Midway con Turbine Entertainment per LOTR Online

Midway con Turbine Entertainment per LOTR Online

Sarà Midway che si occuperà della distribuzione internazionale di The Lord of the Rings Online: Shadows of Angmar, il MMORPG in fase di sviluppo presso Turbine Entertainment. L'uscita del gioco è prevista nel corso del 2006.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:23 nel canale Videogames
 

Circa un anno fa Turbine Entertainment annunciò di aver concluso il suo rapporto con Vivendi Universal Games circa la distribuzione internazionale di Middle-earth Online, MMORPG che avrebbe sfruttato la licenza sulla celebre trilogia fantasy di J.R.R. Tolkien.

Inizialmente il rilascio del gioco era previsto per il mese di giugno 2005, ma continui ritardi ne hanno fatto slittare la pubblicazione. In seguito, il suo nome cambiò in quello che sarebbe stato definitivo, ovvero The Lord of the Rings Online: Shadows of Angmar.

Ricordiamo che il MMORPG di Turbine si rifà alla licenza relativa ai romanzi di Tolkien, mentre quella legata alla trilogia cinematografica di Peter Jackson è nelle mani di Electronic Arts. Oltre che sui Signori degli Anelli, Turbine detiene i diritti relativi all'altro romanzo fantasy di Tolkien, Lo Hobbit.

La notizia di oggi è che Midway ha siglato un accordo con la stessa Turbine per la co-produzione del gioco in questione e per la sua distribuzione su scala internazionale. Si tratta della prima volta che Midway entra a far parte del settore dei MMORPG. Anzi, la software house americana, finora, si è quasi esclusivamente occupata di giochi di taglio console.

Solo nel 2004 è entrata pesantemente nel settore PC, grazie all'acquisizione della serie Unreal da Atari. La bizzarria nasce dal fatto che proprio Atari distribuirà l'altro MMORPG attualmente in fase di sviluppo presso Turbine Entertainment, ovvero Dungeons & Dragons Online: Stormreach. Ricordiamo che, comunque, Midway non è più la società che negli anni '80 segnò gli albori della storia dei videogiochi.

Il rilascio di The Lord of the Rings Online: Shadows of Angmar è previsto nel corso del 2006, probabilmente durante il mese di maggio.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Th€@n25 Febbraio 2006, 09:24 #1
Alcune considerazioni. La prima e' che e' impossibile che il gioco esca a maggio di quest'anno, e' ancora in fase di sviluppo e non e' stata annunciata nemmeno la closed beta. MMORPG.COM lo da in uscita per dicembre ma ritengo pure questa data improbabile, direi che dovremo aspettare l'anno prossimo.

Seconda considerazione, a differenza di DDO questo almeno e' un vero mondo persistente, la magia sara' sviluppata in modo particolare nel senso che sara' molto poca ma potentissima. Le classi saranno infatti un pochino diverse dai soliti mmorpg fantasy.

Terzo, almeno all'inizio non si potranno impersonare personaggi della fazione malvagia, orchi e quant'altro...

Ultima cosa ma molto importante, non ci sara' ne' PvP ne' scontri di massa. Si potranno fare duelli solo se consenzienti.

Per me che seguo un po' tutti i prossimi titoli fantasy questo come interesse viene dopo Conan, Vanguard ed Hero's Jorney. Vedremo come si sviluppa, per promettere promette ma la strada e' ancora lunga.
Eraser|8525 Febbraio 2006, 09:55 #2
ma sti tizi che fanno MMOPRG quanti utenti sperano di trovare disposti a pagare la quota mensile di gioco, se la maggior parte stanno già giocando (e quindi pagando) ad almeno altri 2 MMO tipo WOW o DAOC o altri..?
Th€@n25 Febbraio 2006, 11:39 #3
Originariamente inviato da: Eraser|85
ma sti tizi che fanno MMOPRG quanti utenti sperano di trovare disposti a pagare la quota mensile di gioco, se la maggior parte stanno già giocando (e quindi pagando) ad almeno altri 2 MMO tipo WOW o DAOC o altri..?


Direi proprio tutti quelli che si sono stancati dei giochi in circolazione piu' tanti altri che si interesseranno in futuro a questo genere in piena espansione.

Non capisco perche' il fatto di dover pagare una quota mensile poi sia considerato ingiusto (come ho letto in altri 3d) o un'ostacolo all'espansione di questi giochi.

Un gioco di questo genere ha dei costi molto diversi da un single player o un multiplayer "normale", c'e' lo sviluppo continuo con patch che aggiungono contenuti (oltre che correzioni), il mantenimento dei server, l'assistenza ai giocatori e tante altre cose. Si paga per un servizio come e' la connessione a internet, l'elettricita', ecc...

Certo che cambiare abitudini quando si e' abituati a utilizzare giochi piratati e' un po' piu' difficile...

Se poi calcoli che con 12/15 € puoi giocare un mese 24h su 24 mentre con la stessa cifra vedi solo 2 film al cinema o ti bevi un paio di birre non credo sia una cifra fuori portata.
magilvia25 Febbraio 2006, 12:29 #4
Un gioco di questo genere ha dei costi molto diversi da un single player o un multiplayer "normale", c'e' lo sviluppo continuo con patch che aggiungono contenuti (oltre che correzioni), il mantenimento dei server, l'assistenza ai giocatori e tante altre cose. Si paga per un servizio come e' la connessione a internet, l'elettricita', ecc...

Scusa tanto ma è vero che ci sono dei costi ma quello che ci fanno pagare è sicuramente troppo. Metti che ci siano 200000 players ognuno che paga 15 euro al mese vuol dire che fanno su 3milioni di euro al mese! Secondo te i costi di qualche patch e dei server di gioco ammontono a tanto ? Ci spremono, punto.
MiKeLezZ25 Febbraio 2006, 12:33 #5
Pensate a Guild Wars che riesce a campare solo con gli introiti del gioco...
Gli altri con quota mensile significano che ci mangiano su parecchio, in modo esponenziale al crescere dei giocatori (perchè i costi fissi non variabili, come la creazione di patch, l'imbastire eventi, vengono suddivisi fra più persone).
Più verosimilmente, il mensile è il prezzo che la gente è disposta a spendere per continuare a giocare, non a caso è il primo che scende quando il MMORPG ha finito la sua fase evolutiva.
Franz_dp25 Febbraio 2006, 13:51 #6
Io pagherei anche se il gioco meritasse, ma la cosa che mi secca è che se
per una settimana nn posso giocare allora perdo una parte dei soldi.
Preferirei vendessero abbonamenti a ore oltre che a quelli "flat", tipo che si potesse comperare 50 ore di gioco da spendere in quanto tempo vuoi
a me durerebbe 6 mesi
Troll XX25 Febbraio 2006, 19:50 #7
Originariamente inviato da: Franz_dp
50 ore di gioco da spendere in quanto tempo vuoi
a me durerebbe 6 mesi


vero, però questi non sono titoli fatti per essere giocati 2 ore la settimana, è necessario avere più dedizione. a me non piacciono proprio per questo motivo.
Karandas27 Febbraio 2006, 09:59 #8
Un'altro mmorpg con pvp consensuale....un'altro fallimento assicurato...prendere a schiaffi i mostri controllati dalla cpu come obbietivo ultimo è tato divertente quanto giocare a diablo dopo aver provato Ultima Oline nei tempi d'oro.
mjordan27 Febbraio 2006, 21:25 #9
Originariamente inviato da: Th€@n]Direi proprio tutti quelli che si sono stancati dei giochi in circolazione piu' tanti altri che si interesseranno in futuro a questo genere in piena espansione.

Non capisco perche' il fatto di dover pagare una quota mensile poi sia considerato ingiusto (come ho letto in altri 3d) o un'ostacolo all'espansione di questi giochi.
[/quote]

Perchè
Un gioco di questo genere ha dei costi molto diversi da un single player o un multiplayer "normale", c'e' lo sviluppo continuo con patch che aggiungono contenuti (oltre che correzioni), il mantenimento dei server, l'assistenza ai giocatori e tante altre cose. Si paga per un servizio come e' la connessione a internet, l'elettricita', ecc...


Nessuno lo mette in dubbio. Fatto sta che tu fai pagare 15€ a una persona che non sta connessa 24h/24 e con quel prezzo i provider nazionali ti danno banda ADSL per un mese. Io ci devo giocare a un videogioco. E' troppo.

Certo che cambiare abitudini quando si e' abituati a utilizzare giochi piratati e' un po' piu' difficile...


Perchè dovrei cambiare abitudini? Non vedo che c'entra la questione dei giochi pirata. Io sono disposto a pagare di piu' il gioco al momento dell'acquisto. Anche 70€. Ma l'abbonamento no. Hanno tolto i costi fissi ai telefonini, mo ce li vogliono mettere sui giochi

Se poi calcoli che con 12/15 € puoi giocare un mese 24h su 24 mentre con la stessa cifra vedi solo 2 film al cinema o ti bevi un paio di birre non credo sia una cifra fuori portata.


Tu non giochi un mese 24/24 è questo il punto. Il prezzo andrebbe fatto sul consumo effettivo, con sconti per volumi. Non 15€ una tantum.

Ah, tutto IMHO ovviamente.
daedin8928 Febbraio 2006, 14:48 #10

LOL Grazie rosà ^^

ho mandato un email al nostro giornalista tempo fa chiedendo se aveva news proprio su middle earth online ^^ grazie per la risposta anche se implicita....ciao!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^