Mozilla porta Unreal Engine 3 dentro Firefox

Mozilla porta Unreal Engine 3 dentro Firefox

Grazie al modulo di ottimizzazione OdinMonkey, Mozilla è adesso in grado di portare il motore Unreal 3 di Epic nel web.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:56 nel canale Videogames
FirefoxMozillaEpic
 

Mozilla, l’organizzazione non profit nota per il browser web Firefox, al Game Developers Conference ha promosso il web come piattaforma per il gaming. Grazie alle più recenti innovazioni in JavaScript, gli sviluppatori di giochi possono ora usufruire di prestazioni veloci che competono con quelle native, sfruttando le potenzialità del Web senza il costo aggiuntivo di plugin di terze parti.

Nella fattispecie, il modulo OdinMonkey per l'engine JavaScript di Firefox offre agli sviluppatori di videogiochi gli strumenti per creare esperenze di gioco tridimensionali veloci e graficamente valide, da giocarsi sul web. Questa tecnologia, inoltre, consente a Mozilla di aprire la strada per giochi web-based in 3D con cui interfacciarsi tramite smartphone e tablet. Le ottimizzazioni di JavaScript permetteranno di colmare il divario nelle prestazioni rispetto alle applicazioni native.

Mozilla sta inoltre lavorando con Epic per portare i giochi con Unreal Engine 3 sul web. Sulla base di queste ottimizzazioni, Epic sta infatti costruendo una versione ottimizzata di JavaScript. Mentre Mozilla rilascerà presto una versione di Firefox pienamente compatibile con le nuove tecnologie Epic.

Sfruttando la nuova tecnologia di ottimizzazione per JavaScript, gli sviluppatori avranno enormi potenzialità nello sviluppo di giochi con questo motore grafico e facilitazioni nella conversione dei giochi già esistenti.

Inoltre, ha rilasciato BananaBread v2, il gioco in 3D che da oggi si avvale anche dell’ottimizzazione delle prestazioni asm.js. Altri dettagli sulle ottimizzazioni di JavaScript in Firefox si trovano qui.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar28 Marzo 2013, 19:37 #1
Ahpperò!
Spero in un porting a breve delle prime tre versioni di Quake: giocare senza plugin non avrebbe prezzo!

Sarà inoltre una bella mossa per FirefoxOS.
Bivvoz28 Marzo 2013, 20:30 #2
Queste cose mi rendono fiero di essere fedele a firefox e di non aver ceduto al lato google del web

Molto vero lo slogan di mozilla per firefox: l'unico browser che ti mette al primo posto.
marchigiano28 Marzo 2013, 23:51 #3
son contento pure io
jackslater29 Marzo 2013, 00:24 #4
Grande mossa.
Lunga vita a Mozilla e Firefox.
LMCH29 Marzo 2013, 05:37 #5
Originariamente inviato da: M47AMP
Già era entrato nei vertici delle priorità per i rilasci dei driver delle skede video.
Ora nelle ottimizzazioni dei browser: vuoi che Ie10 e chrome non facciano altrettanto?


Mi sa proprio che dopo anni in cui ha continuato a promuovere DirectX ora Microsoft si ritroverà a dover accettare la supremazia di fatto di OpenGL.

Perchè WebGL (usato per la grafica ad alte prestazioni nei browser, incluso questo caso) è essenzialmente un binding per Javascript di OpenGL ES 2.0

E tutto questo appena dopo che in WinRT "per tablet ARM" ed in Windows Phone 8 hanno continuato a preferire DirectX nonostante che l'assenza di OpenGL renda più difficile il porting di giochi (ma anche di roba più "seria" da iOS ed Android.
Bivvoz29 Marzo 2013, 09:06 #6
Originariamente inviato da: M47AMP
FF secco non mi piace da quando è passato alla numerazione vintage sulla scia di Chrome.
Così come per Chrome ricorro a due diverse distribuzioni Chromium. Una sempre di Armada e l'altra di Srware Iron.


Scusa ma che senso ha non farsi piacere un browser per come chiamano le versioni?
calabar29 Marzo 2013, 13:37 #7
@M47AMP
Non ho ben capito perchè chiami "vintage" il sistema di distribuzione attuale di Firefox.
Vintage significa "vecchio e di valore", "d'annata" per cui non colgo il nesso.

Comunque leggendo quanto hai scritto, ho idea che ci siano diversi punti che non ti sono chiari.

Partiamo dal perchè FF ha adottato una nuova strategia di sviluppo.
Torniamo ai tempi di FF4, quando a causa della vecchia strategia di sviluppo si sono presentati i seguenti problemi:
- Firefox, con FF3.6, era rimasto molto indietro rispetto alla concorrenza, che nel frattempo aveva browser decisamente migliori
- L'inserimento di cambiamenti di così ampia portata come avvenuto in FF4 ha portata to a:
- ritardi evidenti sulla sua uscita, con conseguenti proteste della community
- un prodotto rilasciato piuttosto immaturo, con gravi problemi di pesantezza e memory leak, per fortuna risolti in seguito.
- un'insieme elevato di estensioni incapaci di funzionare, dato che gli sviluppatori si sono trovati di fronte ad un browser con grandi differenze rispetto al passato

Ora, con il nuovo modello di sviluppo, abbiamo i seguenti vantaggi:
- Le innovazioni vengono subito messe a disposizione degli utenti.
- Le estensioni sono quasi sempre funzionanti senza cambiamenti. Nei casi in cui ci siano problemi, gli sviluppatori comunque non devono fare le corse per aggiornare molte estensioni o larghe fette di codice, e questo significava dover aspettare anche mesi prima di vedere aggiornate alcune estensioni. Da quando c'è il nuovo modello di sviluppo, per me l'uscita di una nuova release è diventata un passaggio quasi indolore, mentre prima era decisamente traumatica. E io uso una cinquantina di estensioni e un'interfaccia customizzata a mano.
- Lo sviluppo continuo su tre (quattro) canali consente un migliore testing, da accesso in anticipo agli sviluppatori che possono arrivare più puntuali all'uscita sul canale release e consente di provare in anteprima le novità.
- Il browser tiene il passo con i concorrenti, migliorando di continuo.

L'unica pecca di questo modello di sviluppo è che non concede la stabilità necessaria ad alcune applicazioni aziendali (spesso perchè mal fatte) e richiede un lavoro extra per gli amministratori delle reti.
A questo si è posto rimedio con le versioni ESR, che hanno esattamente questo scopo, insieme a quello di garantire maggiore sicurezza evitando l'introduzione di nuove feature ma semplicemente migliorando/aggiustando quelle esistenti.

Le versioni ESR non sono a mio parere inadatte al gioco, una volta che le WebGL saranno mature (quindi non avremo continue aggiunte di novità come avviene ora) il problema degli aggiornamenti dovrebbe diventare del tutto marginale.

Per quanto riguarda le Nvidia Quadro che citi (l'equivamente AMD sono le FireGL), la differenziazione non è dovuta al fatto che le ottimizzazioni per i giochi impedivano di lavorare, ma semplicemente al fatto che quello professionale era un mercato differente, più redditizio e con più ampi margini.
Si sono quindi differenziate le schede consumer da quelle professionali, proprio per una questione di mercato.
sundraw8315 Aprile 2013, 23:35 #8
soluzione ambiziosa tutta da provare.. !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^