e Avatar (se giocati da dvd) figuriamoci quando giochi pesanti come questi useranno natal.. logico pensare a dei ridimensionamenti.. e comunque anche se fosse costato 100 euro ma con un processore dedicato non penso si verificherebbe questa grande tragedia..
al13508 Gennaio 2010, 09:03 #2
ummmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm
risparmio ci cova...
bisognera anche vedere l'impatto prestazionale. evidentemente ci rientrano.. se cosi fosse... buon per loro... lo spero...
Nicola[3vil5]08 Gennaio 2010, 09:07 #3
non possiedo console... ma penso che questa sia una notizia buona per chi ha xbox, se volete sfruttare natal non vi costringono a cambiare console solo per avere un chip in più, penso che si possa sacrificare un pò di grafica per risparmiare un bel po' di soldini. O no?
Human_Sorrow08 Gennaio 2010, 09:08 #4
"Natal si affida sull'hardware già esistente in modo che gli sviluppatori non debbano adeguarsi a nuovo hardware ... "

daniluzzo08 Gennaio 2010, 09:13 #5
Originariamente inviato da: Nicola[3vil5]
non possiedo console... ma penso che questa sia una notizia buona per chi ha xbox, se volete sfruttare natal non vi costringono a cambiare console solo per avere un chip in più, penso che si possa sacrificare un pò di grafica per risparmiare un bel po' di soldini. O no?


Il chip sarebbe stato dentro la periferica Natal, non dentro la consolle, non era necessario cambiare xbox.
Nicola[3vil5]08 Gennaio 2010, 09:21 #6
come detto non possidedo console e non me ne intendo, era solo una supposizione.

Quindi... azzi vostri lol :-)
K4rn4K08 Gennaio 2010, 09:46 #7
Solo 31 parti del corpo ?!! Mi sembrano poche considerando che le dita delle mani sono 10, speravo in qualcosa di più completo, invece ho paura che sarà qualcosa fatto solo per attirare la fetta di mercato dei casual gamer della Wii.
Vertex08 Gennaio 2010, 09:51 #8
Non c'è problema anche se si riducesse la capacità di calcolo della X360 tanto i casual non se ne accorgerebbero visto che sono abituati al wii
Pikazul08 Gennaio 2010, 10:05 #9
Originariamente inviato da: K4rn4K
Solo 31 parti del corpo ?!! Mi sembrano poche considerando che le dita delle mani sono 10, speravo in qualcosa di più completo, invece ho paura che sarà qualcosa fatto solo per attirare la fetta di mercato dei casual gamer della Wii.



Vero, chi l'avrebbe mai detto che Natal è una periferica orientata a nuove tipologie di giochi costruiti su un approccio più casual?

A parte la Microsoft intendo...
MaxArt08 Gennaio 2010, 10:07 #10
Ma qui si parla di Fable 3, siamo sicuri che il target sia per utenti casual?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^